Da 9 marzo 2010 1 commento Leggi tutto →

Tecniche rilassamento corso preparto: training autogeno

ADV

Il training autogeno è una delle tecniche più conosciute per aiutare le future mamme a controllare l’ansia e la paura, in vista del parto, e attenuare il dolore del travaglio. Consiste nel visualizzare tutti i muscoli del proprio corpo, localizzare quelli contratti per la tensione nervosa e imparare ad allentarli. La respirazione, che deve essere regolare, lenta e profonda, riveste un ruolo fondamentale nel processo di rilassamento.

Questa tecnica non è in grado di eliminare del tutto il dolore del parto, ma ne attenua la componente psicologica e abbrevia la fase espulsiva. Infatti una parte del dolore della donna è dovuto all’ansia per la situazione che sta vivendo. Ad esempio, la tensione nervosa spinge a contrarre i muscoli del perineo, che dovrebbero invece rimanere rilassati, per facilitare il passaggio del bambino.

Di solito i corsi preparto, prevedono 8-9 lezioni complessive, con cadenza settimanale. Le lezioni durano un’ora e sono tenute da una psicologa o da un’ostetrica con una preparazione specifica che spiega l’esercizio, che consiste nel visualizzare un gruppo di muscoli, ad esempio quelli di una gamba, e rilassarli uno dopo l’altro. Le future mamme, guidate dalla voce pacata, mettono in pratica quanto appreso anche se l’apprendimento della tecnica richiede tempo ed esercizio. La preparazione dovrebbe, infatti, cominciare prima della gravidanza, quando si decide di avere un bambino.

Non esistono controindicazioni per questa tecnica ma può capitare che persone particolarmente sensibili si facciano coinvolgere troppo e perdano coscienza durante gli esercizi. In questi casi, non c’è nulla da temere, ma l’esperienza può spaventare le future mamme. Meglio quindi rinunciare al training autogeno e ricorre a un metodo di rilassamento diverso, come la musicoterapia o l’acquaticità.

Insomma chi impara a controllare la paura e l’ansia affronterà con maggiore serenità anche i suoi impegni di mamma, non si lascerà prendere all’agitazione se il piccolo piange di notte, sta poco bene o fa i capricci e reagirà con energia alle difficoltà quotidiane.

Durante il corso preparto, vi hanno insegnato il training autogeno? Siete riuscite a mettere in pratica gli insegnamenti durante il parto?

Immagini:
seattletimes.nwsource.com
floridachildbirth.com
thewayofthehappywoman.com

1 Comment on "Tecniche rilassamento corso preparto: training autogeno"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. ivana scrive:

    io ho fatto tranning autogeno durante tutti i 9 mesi a pagamento da un psicologo. mi ha aiutata a stare serena. cerano dei momenti in travaglio in cui mi sono persa. primo perche mi hanno fatto cambiare stanza travaglio da stanza piccola dove eravamo in 2 divise da tenda a stanza grande dove eravamo in 10 divise da tende. io avevo trovato il mio ritmo poi spostandomi mi hanno confusa e interotto tutto. poi ho dovuto fare cesareo ma ero piu calma di quello che sarei stata senza traning. per dire la verita avrei preferito epidurale che tranin autogeno.

Scrivi un commento