Storie di mamme: un parto al limite!

ADV

Oggi vi raccontiamo tre storie di mamme un po’ insolite e con situazioni un po’ al limite appunto, che tuttavia si concludono con lo stesso lieto fine: la nascita di un figlio.

Questa è la prima storia: Nato donna sceglie di cambiare sesso per liberarsi di una sessualità che non sente più sua è diventa un uomo. Questo accade in Gran Bretagna una donna di circa 30 anni fa l’operazione per cambiare sesso, poi però in un momento particolare della sua vita fa marcia indietro e si sottopone ad un  trattamento ormonale per riattivare l’utero,che non era stato rimosso diventando la prima  “mamma maschio” della Gran Bretagna dando alla luce un bambino. Una vicenda incredibile ma vera pubblicata dal Sunday Times.

La neve di questi ultimi tempi ha spesso bloccato abitazioni ed isolato paesi. Ed è proprio in questa circostanza che una donna all’ultimo mese di gravidanza di San Marino di Urbino impossibilitata ad uscire dalla sua abitazione per raggiungere l’ospedale per via della neve ha partorito in casa, assistita da un’ostetrica che tra mille difficoltà è riuscita a raggiungere la gestante in difficoltà. E’ cosi è nata la piccola Nica. Mamma e bambina stanno bene anche se hanno vissuto un’esperienza sicuramente insolita.

Si raccomanda alle future mamme di avere un peso equilibrato già prima di intraprendere una gravidanza difficile, impossibile per molte e in questo caso da record: una mamma ha raggiunto il peso di 176 chili, e nonostante tutte le implicazioni per la sua salute e quella del bambino, ha dato alla luce un maschietto di 4 kg con parto cesareo. Un parto definito da record, avvenuto nell’Azienda universitaria S.Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona.

Fonte:
ansa.it

Immagini:
pianetamamma.it

Scrivi un commento