Salute: un dolce? Meglio light, consigli per diminuire i grassi

ADV

Quando prepariamo un dolce ci regaliamo un po’ di coccole, e purtroppo non solo quelle perche in una fetta di dolce ci sono un bel po’ di calorie. E allora per mantenere il piacere di un momento di dolcezza limitando calorie e rimorsi ecco qualche consiglio e qualche trucco per un dolce light:

Limitate il burro, sostituite con olio extravergine d’oliva quando fate frolle e nei biscotti  magari con l’aggiunta di piccole quantità di semi di lino macinati, ricchi di omega 3 lo consiglia lo chef Giovanni Allegro, insegnante alla Cascina Rosa, la scuola di cucina preventiva.

Dosate lo zucchero, tanti pensano che quello di canna sia preferibile a quello bianco, ma la quantità di saccarosio è quasi la stessa, limitiamo il contenuto di zucchero preferendo il 10% del peso totale degli ingredienti.

Aggiungete  frutta nei dolci ,come spiega  dottoressa Silvana Mazza, responsabile igiene e nutrizione dell’Asl di Milano: «La frutta accontenta il palato, fornisce fibre e micronutrienti, dolcificante naturale perché il fruttosio contenuto nella frutta consente un risparmio calorico di circa il 30%“.

Per aumentare il potere saziante di un dolce usate farina integrale, oltre ad offrire un importante contenuto di fibre, potete cominciate  mescolandola a quella bianca per aumentare gradatamente le dosi.

Aggiungete agli impasti uva sultanina perché questo tipo di frutta secca pare sia in grado di ridurre il senso di fame, lo spiega Anna Villarini, nutrizionista dell’Istituto nazionale dei tumori di Milano:”Il suo consumo, infatti, fa aumentare nel sangue i livelli di leptina, un ormone prodotto dal tessuto adiposo e in grado di regolare la massa corporea: ha lo scopo di informare il sistema nervoso centrale sullo stato delle riserve energetiche dell’individuo. Buoni livelli di leptina inducono un senso di sazietà attraverso un complesso meccanismo: ecco perché l’uvetta sultanina potrebbe rendersi molto utile nella prevenzione del sovrappeso e dell’obesità. Anche la presenza di fibre solubili nell’uvetta svolge un ruolo importante: la riduzione del colesterolo detto cattivo Ldl e il raggiungimento del senso di sazietà“.

Per farcire un dolce potete utilizzare yogurt magro o latte scremato, oppure latte di riso (privo di grassi), e formaggi leggeri come la ricotta vaccina, evitate la panna vegetale, ricca di grassi idrogenati.

Usate nei dessert profumi e spezie a calorie zero come vaniglia, polvere di cannella, foglioline di menta. Per una soddisfare il palato con una pausa light potete scegliere un gelato ha solo 200 calorie circa per 100 grammi.

Preferite il cioccolato fondente al 70%, qualche quadretto è un ottimo antifame ricco di polifenoli, le proantocianidine, potenti antiossidanti in grado di rallentare, almeno in laboratorio, i processi di degenerazione cellulare che possono portare al tumore, e di aiutare contro i problemi cardiocircolatori. Naturalmente non esagerate, l’oro nero contiene 515 kcal per 100 grammi.

Fonte:
OK.salute

Immagini:
newnotizie.it

Scrivi un commento