Scarpine a maglia facili per bambini

ADV

scarpine a maglia

Continuando la serie di post dedicata al corredino dei bambini, ecco un tutorial per fare delle scarpine a maglia per bambini.

Il modello, simile a una pantofolina, è molto facile da realizzare e lo potrai fare anche tu che magari hai cominciato da poco a lavorare ai ferri.

Quello che ti serve sarà solo un paio di ferri (io ho usato un n.4) e un po’ di lana (una lana soffice e compatta adatta per i bambini è la merino 100% che non pizzica, non lascia pelucchi e non contiene fibre sintetiche). Il colore lo potrai scegliere in base ai tuoi gusti.

Come fare le scarpine a maglia

Lavora un rettangolo di 16×9 cm a maglia legaccio. Chiudi le maglie.

tutorial scarpine a maglia 1

Lavora un rettangolo di 9 x 7 cm a maglia coste 2/2.

tutorial scarpine a maglia 2

Sflla il ferro dalle maglie e con un ago passa dentro le maglie per raccoglierle con il filo.

tutorial scarpine a maglia 3

Con ago e filo unisci i due rettangoli come vedi in foto.

tutorial scarpine a maglia 4

Cuci anche l’altro lato del rettangolo.

Adesso tira il filo che tiene le maglie della punta della scarpina. Fai la stessa cosa anche sotto.

tutorial scarpine a maglia 5

Cuci con ago e filo il sotto della scarpina.

tutorial scarpine a maglia 6

Risvolta la scarpina (le cuciture devono stare all’interno), piega il bordo come fosse un colletto e cuci un bottone al centro.

A questo punto lavora l’altra scarpina.

scarpine-ai-ferri

Hai visto come sono facili e veloci?

Con questo modello, potrai fare sia delle scarpine piccole adatte per i neonati o delle pantofoline un po’ più grandi adatte per bambini di uno, due, tre anni o anche di più. Devi solo modificare le misure dei due rettangoli a maglia.

Buon lavoro!

Sei Mamma? Una SORPRESA ti aspetta! Iscriviti subito al nostro sito per ricevere il tuo BONUS BEBE’, un carnet di BUONI SCONTO del valore totale di 100 euro da spendere in articoli per il tuo bambino

Articoli consigliati

22 Comments on "Scarpine a maglia facili per bambini"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. D scrive:

    Non ci siamo: seguendo tutte le istruzioni, con ferri 4, è venuta fuori una scarpina per un bambino di un anno. Le misure sono molto più grandi!

    • Doria Vannozzi scrive:

      Ciao D, io non ho scritto per che età sono le scarpine. Credo che non ti vengano uguali alle mie perché non abbiamo usato lo stesso filato. Come ho scritto alla fine si possono fare scarpine più piccole o più grandi adattando il modello e modificando le misure dei due rettangoli a maglia. Se non ti vengono secondo le tue esigenze prova a fare i rettangoli delle misure che ti servono.

  2. lori scrive:

    Se faccio un rettangolo 16×9 e l’altro 9×7 i due rettangoli messi vicinid ovrebbero avere la stessa altezza, invece dalla foto il secondi rettangolo è più corto… scusa ma non capisco…..
    grazie

  3. giusi scrive:

    per fare delle scarpine 0 3 mesi, per favore puoi dirmi con ferri n 4, quanti punti devo mettere? grazie giusi

  4. simona scrive:

    ciao! io ho provato a farle(premetto che sono una principiante),ma ho avuto problemi nel cucirle.potresti spiegarmi bene come hai fatto? mi vengono leggermente a punta non arrotondate.grazie

    • Doria Vannozzi scrive:

      Ciao Simona, non ci sono spiegazioni ulteriori da dare. Quello che ho fatto è piegare la scarpina e cucire i lembi sotto così come vedi in foto. Hai rovesciato poi la scarpina? Mi viene il dubbio che tu non l’abbia fatto.

  5. Elle scrive:

    Oltre che carine sono davvero facili!

  6. anna scrive:

    Ciao Dori, queste scarpine, possono andare bene, per una bambina nata da due settimane,o sono più grandi? Puoi dirmi che filato e il n° dei ferri che hai usato tu? Grazie!

    • Doria Vannozzi scrive:

      Ciao Anna, l’ho scritto nel post, ho usato un paio di ferri n.4. Del filato non ne ricordo la marca mi dispiace. Il le ho fatte un anno fa ed era un gomitolo già avviato senza più la fascetta. Comunque ti consiglio di leggere meglio il post perché c’è qualche suggerimento anche riguardo al filato.
      Per quanto riguarda la misura per una bambina di così poco tempo forse sono un po’ grandi, ma ti basterà solo rifarle o con un numero di maglie inferiori, o con un filato più sottile da lavorare con ferri più piccoli del n.4

  7. Beatrice scrive:

    Allora io ho montato 24 maglie ( ferro n° 4) per il rettangolo 9×7

  8. giuli scrive:

    ho trovato difficoltà su quante maglie mettere secondo me è meglio metterle ci si regola meglio, ma con centimetri devi sempre fare dei campioncini che sono una perita di tempo,poi nel cucirle non è così semplice come si vede dal giornale perchè se si cuce come si vede non si riesce ad arrotondarlo come dalla figura mi sono fatta aiutare da un’amica sarta.
    comunque molto carine e diverse dalle solite babbucce per neonati.

    Giuli

    • Doria Vannozzi scrive:

      Ciao Giuli, in genere nei miei tutorial metto poco volentieri il numero delle maglie perché il risultato cambia a seconda del filato e dell’uncinetto che usi.
      In genere il numero di maglie si indica quando si aggiunge nelle info anche il nome del filato usato.

  9. chiara scrive:

    ciao ……sono molto carine!!!ma se vorrei farle un po’ piu’ alte come dovrei fare?grazie

  10. annamaria scrive:

    TI PREGO MI DICI QUANTE MAGLIE DEVO METTERE SUL FERRO?SIA PER IL PRIMO RETTANGOLO CHE PER IL SECONDO? GRAZIE MI PIACCIONO TANTO E VORREI REALIZZARLE PERFETTE COME LE HAI FATTE TU.

    • Doria Vannozzi scrive:

      Ciao AnnaMaria, non ho messo il numero di maglie perché per venirti identiche alle mie dovresti usare la stessa lana che ho usato io e dovresti lavorare con la stessa mia tensione (cosa che non è possibile).
      Per questo ho inserito le dimensioni in centimetri dei rettangoli da fare, così qualsiasi tipo di lana usi, quelle devono essere le dimensioni e sarà più facile farle simili.

  11. Graziana Brilli scrive:

    Doria sono proprio belline e semplici da fare.Grazie Doria ,queste mi devono riuscire per forza !!!!

  12. laura scrive:

    Ma quanto sono carine! Mi piacciono tanto.Grazie Doria.

Scrivi un commento