Da 15 aprile 2011

Seridò 2011: un grande evento dedicato al gioco

A Montichiari – Brescia, dal 29 aprile all’ maggio, la quindicesima edizione della manifestazione

Ogni anno, puntuale sul binario della festa e dell’allegria, arriva Seridò. La più grande festa nazionale dedicata a bambini,  genitori, educatori, scuole … Seridò è sempre Seridò con i suoi giochi, i suoi spettacoli, gli spazi per la creatività, il trenino, gli scivoloni, le barchette e, soprattutto, con i suoi bambini.

I bambini di Seridò sono quelli a cui piace incontrare nuovi amici, quelli che non si stancano di guardarsi intorno, quelli che provano, quelli che corrono, che saltano, che cantano, quelli che di giocare non smettono mai. È per loro che ogni anno Seridò chiama a raccolta tutti gli animatori, accende la musica e via, pronti per una nuova avventura.
Un nuovo Seridò.

L’edizione 2011: la quindicesima

A Montichiari dal 29 aprile all’8 maggio e come sempre ingresso libero per i bambini e biglietto speciale per i genitori Adasm-Fism.

Seridò 2011 si svolgerà in due weekend consecutivi: 29, 30 aprile 1 maggio e 6, 7, 8 maggio  al Centro Fiera del Garda di Montichiari.
Tutti i giorni d’apertura, dalle 9:30 alle 19:00, potrete vivere la grande festa negli oltre 40.000 mq allestiti con aree gioco, teatri, gonfiabili, laboratori creativi e tanto altro ancora. I giochi di Seridò sono prevalentemente al coperto e non temono pioggia o brutto tempo.
A Seridò si gioca con tutto e con tutti, gratuitamente, e per chi ha meno di 12 anni l’ingresso a Seridò è libero. Per gli adulti il biglietto d’ingresso è di 9,00 euro e, naturalmente, tutte le attrazioni all’interno della festa sono gratuite.

In questa edizione sono previste numerose novità: il cinema di Seridò, lo spazio “Libera un libro”, nuovi spettacoli e aree all’aperto… e anche qualche sorpresa. Tutte novità che si aggiungono ai “sempreverdi” laboratori creativi, alle aree sportive dove giocare a calcio e basket o provare per la prima volta il climbing, l’atletica leggera, il golf, il tiro con l’arco, la vela, il Nordik Walking… ai maxi e i mini gonfiabili… fino al truccabimbi e alla Seridò Band, che si aggira fra i giochi suonando le canzoni di Seridò.

E se fra un gioco e l’altro vorrete fare una pausa, sarà possibile scegliere fra 2 aree pic-nic con 4.500 posti a sedere coperti dedicati a chi si porta lo zaino con il pranzo al sacco, ma anche self service e pizzeria, bar, gelateria, zucchero filato…

Libera un libro a Seridò

Per avvicinare i più piccoli al grande mondo dei libri con un’idea semplice e gratuita

Genitori, operatori e bambini: tutti sanno quanto sia importante, bello ed affascinante leggere, guardare le illustrazioni tenendo fra le mani un libro o raccontare una storia a voce alta. A Seridò abbiamo pensato di aggiungere ai libri l’idea del “condividere gratuitamente”. Ed ecco un mix strepitoso: libri, condivisone a Seridò. Ecco il progetto “Libera un libro”: un’idea di Seridò per avvicinare i più piccoli al grande mondo dei libri con un’idea semplice. Tuo figlio è diventato grande ma il suo libro è rimasto piccolo? Quel libro è da troppo tempo abbandonato nel ripiano più alto della libreria di casa? Portalo a Seridò e lascialo libero allo Stand “Libera un libro a Seridò”. Un bambino più piccolo passerà a prenderlo e tu e tuo figlio magari troverete un altro libro “libero” tutto per voi. Tutti i libri che passeranno dallo spazio “Libera un libro a Seridò” riprenderanno a girare, a farsi leggere, a divertire, ad insegnare, a raccontare… a liberare la fantasia.

No profit

La scelta di Fondo dell’Adasm-Fism di Brescia.

