Da 26 settembre 2013 Leggi tutto →

Sicurezza auto e cellulari: cosa non fare

ADV

Quando parliamo di sicurezza in auto non ci riferiamo solo a come sistemiamo i nostri bimbi. Siamo ligi nell'assicurarli al seggiolino, ma come ci comportiamo, ad esempio, con l'uso del cellulare? Provate a prestare attenzione alle auto che incrociate: quanti guidatori hanno in mano un telefono? Tanti, purtroppo.

Quale sia il rapporto tra cellulare e automobilisti italiani lo si può scoprire osservando i dati di una ricerca condotta dall'Osservatorio Linear dei Servizi riguardo alla sicurezza stradale. Sul totale degli automobilisti intervistati, infatti, quasi un italiano su due (il 47% per l'esattezza) ammette di cedere alla tentazione di tenere in mano un cellulare. Se 20% infatti non ha l'abitudine di utilizzare l'auricolare o il vivavoce per parlare al telefono, con l'avvento degli smartphone l'utilizzo del cellulare anche quando si guida è diventato ancora più pericoloso. C'è chi (il 15%) continua a controllare mail e messaggi, arrivando anche a scriverli, c'è chi controlla la strada utilizzando il dispositivo come navigatore (l'8%), e c'è anche chi (un 3%) naviga su Facebook e Twitter.

Qual è il problema maggiore legato all'utilizzo di cellulari e smartphone mentre si guida? E' la distrazione: chi è al volante dovrebbe sempre avere lo sguardo e l'attenzione rivolti alla strada e le due mani ben posizionate sul volante. Chiacchierare al telefono con il vivavoce o con l'auricolare permette tutto ciò.  Chiamare, chattare, scrivere mail e addirittura navigare su internet col telefonino, tutte queste operazioni mettono a rischio la sicurezza nostra e quella di chi viaggia con noi perchè ci distraggono. Teniamone conto quando leghiamo al seggiolino i nostri bimbi!

Fonte:

ansa.it

zp8497586rq

I commenti sono chiusi