Torta Mimosa senza glutine: Ricetta

ADV

Torta mimosa senza glutineImpariamo a preparare un’ottima torta mimosa senza glutine che piacerà tanto a tutti, celiaci e non!

La torta mimosa è un dessert tipico della festa della Donna, ma io non amo questa etichetta perché è talmente buono che si adatta ad ogni occasione! Infatti con l’aggiunta di decorazioni colorate e nella versione analcolica, potrebbe essere perfetto anche per un compleanno per bambini.

La ricetta che condivido oggi con voi è gluten free, e anche se non siete intolleranti al glutine vi consiglio di provarla perché la farina di riso conferisce alla torta una leggerezza a cui non potrete resistere!

Potete decidere di realizzare la torta utilizzando uno stampo rotondo classico (26 dm) oppure cimentarvi con la forma a zuccotto, un po’ più complicata da assemblare ma molto scenografica. La torta mimosa può essere servita anche in mono porzioni per un perfetto dessert a fine pasto.

Vediamo ora gli ingredienti per preparare una torta mimosa senza glutine:

Pan di spagna (ricetta del maestro pasticcere Luca Montersino)

  • 300 gr farina di riso
  • 30 gr amido di riso
  • 90 gr di tuorli
  • 360 gr uova intere
  • 300 gr zucchero semolato
  • la scorza di un limone non trattato (facoltativo)

Crema pasticcera senza glutine ( Luca Montersino)

  • 400 gr di latte fresco interno
  • 100 gr di panna fresca
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 150 gr di tuorli
  • 20 gr di amido di mais
  • 18 gr di amido ri riso
  • 1 baccello di vaniglia Bourbon
  • la scorza di un limone non trattato

Bagna

  • 300 gr di acqua
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 150 gr di liquore a vostra scelta (cointreau, rhum, maraschino) o per la versione analcolica la scorza di un limone non trattato o il succo d’ananas.

Panna montata zuccherata per la copertura

  • 200 gr di panna montata
  • 100 gr di zucchero semolato.

Finitura

  • 50 gr di zucchero a velo
  • frutta q.b.

torta mimosa

Preparazione torta mimosa senza glutine

Questa torta non è difficile ma la preparazione è un po’ lunga per via dei tempi di raffreddamento dei componenti. Se avessimo in casa un abbattitore sarebbe tutto più semplice! 😉

Pan di spagna:

Montate le uova intere, i tuorli e lo zucchero con le fruste elettriche o in una planetaria fino ad ottenere un composto fermo, soffice e chiaro. Settacciate la farina di riso con l’amido di riso e incorporatelo al composto gradualmente, continuando a mescolare dal basso verso l’alto per incorporare aria. Versate il composto in una tortiera precedentemente imburrata e infarinata con farina di riso e cuocete in forno già caldo a 190° per circa 35 min. Ricordate di non aprire il forno durante la cottura. Trascorsi i 35 minuti fate la prova stecchino. Sfornate e lasciate raffreddare su una graticola da cucina. Consiglio salva tempo: Il pan di spagna involto nella pellicola si conserva per più giorni, quindi potete prepararlo in anticipo.

Crema pasticcera

In un tegamino portate ad ebollizzione la panna, il latte interno, la scorza di limone e i semi di vaniglia estratti dal baccello. Cercate di utilizzare scorza di limone in pezzi grandi così che sia più semplice individuarli dentro la crema a fine cottura. Montate in una planetaria o con le fruste elettriche i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso. Poi unite l’amido di mais e di riso precedentemente settacciati e continuate a lavorare con le fruste. Una volta che il latte è in ebollizione versate il composto e attendete che si formino dei “vulcani” causati dal latte bollente, togliete dal fuoco e con la frusta amalgamate bene il tutto per evitare la formazione di grumi. Eliminate la scorza di limone, versate la crema in un contenitore di vetro e copritelo con della pellicola a contatto (per evitare la pellicina in superficie) e lasciatela raffreddare completamente.

Panna montata zuccherata

Assicuratevi che la panna sia molto fredda. Unite la panna con lo zucchero e montate a neve con l’aiuto di una frusta elettrica. Lasciate riposare in frigorifero.

Bagna

In un pentolino portate ad ebollizione l’acqua con lo zucchero. Spegnete il fuoco una volta freddo aggiungete il liquore o il succo d’ananas. Se preferite preparare una bagna al limone nel pentolino aggiungete anche la scorza al limone.

Composizione torta mimosa

  • Tagliate a metà il pan di spagna e svuotatelo di gran parte della mollica interna che terrete da parte.
  • Inumidite la base con la bagna e leggermente anche la parte superiore.
  • Farcite la base con la crema pasticcera e coprite con l’altra parte di pan di spagna.
  • Ricoprire tutta la torta con la panna montata e aggiungere poi il pan di spagna sbriciolato che avevamo tenuto da parte.
  • Spolverate la torta mimosa con abbondante zucchero a velo e conservate in frigorifero.

Questa appena descritta è la versione classica della Torta mimosa ma volendo potete personalizzarla con ananas, fragole e frutti di bosco. In questo caso aromatizzate la bagna in base al gusto e unite alla crema pasticcera anche dei pezzetti del frutto prescelto. Naturalmente date il vostro tocco personale anche alla decorazione.

fetta torta mimosa

Se siete amanti dei robot da cucina date un’occhiata al nostro post su come realizzare una torta mimosa con il Bimby, versione classica o al cioccolato.

Buoni festeggiamenti!

 

Fonte:

Peccati di gola – Luca Montersino

La ricetta della felicità

 

3 Comments on "Torta Mimosa senza glutine: Ricetta"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. cristina scrive:

    nella lista ingredienti per la crema pasticcera non ci sono scritte le uova da mettere.

  2. Rita scrive:

    molto invitante e sembra anche facile da realizzare nonostante le apparenza

Scrivi un commento