Dopo quindici anni di avventure, spettacoli, musiche e giochi Seridò si è trasformata da una festa per tanti (nella prima edizione eravamo in tredicimila) a un festa per tutti (oltre centocinquantamila lo scorso anno). Questo grande successo, con la conseguente evoluzione ideativa, progettuale ed organizzativa, ha reso ancora più rilevante la scelta di fondo dell’Adasm Fism sulla connotazione di Seridò come grande evento assolutamente senza scopo di lucro. In considerazione di questa scelta diventano comprensibili alcuni aspetti della manifestazione altrimenti fuori logica per una qualsiasi altra iniziativa di tipo commerciale: la gratuità d’ingresso per oltre il 70% dei partecipanti (i bambini fino a dodici anni), i costi molto contenuti per l’ingresso degli adulti, la filosofia di fondo che regola la partecipazione delle aziende partner (poche e selezionate) che vengono chiamate a creare spazi-gioco animati senza attuare alcuna vendita di prodotti alle famiglie, la gratuità della fruizione di ogni gioco e spettacolo all’interno della manifestazione, la disponibilità di molti gruppi di volontari che aiutano nella gestione della festa come animatori.

A questo proposito è importantissimo ricordare i numerosi gruppi Scout che a Seridò svolgono un servizio volontario verso i bambini, aiutando nell’animazione e nella conduzione di molti spazi gioco e, insieme a loro, le molte scuole superiori che hanno individuato Seridò come momento importante di esperienza (e di attenzione ai più piccoli) per i loro studenti e che svolgono un servizio prezioso.  Seridò è Seridò anche e soprattutto grazie a queste scelte di fondo che, ogni anno, consentono di preparare, con semplicità ma anche con molta professionalità, uno dei più grandi eventi no profit d’Italia.

Oltre cento diversi spazi per giocare con tutto e con tutti

Il verbo “giocare a Seridò” si può coniugare in oltre cento modi diversi e sempre nuovi.

Giocare è la cosa che i bambini sanno fare meglio, è la dimensione nella quale scoprono le cose, le emozioni, il mondo intorno, le persone. Attraverso il gioco i bambini imparano a crescere, imparano tantissimo di sé e anche degli altri, imparano ad accorgersi di quel che gli piace e non gli piace fare, di quello che gli riesce difficile o gli risulta facile, di quello che vogliono e non vogliono. Il gioco è il modo migliore che i bambini hanno a disposizione per diventare grandi senza fretta e senza dimenticarsi di scoprire tutto ciò che possono.

Seridò è il luogo dei bambini che giocano, il posto nel quale un tappetone con i mattoncini è l’occasione per costruire qualcosa di nuovo insieme ad un bambino appena conosciuto, uno scivolo da scalare diventa una grande avventura dove superare la paura. Seridò è il luogo dove colorare un disegno insieme a papà o guardare uno spettacolo teatrale in braccio a mamma è proprio un bel momento. A Seridò si gioca con tutto e con tutti e, intanto, si diventa un po’ più grandi… ma sempre senza fretta.

Il programma completo e sempre aggiornato della manifestazione e dei 120 spazi gioco è vistabile al sito www.serido.it

*L’ADASM-FISM è l’Associazione che da quattordici  anni realizza e promuove Seridò.
L’ADASM-FISM (Associazione degli Asili e delle Scuole Materne – Federazione Italiana Scuole Materne) associa e rappresenta le scuole materne autonome di ispirazione cristiana della città e della provincia di Brescia, istituzioni educative che svolgono un servizio pubblico senza finalità di lucro, aperto a tutti i bambini. Sono le scuole più vicine alle comunità locali, perché nate per volere delle stesse, espressione di cultura e valori profondamente radicati.
L’ADASM-FISM di Brescia associa 268 scuole con circa 20.000 bambini iscritti. www.fismbrescia.it

Per ulteriori informazioni per la stampa:
Federica Vitali – tel. 335.7540754      federica.vitali@serido.it
Lucio Chiappa  lucio.chiappa@serido.it

Scrivi un commento