Seggiolini auto: l’importanza del rialzo

ADV

In Italia sono ancora tanti i bimbi che viaggiano in auto senza che vengano rispettate correttamente le regole di sicurezza. Molti genitori, lo sappiamo, tendono a sottovalutare il pericolo che possono correre i propri figli quando non li legano al seggiolino auto, anche durante brevi tragitti. Se con i neonati si è maggiormente attenti, più i bimbi crescono, meno si fa attenzione a sistemarli sul seggiolino giusto. C’è poi un’età in cui li riteniamo pronti per le sole cinture di sicurezza e possiamo tirare un sospiro di sollievo 😉

Sappiamo quando possiamo abbandonare il rialzo e legare i bimbi solo con le cinture? Come per tutta la normativa relativa al trasporto dei minori in auto, anche in questo caso non si tratta di età, ma di altezza. Al di sotto del metro e cinquanta il bimbi devono viaggiare seduti su di un rialzo che permetta alla cintura di essere posizionata in maniera corretta. Se vostro figlio, quindi, ha dodici anni ma è più basso di questa misura, il solo uso delle cinture potrebbe essere pericoloso.

Provate a controllare: se la cintura non passa sul busto ma sul collo, il vostro ragazzo avrà bisogno di un rialzo. A questo serve questo seggiolino: ad avere una cintura di sicurezza che possa adempiere correttamente al proprio scopo e ad evitare che possa provocare dei seri danni. Se i vostri figli cominciano a volersi sentire grandi e a rifiutare il seggiolino, insistete e spiegate loro cosa potrebbe accadere. Sono grandi per capire che lo fate per la loro sicurezza … non credete?

 

Scrivi un commento