Sesso in gravidanza: 6 cose di cui dopo sentirai la mancanza

ADV

Close up of loving pregnant couple on bed

Cambia la pelle, l’odore diventa più forte, la vagina si allarga, aumentano candide e cistiti, ci si ammala di più, si perde latte dal seno e la mattina ci si sveglia sempre stanche, ma il sesso in gravidanza, come il primo amore, non si scorda mai.

Follia, direte voi. E invece no, se davvero ci si mette nell’ottica di farlo senza il timore infondato di nuocere al bambino (salvo in presenza di gravidanze problematiche con serie minacce di aborto), fare l’amore da incinte presenterà risvolti di cui sentirete addirittura la mancanza. Ecco quali:

Cambio posizione cambio vita

Più la gravidanza va avanti, più cambiare posizione diventa una necessità. Se eri abituata al missionario, la posizione preferita dal 75% delle donne italiane, dovrai per forza di cose cambiare gusti riscoprendo l’amore per la sperimentazione, così importante per l’intimità di coppia. Il continuo cambiamento di rotta, inizialmente dovuto ad un’emergenza fisica, renderà il tutto più eccitante senza neanche che tu te ne accorga.

Goffo è bello

L’ingombro e la conseguente incapacità di trovare una posizione comoda vi farà sentire molto goffi, è vero, ma di quella goffaggine che ricorda vagamente le prime esperienze d’amore, quando non si sapeva bene dove mettere le mani. Beh, è divertentissimo, tutt’al più, dal momento che regala momenti di timida riscoperta del proprio corpo e di nuovi incastri con quello del partner. Il cambiamento delle proprie forme induce, inoltre, le donne meno “confident” a ripensare alla loro sensualità attraverso una lingerie ad hoc, in grado, cioè, di rendere sexy nonostante il pancione. Coloro che, prima, non avevano mai indossato nulla di hot, si ritrovano ora a doverlo fare per sentirsi ancora desiderabili, portandosi dietro questa nuova conoscenza anche per quando non saranno più incinte.

Blablabla e ancora bla

Quando si fa l’amore in gravidanza, succede una cosa bellissima e quanto mai inaspettata: il tuo lui, preoccupato di gravare su di te e sul bambino, diventa improvvisamente prodigo di attenzioni. Ti chiede se ti sta facendo male, se ti sta piacendo la posizione che ha assunto e come può farti stare più comoda. Il risultato è che, con la scusa della pancia, si comunica di più. Laddove prima, ammettiamolo, era un tripudio di veemenza incontrollata (a volte non male, per carità). Il segreto, a questo punto, è approfittarne per chiedergli ciò che magari vi ha sempre negato. Il cunnilingus, ad esempio.

She’s on fire

Gli ormoni secreti durante la gravidanza comportano un grande risultato: un maggior afflusso di sangue lungo tutto il corpo, compresi i genitali. Il clitoride, insomma, si eccita in 3, 2, 1, ora. Per quanto, quindi, il senso di inadeguatezza nei confronti di un corpo in continuo cambiamento provochi talvolta un rifiuto psicologico verso l’atto sessuale, le zone erogene femminili rispondono col fuoco!

Ed è subito Sex and The City

Anche le più timide, da incinte, abbandonano ogni riserbo diventando a pieno titolo delle comari newyorkesi. In questa delicata fase della tua vita senti infatti il bisogno di confrontarti con le altre donne per capire se stai andando nella direzione giusta. Si diventa dunque loquaci anche per quanto riguarda la comunicazione delle proprie curiosità o problematiche sessuali, con il risultato, importantissimo, di prendersi maggiore cura della propria intimità.

Oral Addiction

Al nono mese anche le posizioni più ardite cedono il passo all’effetto-mongolfiera. Per quanto adattabili, infatti, fare sesso in modo standard diventa un’impresa. No problem, ci si dedica ad altro, ad esempio alla stimolazione clitoridea con o senza cunnilingus. L’abitudine a prendersi cura così tanto, così bene e così spesso delle vostre parti intime, spesso scavalcate da una penetrazione sommaria, ti mancherà tantissimo. Perché non mantenerla?

1 Comment on "Sesso in gravidanza: 6 cose di cui dopo sentirai la mancanza"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. farmaciafabrizi scrive:

    Tutto dipende dalla condizione fisica di una donna. In alcuni casi non è consigliabile

Scrivi un commento