Da 6 novembre 2010 0 commenti Leggi tutto →

Sintomi della menopausa: quali sono?

ADV

La menopausa è un evento del tutto normale e come tale va inteso. Il termine menopausa deriva dal greco men (mese) e pausis (fine) e indica l’ultima mestruazione della donna. Clinicamente, però, la menopausa fa parte di un periodo più lungo, chiamato climaterio, che inizia alcuni anni prima della fine del ciclo mestruale, che è variabile da donna a donna, è caratterizzato da cambiamenti dell’attività delle ovaie (quindi le prime irregolarità mestruali), e si conclude alcuni anni dopo la menopausa.

I sintomi più frequenti che caratterizzano l’arrivo della menopausa sono vampate di calore, palpitazioni, sudori profusi, formicolii alle estremità, vertigini e affanno. Frequenti, anche se in un secondo tempo, le alterazioni dell’umore, l’instabilità psico-motoria e le turbe caratteriali: questi ultimi disturbi sono notevolmente antipatici perché la donna può diventare litigiosa e aggressiva o, al contrario, malinconica e apatica.

Da un punto di vista fisico, ci possono essere anche aumento di peso, pigmentazione della pelle e aumento della peluria. Anche dal punto di vista sessuale, nella maggior parte dei casi si ha una diminuzione della libido.

Ai disturbi generali, sia fisici che psichici, in molte donne se ne possono aggiungere altri, che costituiscono vere e proprie complicazioni della menopausa, in particolare la secchezza della vagina, che rende il rapporto sessuale poco piacevole, e l’osteoporosi.

Immagini:
yourmenopause.com

Scrivi un commento