Da 7 novembre 2014

La pipì a letto nei bambini grandi

La pipì a letto nei bambini grandi

 

La pipì a letto nei bambini grandi non è cosa rara. Se fino ai cinque anni di età i bambini non sono ritenuti in grado di rimanere asciutti tutta la notte e quindi sovente capita ancora che  bagnino il letto, dopo questa età, e fino ai 15 anni, si può parlare di enuresi notturna.

L’enuresi notturna, ovvero la banale pipì a letto, quindi, è abbastanza diffusa e può diventare un problema sia per mamma e papà, che si ritrovano a cambiare lenzuola nel cuore della notte, che per i bambini. Perché alcuni bambini continuano a fare la pipì a letto anche da grandicelli? C’è da preoccuparsi? Quali sono le cause dell’enuresi notturna nei bambini? Come possono gli adulti aiutare i loro figli a non vergognarsi per questo disturbo e a cercare di superarlo con serenità?

Abbiamo preparato per voi uno speciale che risponde a tutte queste domande, perché la pipì a letto non diventi un incubo notturno per tutta la famiglia.

 

La pipì a letto nei bambini grandi: le cause

la pipì a letto nei bambini grandi

Perché alcuni bambini continuano a bagnare il letto anche oltre i 5 anni? Quali problemi sono alla base di questo disturbo? Ecco in alcuni punti ciò che dobbiamo sapere.

  •  Problema psicologico: spesso i genitori pensano che il fare la pipì a letto sia indice di un disagio psicologico da parte del bambino e si preoccupano. Non è vero. Il disagio psicologico potrebbe insorgere se non si affronta con serenità e con decisione il problema dell’enuresi notturna
  •  Problema di immaturità ormonale: esiste un ormone che induce i reni a ridurre la produzione di urina durante il sonno. Alcuni bambini non producono una quantità sufficiente di questi ormoni e i reni continuano a produrre urina come durante la veglia
  •  Vescica piccola: alcuni bambini non hanno maturato ancora una lunga capacità di trattenere la pipì di giorno. In questo caso diventa più affrontare la notte…
  •  Sonno pesante: nei bimbi che hanno il sonno pesante risulta difficile che il cervello riesca a rispondere all’avviso lanciato dalla vescica. I bimbi non si svegliano e la vescica agisce…
  •  Familiarità: una elevata percentuale di bambini figli di genitori che hanno sofferto di enuresi notturna presentano lo stesso problema
  •  Patologie particolari

Come potete vedere, sono molte le cause della pipì a letto nei bambini grandi. Queste sono le principali, legate al funzionamento o meno della vescica e alla sua capacità di trattenere la pipì durante il sonno. Se ne possono anche aggiungere altre transitorie (la gelosia per il fratellino appena arrivato, ad esempio, potrebbe provocare degli episodi di pipì a letto, così come una malattia, una febbre ).

La pipì a letto: cosa comporta nei bambini e nei genitori

la pipì a letto nei bambini grandi

Bagnare il letto quando si è grandi può essere umiliante. Il bambino che ha superato i cinque / sei anni e che si ritrova a dover ammettere di aver fatto la pipì a letto non sarà molto sereno. Provate poi a pensare che questa è l’età in cui comincia la vita sociale: dagli inviti a casa degli amici alle gite con la scuola, tutte le occasioni in cui si prevedono notti fuori casa possono diventare fonte di ansia.

Di contro per i genitori avere un bambino che bagna il letto spesso durante la notte diventa un problema: le ore di sonno saltate per cambiare lenzuola e pigiami e le lavatrici da fare in più possono mandare in crisi anche i genitori più tranquilli. Ecco perché se da un lato è importante non sgridare il bambino per aver fatto la pipì a letto, dall’altro non si può pensare che tutto passi da solo. Ci sono degli accorgimenti per migliorare la situazione e li vedremo insieme.

La pipì a letto: alcuni rimedi

la pipì a letto nei bambini grandi

 

Come fare per cercare di portare i bambini a non bagnare più il letto di notte?  Ci vuole tanta pazienza perché l’enuresi notturna non è un problema che si risolve velocemente, ma ci sono alcuni accorgimenti da mettere in pratica che possono decisamente essere d’aiuto. Vediamoli insieme.

  •  Atteggiamento: lo abbiamo già detto, ci vuole tanta pazienza. Mai colpevolizzare il bambino, si rischierebbe di renderlo ancora più ansioso e di peggiorare il problema. Rassicurate quindi il vostro bimbo quando lo mettete a letto
  •  Incoraggiamento: ogni piccolo traguardo del bambino deve essere sottolineato. Complimentatevi con lui e incoraggiatelo a fare sempre meglio. Se vedete che sta migliorando, tenete un diario nel quale possa vedere i suoi successi.
  •  Routine: per mantenere un clima sereno, create una routine della nanna. I bambini ne hanno bisogno, anche quando sono più grandicelli.
  •  Regolare l’assunzione di liquidi: è importante che i bambini bevano durante il giorno. Quando si avvicina la sera, però, sarebbe bene limitare l’assunzione di liquidi, soprattutto di bevande gasate o quelle a base di caffeina
  •  Chiedete il parere del pediatra: il medico di fiducia potrà suggerirvi degli esercizi per educare la vescica, vi saprà anche indicare farmaci o rimedi omeopatici per aiutare a ovviare al problema
  •  Piccoli trucchi per semplificarsi la vita: tenete a portata di mano un paio di pigiami di ricambio e delle lenzuola, sistemate nel letto delle traverse e provate a proporre ai vostri bimbi le mutandine Drynites

 

La pipì a letto nei bambini grandi: Huggies DryNites

la pipì a letto nei bambini

Huggies DryNites sono mutandine assorbenti create apposta per aiutare i bambini che devono fare i conti con l’enuresi notturna. Sono sottili, discrete e molto assorbenti. Sono differenziate per maschietti e femminucce e disponibili in diverse taglie. Possono essere una soluzione per quei momenti in cui l’enuresi notturna crea problemi alla vita sociale dei bambini e alla serenità dei genitori. Si indossano e si tolgono proprio come delle mutandine. Sono colorate e disegnate come delle normali mutande e grazie alle bande laterali hanno un’ottima vestibilità.

 

 

1 Comment on "La pipì a letto nei bambini grandi"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Alex scrive:

    Anche mio figlio soffre di enuresi e ho trovato nelle mutandine Drynites un ottimo rimedio! Così ora può stare con i suoi amichetti senza che si vergogni se gli scappa un pò di pipì!

Scrivi un commento