Svezzamento: brodo vegetale, quali verdure?

33brodo vegetale quali verdure

È arrivato il momento fatidico! Il vostro bambino è pronto per cominciare con lo svezzamento, o più correttamente detto, l’alimentazione complementare?

Come per ogni tappa della vita dei nostri bambini, anche questa può essere molto bella ma allo stesso tempo decisamente impegnativa! L’importante è vivere lo svezzamento con tranquillità, cercando di capire quali possono essere i gusti del neonato che pian piano andranno a definirsi.

Se si decide di abbracciare il metodo “tradizionale” dell’alimentazione complementare, dopo aver introdotto la frutta si passa al famoso brodo vegetale in sostituzione al latte per uno dei pasti giornalieri del bambino.

Ed eccoci subito al primo quesito delle mamme:

Quali verdure usare per preparare il brodo vegetale per lo svezzamento?

Naturalmente il nostro consiglio è quello di affidarvi alle indicazioni che vi darà il vostro pediatra per capire i tempi e le modalità per avviare al meglio l’alimentazione complementare. Come ben sappiamo ogni bambino è a sé e non possono essere fatte delle generalizzazioni.

Se il vostro pediatra vi ha suggerito di procedere con un brodo vegetale classico per bambini, allora potrete prepararlo con le seguenti verdure: patate, carote, sedano e zucchine

Per sapere come preparare al meglio il brodo di verdure potete seguire i nostri consigli cliccando qui, volendo c’è anche la versione più veloce che prevede l’utilizzo della pentola a pressione! 😉 Ideale per ridurre i tempi di cottura!

Le pappe dei bambini, i primi tempi vengono preparate utilizzando il brodo filtrato al quale successivamente sarà aggiunto un cucchiaino di verdure frullate o semplicemente schiacciate con la forchetta.

Il consiglio però che spesso viene dato dai pediatri è quello di abituare il neonato ai singoli gusti delle verdure. Per cui, perfetto cominciare con la versione classica, ma con il passare del tempo è preferibile “educare” il proprio figlio alle differenze di gusto. Ad esempio, questo è il periodo perfetto per una vellutata di zucca e carota.

L’introduzione delle singole verdure oltre ad essere utile per l’educazione alimentare permette anche di verificare eventuali reazioni allergiche. In questo modo sarà molto più semplice capire l’origine.

Infine, cercate di proporre al vostro piccolo pappe preparate con verdure di stagione, così da poter sfruttare i benefici nutrizionali dei singoli alimenti! 😉

Come conservare il brodo vegetale per bambini

Come probabilmente avrete già saputo dal passaparola tra amiche il brodo vegetale può essere tranquillamente porzionato e conservato in congelatore. Questo è utilissimo per evitare di prepararlo ogni 2 – 3 giorni. Vi basterà toglierlo dal congelatore e scaldarlo in un pentolino al quale andrete poi ad aggiungere le farine e la carne, il pesce o il formaggio a completamento della pappa.

Per tanti altri utili consigli sull’alimentazione complementare troverete molto interessante il nostro post sullo svezzamento e i dubbi delle mamme.

E ora non vi resta che godervi ogni momento di questa strepitosa avventura! 😉

Scrivi un commento