Tablet e bambini: un rapporto positivo o negativo?

ADV

bambini che giocano con un tablet

Quanti di voi hanno un tablet? Molti probabilmente. Quanti dei vostri figli lo utilizzano? Tutti, sicuramente! Come viene usato dai bambini il tablet? I più piccoli sono controllati da mamma e papà? Come possiamo giudicare l’utilizzo di questo strumento da parte dei nostri bimbi? Imaginarium presenta uno studio che è legato proprio al rapporto tra bambini e tablet, vediamone insieme alcuni punti.

Ricerca di Imaginarium su tablet e bambini

  • Se più del 65% delle famiglie degli intervistati da Imaginarium possiede un tablet, la quasi totalità  (94,58%) dei genitori permette ai figli di utilizzarlo. I bimbi hanno una innata dimestichezza a usare questi strumenti sia per l’apprendimento che per il gioco.
  • Ciò che emerge dalla ricerca è che i genitori controllano i propri bimbi permettendo loro l’utilizzo della tavoletta per un tempo piuttosto breve (un’ora al giorno)
  • L”esigenza di controllo comprende non solo la quantità del tempo in cui i bimbi usano il device, ma riguarda anche i contenuti: si controllano le app da scaricare informandosi sui mezzi specializzati, o chiedendo consiglio ad altri genitori.

Il tablet è utile o no per i bambini?

I genitori intervistati da Imaginarium concordano con un giudizio positivo dell’uso del tablet per i bambini, le cui potenzialità possono favorire l’apprendimento e la familiarizzazione con la tecnologia. Anche riguardo all‘uso del tablet nelle scuole, inoltre, i genitori intervistati hanno espresso parere in generale positivo: non è certamente indispensabile ma può essere uno strumento utile e importante per la formazione dei figli.

In generale quindi il rapporto tra tablet e bambini può considerarsi positivo, a condizione che i genitori abbiano il controllo della situazione. Voi cosa ne pensate, siete d’accordo con ciò che emerge da questa ricerca?

Articoli consigliati

Scrivi un commento