Seggiolino della bicicletta: come sceglierlo

ADV

Con la primavera e le giornate più tiepide cresce la voglia di stare all’aria aperta. Che bello poter fare lunghe passeggiate in passeggino o poter programmare una gita in bicicletta per tutta la famiglia! Quando i bimbi sono piccoli e non ancora in grado di tenere il ritmo dei grandi nelle escursioni in bicicletta, uno strumento utile per non dover rinunciare a questo divertimento è proprio il seggiolino per la bici.

Il codice della strada regolamenta anche i veicoli a dua ruote e quindi anche il trasporto di bambini in bicicletta deve seguire alcune regole di sicurezza. I bambini fino agli otto anni d’età possono essere portati in bicicletta da un adulto solo se seduti su un seggiolino omologato.

Quali caratteristiche deve avere il seggiolino? Come sceglierlo?

Cominciamo col ricordare che dal 2005 c’è una normativa europea che ne detta la caratteristiche. Ricordatevi, quindi, di verificare che sia presente all’interno del seggiolino la sigla EN 14344.

I seggiolini, catalogati in base alla posizione (anteriore o posteriore) e al peso, si dividono in queste categorie:

C 15 : Seggiolini anteriori dai 9 ai 15 kg

A15: seggiolini posteriori dai 9 ai 15 kg

A22: seggiolini posteriori dai 9  ai 22 kg

I seggiolini anteriori permettono al bimbo una visuale migliore e alla mamma di tenere sempre sotto controllo il piccolo. Di contro rendono un po’ meno agevole la pedalata e la visuale di chi guida la bici.

I seggiolini posteriori, invece, non danno alcun fastidio a chi pedala, ma il bimbo non vede benissimo ciò che ha davanti.

In generale i seggiolini devono avere:

  • uno schienale comodo e ampio, che permetta di appoggiare la testa. non è raro, infatti, che il bimbo si addormenti durante la pedalata. Alcuni sono anche reclinabili
  • i poggiapiedi regolabili, per evitare che il bimbo si faccia male infilando il piede nei raggi
  • i braccioli, di modo che il bimbi possa sostenersi e non darvi fastidio
  • le cinture di sicurezza a più punti di ritenzione, regolabili e con una chiusura di sicurezza, come quelle dei seggiolini auto, che non permetta al bimbo di aprirla da solo
  • una imbottitura esterna rimovibile, perchè possa essere pulito agevolmente

Un consiglio che vi diamo, è di portare dal negoziante sia la bicicletta che il vostro bimbo: potrete così verificare quale sia il modello di seggiolino che si adatta meglio alle vostre esigenze.

Ricordatevi che il codice della strada non permette il trasporto di due seggiolini, uno davanti e uno dietro, e che è fondamentale che il vostro passeggero indossi il casco.

Siete pronti? In sella, si parte!!

Fonte:

altroconsumo.it

SpashNewsOnline.com

japaninfoswap.com

girotondobaby.com

Scrivi un commento