Si può usare la tinta in gravidanza?

ADV

tinta in gravidanza, si può fare

Si può usare la tinta in gravidanza? Ci sono delle particolari raccomandazioni a riguardo? Come regolarsi? Ecco qualche piccolo consiglio

Si può fare la tinta in gravidanza? Per le mamme che vogliono sempre essere in ordine, per quelle che hanno qualche capello bianco da nascondere la tinta è un appuntamento di bellezza al quale non si rinuncia facilmente. Il punto sul quale tutte si interrogano, però, è se la tinta sia sicura o no per chi aspetta un bebè. Come regolarsi? Ecco i nostri consigli.

Tinta in gravidanza, come regolarsi

Le tinte per capelli sono tra i prodotti più studiati degli ultimi anni e la loro sicurezza è passata al vaglio da molte ricerche scientifiche, tra le quali anche una ricerca portata avanti dal Comitato Scientifico sulla Sicurezza del Consumatore insieme all’industria dei coloranti per capelli europea e italiana.

Il risultato di questa ricerca è che le tinte per capelli sono sicure: gli ingredienti delle colorazioni per capelli attualmente in uso sono stati sottoposti tutti ad almeno due valutazioni dal Comitato Scientifico. Attualmente non è stato dimostrato alcun rischio per la salute connesso al loro utilizzo.

Con queste premesse possiamo anche affermare che si può usare la tinta in gravidanza, facendo attenzione a qualche accorgimento.

  • l’industria dei coloranti per capelli deve rispettare delle regole e direttive specifiche stabilite per legge da un regolamento europeo, rivolgetevi quindi a un acconciatore di fiducia e utilizzate prodotti di marche conosciute, che abbiano ben specificata la composizione. Per legge, inoltre, le tinture per capelli devono essere accompagnate dalle informazioni necessarie per un uso corretto della tinta. Diffidate di prodotti che non abbiano queste informazioni
  • ciò che dovete temere maggiormente riguardo alla tinta per i capelli ( e vale anche se non siete in attesa) sono le reazioni allergiche, che possono essere provocate sia da componenti chimici che naturali. Con dei prodotti nuovi fate il test di sensibilità cutanea 48 ore prima, come indicato dalle istruzioni per l’uso e non dimenticate di informare il vostro acconciatore se siete allergiche a qualcosa
  • usate sempre i guanti quando applicate una tinta ed evitate di tingere i capelli se avete il cuoio capelluto irritato
  • preferite sempre i locali ben areati. I rischi maggiori per la salute vengono dall’inalazione delle sostanze volatili che si sprigionano più che dal contatto delle sostanze chimiche con il cuoio capelluto
  • se continuate ad avere dubbi sul fare o no la tinta per i capelli, potete evitarla per i primi tre mesi (più per una tranquillità vostra che per un reale pericolo) e prendere delle precauzioni, come mantenere areato il locale in cui fate la tinta, applicare il prodotto solo sul capello e non sul cuoio capelluto, tenerla in posa per meno tempo e preferire tinte a ossidazione leggera.

 

Scrivi un commento