Sono incinta! Ma di due gemelli!

ADV

La scoperta di una gravidanza porta una grande emozione, ma quando si scopre una gravidanza gemellare insieme allo stupore e alla gioia qualche preoccupazione in più è giustificata, a rivelare la  gravidanza gemellare è l’ecografia, che non lascia dubbi!

Quali difficoltà può comportare una gravidanza gemellare?

Solitamente aumentano le probabilità di parto prematuro per questo il riposo è fondamentale, accortezze necessarie per evitare rischi, anche se vi sentite in forma evitate sforzi e fatevi aiutare.

I fastidi tipici della gravidanza possono accentuarsi come nausea, varici, smagliature e sensazione di fiato corto e  le visite e i controlli prescritti dal ginecologico saranno più frequenti soprattutto negli ultimi mesi. Anche l’alimentazione va rivista il tuo medico ti darà indicazioni per una dieta specifica per il controllo del peso.

Qualche ecografia in più è richiesta: la prima ecografia effettuata a 12 settimane, la seconda a 18 settimane, se non ci sono problemi il ginecologo stabilirà il calendario delle ecografie di controllo. Non è raro che il medico chieda la maternità anticipata al lavoro.

Per quanto riguarda il parto spesso avviene prima della data prevista, a volte è il medico stesso a consigliarlo provocandolo intorno alla trentanovesima settimana circa, affinché  tutto si svolga con meno rischi. Spesso è necessario il parto cesareo a causa della posizione dei bambini e per evitare il rischio di complicazioni durante il parto.

E’ possibile farsi seguire da un’ostetrica anche a domicilio, a partire dalla ventiquattresima settimana per controllare che tutto proceda per il meglio; certo la gravidanza gemellare richiede qualche attenzione in più ma non deve creare apprensioni eccessive ed ansie ingiustificate: cercate di viverla serenamente e pensate alla gioia di diventare mamma due volte in giorno solo!

Scrivi un commento