Sangue dal naso (epistassi): cosa fare

ADV

sangue dal naso cosa fare

Sangue dal naso o epistassi, un problema che capita spesso nei bambini, come fare? Ecco qualche semplice suggerimento

Il sangue dal naso è un problema che capita a tanti bambini. Solitamente non è nulla di preoccupante, ma è certamente un problema fastidioso. Cosa fare quando il naso comincia a sanguinare? Quali sono le cause di questo fenomeno? Vediamo insieme qualche semplice consiglio su come comportarsi e cosa evitare.

Cause del sangue dal naso

Le cause più comuni dell’epistassi sono dovute alla rottura dei tantissimi capillari presenti nella cavità nasale. Nei bambini i capillari sono fragili e si rompono più facilmente. Ecco quindi alcune cause

  • il bambino ha messo nel dita nel naso
  • per il raffreddore si rompe un capillare
  • il soffiare il naso molto forte può portare alla rottura di qualche capillare
  • lo sfregamento esterno o interno nel naso può provocare la rottura dei capillari

Cosa fare quando esce sangue dal naso

Senza spaventarsi e spaventare il bambino ecco cosa bisogna fare:

  • piegare la testa leggermente in avanti, in modo tale da far scorrere verso il basso il sangue e respirare con la bocca
  • premere con fermezza  la parte del naso sopra la narice dalla quale esce il sangue. Farlo per almeno 10 – 15 minuti

Cosa non fare quando esce il sangue dal naso

Cosa non fare, invece, quando sanguina il naso? In pratica ciò che le nostre mamme pensavano fosse giusto…

  • non tenere la testa indietro: il sangue invece di uscire, finisce nello stomaco
  • non stare sdraiati: la posizione migliore per contrastare il sangue dal naso è quella seduta con la testa leggermente in avanti
  • non usare fazzoletti di carta, cotone o tamponi improvvisati, che potrebbero attaccarsi alle pareti. Togliendole si rischia di rompere nuovamente dei capillari

 

Scrivi un commento