Seggiolini auto e adattatori: le categorie e gli usi

ADV

Ne abbiamo parlato di recente, i seggiolini auto sono l’unico strumento valido per  la sicurezza del vostro bimbo mentre viaggiate. Oggi vi mostreremo le diverse categorie di seggiolini, che sono studiati e realizzati seguendo la crescita dei piccoli. I seggiolini devono essere omologati ed appartenere a uno dei cinque gruppi definiti dalla normativa europea. Ecco quali sono:

  • Gruppo 0, da o a 10 kg di peso: appartengono a questo gruppo sia le navicelle che possano essere agganciate alle cinture che i seggiolini a ovetto: questi ultimi si possono mettere davanti ma nel senso di marcia inverso fino ai 6 kg. Se il neonato viene messo davanti, bisogna disattivare l’airbag.
  • Gruppo 0+ da 0 a 13 kg comprende i seggiolini come quello del gruppo 0 ma con una protezione maggiore a testa e gambe.
  • Gruppo 1 dai 9 ai 18 kg: sono i seggiolini più grandi, che vanno fissati all’auto con la cintura di sicurezza. Vanno posizionati nel verso di marcia e su sedili posteriori.
  • Gruppo2 da 15 a 25 kg: sono seggiolini o cuscini con braccioli. Non hanno cinture proprie, ma il bambino si siede sopra e riesce a mettersi la cintura facendola passare sotto i braccioli e fissandola con un dispositivo di aggancio.
  • Gruppo 3 da 22 e 36 kg: cuscini senza braccioli, rialzi che permettano al bambino di raggiungere l’altezza giusta per la cintura.

Sapete di quale categoria di seggiolini avete bisogno? No? Volete scoprirlo? Su bimbisicuramente troverete un programma che, inserendo età, peso e altezza vi aiuterà a far chiarezza. Spero che anche questo post vi sia stato d’aiuto.

Mi raccomando, mai in auto senza seggiolino!

Fonte:

bimbisicuramente.it

poliziadistato.it

Scrivi un commento