Da 13 novembre 2014

Sport bambini: quale scegliere?

Sport adatto ai bambini

Fare movimento e attività fisica fa bene, ma quale sport scegliere per i bambini?

Ci sono degli sport che possono essere praticati da tutti ed altri solo a partire dal raggiungimento di una specifica età; alcune discipline sportive inoltre possono migliorare le capacità relazionali e di concentrazione di ogni bambino, perchè come raccomanda la Società Italiana di Pediatria (SIP) i bambini italiani fanno poco sport e devono diventare meno sedentari.

Sport bambini: scegli quello giusto

Di seguito vi presentiamo alcuni sport individuando la fascia d’età più indicata per poterlo cominciare, gli aspetti positivi e quelli negativi. Speriamo possa esservi utile per scegliere lo sport più adatto ai vostri bambini.

Atletica leggera ATLETICA LEGGERA Età: 6-8 anni Pro: sviluppo delle capacità di coordinazione neuro-muscolare e metaboliche.Contro: non è adatta prima dell’adolescenza perchè ai bambini manca un enzima, il PFK, che serve a metabolizzare gli zuccheri richiesti in attività a forte intensità.
Basket BASKET Età: 7-8 anni Pro: Sviluppo della coordinazione neuro-muscolare e stimolo allo spirito di gruppo. E’ un’attività completa che fa lavorare tutto il corpo.Contro: prima dei 10 anni è importante frequentare corsi specifici per la propria età, minibasket, perchè altrimenti si rischia di sovraccaricare la struttura muscolare e corporea dei bambini.
Calcio CALCIO Età: 7-8 anni Pro: Migliora la coordinazione e sviluppa velocità e resistenza. Inoltre favorisce lo sviluppo dello spirito di squadra.Contro: fa lavorare prevalentemente le gambe.
Danza DANZA Età: dai 4 anni Pro:sviluppo della coordinazione motoria, dell’equilibrio e della personalità di ciascun bambino.Contro: rischio di eccedere nell’agonismo.
Nuoto NUOTO Età: dalla nascita (da praticare in questo caso con i genitori) Pro: sport simmetrico fa lavorare tutte le parti del corpo in egual misura. Svolgendosi in acqua non sottopone la struttura ossea e muscolare a pressioni e traumi. Migliora la coordinazione e la sicurezza.Contro: bambini con problemi respiratori.
Pallavolo PALLAVOLO Età: 7-8 anni Pro: attività completa che fa lavorare sia braccia che gambe. Stimola lo spirito di gruppo e la coordinazione. Contro: prima dei 10 anni frequentare corsi di minivolley che attraverso il gioco stimolano coordinamento e muscolatura ma non sovraccaricano la struttura corporea.
Pattinaggio PATTINAGGIO Età: dai 5 anni Pro: sviluppa l’equilibrio e la coordinazione Contro: si lavorano prevalentemente le gambe.
Rugby RUGBY Età: dai 6 anni Pro: sviluppa la resistenza e la coordinazione. L’abitudine al contatto fisico promuove il rispetto dell’avversario. Sviluppa lo spirito di squadra Contro: infortuni.
Tennis TENNIS Età: dai 7 anni Pro: sviluppa concentrazione e disciplina Contro: fa lavorare prevalentemente le braccia.

 

Karate KARATE E JUDO Età: 8-9 anni Pro: ideale per i bambini più timidi perchè promuove e sviluppa autostima e fiducia nelle proprie capacità. Inoltre è molto utile a controllare l’aggressività nei bambini più vivaci. Rappresenta un’ottima disciplina per la formazione del carattere. Contro: non ci sono particolari controindicazioni se non per alcune patologie già diagnosticate alla schiena.
Ciclismo CICLISMO Età: dai 4 anni. Pro:Stimola l’autostima, l’equilibrio, la capacità di risolvere situazioni nuove e affrontare i problemi. Contro: sport asimmetrico fa lavorare in particolare gli arti inferiori
Scherma SCHERMA Età: dai 6 anni Pro: Sviluppa molta concentrazione e richiede disciplina e controllo. Contro: richiede un allenamento integrativo per sviluppare entrambe le braccia, non solo quella con cui si impugna la spada o il fioretto.

Articoli consigliati

Scrivi un commento