Da 23 settembre 2013 Leggi tutto →

Sport e gravidanza: binomio perfetto

ADV

Muoversi fa bene. Uno stile di vita attivo contribuisce al benessere del nostro organismo. Per questo chi ha sempre fatto sport e non ha particolari patologie o complicanze, anche in gravidanza non dovrà rinunciare all'attività fisica. Ma sarebbe bene che tutte quelle donne che per pigrizia o mancanza di tempo non hanno mai praticato nessuno sport, in gravidanza provassero a muoversi un pochino di più.

Lo sport in gravidanza fa bene. Rende più attiva la mente e più elastici i tessuti. Logico che chi non ha mai mosso un muscolo non dovrà iniziare un percorso fisico di preparazione olimpionica proprio ora. Ma stabilire per esempio che ogni giorno si faccia una passeggiata di almeno mezz'ora può essere un buon inizio.

Esercizi fisici misurati e costanti permettono di mantenersi in forma e far si che i nove mesi siano veramente un periodo magico e vi aiuteranno a riprendere in breve tempo la forma fisica nel post partum.

Ma quale sport scegliere? In linea generale sono da preferire tutte quelle attività che non prevedono un alto rischio di caduta. Per esempio si alla bicicletta ma possibilmente su una pista ciclabile o in palestra su una cyclette. Oppure tutti gli sport che non prevedono contatti corpo a corpo o che possono aumentare la contrattilità uterina con salti e grossi traumi per articolazioni e pancia.

Gli addominali non sono sconsigliati a priori. Si possono fare sino alla 25 settimana oppure se effettuati in acqua non presentano nessuna controindicazione.

Gli sport più indicati, perchè più “sicuri”sono quindi il nuoto, l'acquagym, lo yoga, il pilates e la danza del ventre.

zp8497586rq

I commenti sono chiusi