Seggiolino auto: come scegliere il modello

ADV

Quanto sia importante preservare la sicurezza dei nostri bebè quando li si trasporta in auto lo abbiamo più volte ripetuto. La scelta dei seggiolini auto deve quindi essere molto oculata e tenere conto di determinati fattori come, ad esempio, il peso del bambino. Se ancora non vi sono chiare le categorie in base alle quali sono classificati i seggiolini, vi invitiamo a consultare il nostro post sull’argomento.

Un aiuto a comprendere meglio se il seggiolino che acquistiamo o che ci viene prestato è in regola con le norme di sicurezza, lo abbiamo visto, è la lettura dell’etichetta, che va sempre tenuta in considerazione.

Altro elemento di non poco conto, è la presenza nella vostra macchina del sistema Isofix: se la vostra auto ne è fornita, allora è preferibile acquistare i seggiolini della nuova generazione, quella isofix, perchè più semplici da montare e ancora più sicuri.

Tenuto conto di tutte le variabili relative alla sicurezza, di cos’altro dobbiamo occuparci per la scelta di un seggiolino che sia comodo per il piccolo e che gli permetta di stare seduto e di non soffrire troppo? Ecco un po’ di indicazioni.

L’angolo della seduta nei seggiolini del gruppo 0+ non deve essere troppo pronunciato. I neonati, accolti da questi seggiolini, non hanno la muscolatura robusta e non sono in grado di stare seduti da soli. Una posizione semi sdraiata come quella di alcuni ovetti permette ai piccoli di viaggiare comodi, rispettando la loro morfologia.

L’inclinazione dei seggiolini del gruppo 1. I bimbi dai 9 ai 18 kg solitamente riescono  a stare seduti, ma dormono ancora parecchio. Il seggiolino auto deve quindi cercare di rendere il sonno dei bimbi il più tranquillo possibile.Ecco perchè è importante che abbia un’inclinazione giusta, magari modificabile a seconda del sonno o della veglia.

Quando i bimbi cresceranno l’inclinazione non si potrà più avere soprattutto per problemi di sicurezza. Ecco perchè i seggiolini del gruppo 2 e 3 sono dritti. L’importante è che abbiamo un adeguato sostegno per la testa, permetterà ai bambini che si addormentano durante i lunghi viaggi di non essere troppo scomodi.

L’ultimo elemento da valutare per la scelta di un seggiolino che sia il più confortevole possibile è lo spazio a disposizione, indispensabile per la comodità del piccolo.

Tenuto conto di queste che sono le caratteristiche più importanti, lasciatevi influenzare dal design, dall’estetica, dal colore, dagli accessori (la fodera in spugna, utilissima) e buoni acquisti!

Fonte:

bebèconfort.com

allaguida.com

medicinalive.com

Scrivi un commento