Settimana 22 di gravidanza

Come cambia la mamma

Young pregnant woman in ultrasound examination measuring blood pressureIn questo periodo bisognerebbe tenere sempre sotto controllo la pressione  per poter distinguere l’ipertensione gestazionale, frutto di una reazione anomala dell’organismo materno alla gravidanza che si risolve spontaneamente dopo il parto, dall’ipertensione cronica, di cui magari la donna soffriva già in precedenza. La ventesima settimana di gravidanza rappresenta una sorta di spartiacque che permette di distinguere le due forme: l’ipertensione gestazionale compare, in genere, a partire dalla fine del secondo trimestre e nelle forme più gravi causa forti disagi alla madre (con sintomi quali mal di testa, disturbi visivi, disfunzioni a livello epatico o renale) o al bimbo (la crescita potrebbe risultare rallentata o addirittura bloccarsi). E’ possibile prevenirla tenendo il peso sotto controllo, evitando fumo e alcol e adottando un’alimentazione sana, sempre dietro consiglio medico.

Per approfondire leggete anche Gravidanza: occhio alla pressione in estate

Come cresce il bambino

Continua a crescere: è lungo quasi 30 cm e pesa più di 400 grammi. La mamma potrebbe notare un’alternanza di periodi di periodi di sonno e di veglia nel bebè. In questa settimana, salvo rari casi, si vede bene il sesso del nascituro: nei maschi sono ben delineati sia il pene sia lo scroto, nelle bambine sono ben visibili il clitoride e la vulva.

Gli esami da fare

Solo se non effettuati nel corso della 19, 20, 21 settimana:
– Esame delle urine
Toxotest e/o Rubeotest, solo se negativi nelle prime analisi.
Test di Coombs indiretto solo se gruppo sanguigno Rh negativo.
Emocromo
Creatininemia

Ecografie:

Se non effettuata durante la 20 o 21 settimana:
ecografia morfologica

Leggi anche lo Speciale: gravidanza, dizionario degli esami settimana per settimana

Ricordati di…

staple birth to new baby bornPotresti cominciare a  preparare ricami o lavoretti che annunciano la nascita del bambino, visto che avrai quasi sicuramente saputo il sesso. Ecco ad esempio i fiocchi nascita da ricamare, da acquistare o magari farsi realizzare da qualche parente volenterosa. Secondo step sono gli annunci nascita, per chi intendesse comunicare in questo modo a parenti e amici vicini e lontani che il piccolo è nato! Ma cosa c’è di più bello che riuscire a realizzarli con le proprie mani? Guarda questi Annunci nascita: qui troverai tante idee.


Scrivi un commento