Stitichezza nel neonato: bisogna allarmarsi?

ADV

neonato e stitichezza

Siete neo mamme. E’ già difficile capire se il frugoletto ha mangiato a sufficienza, come fare per addormentarlo, perchè mai pianga come un disperato, se poi il piccolo non si scarica regolarmente c’è il rischio che l’ansia vi attanagli. Soffrirà di stitichezza? Come aiutarlo? No, non fatevi prendere dal panico: approfondiamo insieme l’argomento e vediamo se è il caso di allarmarsi.

Cosa intendiamo per stitichezza nel neonato, innanzitutto? La stitichezza nel neonato si ha quando il bimbo emette feci dure e asciutte e tutta l’operazione comporta molta fatica e parecchio dolore. Nei neonati, però, la stitichezza intesa come sopra non è così frequente. Appena nati i bimbi si scaricano facilmente, spesso dopo ogni poppata. Poi può capitare che smettano di essere così regolari. Alcune volte possono passare anche giorni tra una scarica e l’altra. Ciò non significa che siano stitici, ma che  in questo caso come in molti altri il loro corpo deve ancora imparare a “funzionare”.

Sì, però il mio bambino si sforza e spinge, spesso lamentandosi e innervosendosi. Perchè? Semplicemente perchè deve imparare a spingere e lo fa con tutto il corpo.

Un neonato, quindi, può evacuare dopo ogni poppata  così come ogni 4 – 5 giorni e tutto rientra nella normalità. Noi mamme dobbiamo affrontare con serenità anche questo aspetto della crescita del nostro piccolino, senza allarmarci troppo perchè dopo tre giorni il bebè non ha ancora sporcato il pannolino.

Rimedi per la stitichezza nel neonato

Se è tanto tempo che il bimbo non evacua, se è noioso e agitato e si lamenta, se il momento della pupù diventa un incubo,  possiamo cercare di alleviare il tutto con qualche accorgimento. Meglio non utilizzare sondini e perette perchè non aiutano il bebè a imparare a spingere. Piuttosto è bene regolare la dieta. Per saperne di più a riguardo, provate anche a dare un’occhiata all’interessante post di Periodo fertile

In conclusione, care mamme, non preoccupatevi troppo, state serene e coccolate i vostri bimbi magari con un bel massaggio, vedrete che aiuta!

Articoli consigliati

Scrivi un commento