Troppo stress? Prova i medicinali omeopatici

ADV

Mamma stressata

Tra pannolini, pappette e sveglie nel cuore della notte, “fare” le mamme può rappresentare uno stress. Ma se anche i vostri figli ne soffrissero? Ecco i vantaggi delle cure dolci, una scelta adatta a grandi e piccini come ci spiega il dottor Ruggero Cappello, medico chirurgo, docente di Omeopatia presso la Scuola di Medicina Bioterapica Italiana.

Essere genitori, e in particolare fare le mamme, è bellissimo ma difficile, si sa. Quasi come essere perennemente sulle montagne russe, tra pannolini, sveglie notturne, compiti, fino ad arrivare ai piccoli grandi problemi dell’adolescenza.
Insomma, essere mamme è un “lavoro” complicato e assolutamente a tempo pieno, 24 ore su 24, 365 giorni all’anno. Incorrere quindi in momenti di stress e tensione è più facile di quanto si possa pensare. Tuttavia, ritrovare calma e tranquillità non è poi così difficile: il segreto è ovviamente una buona organizzazione, insieme alla capacità di ritagliarsi qualche momento per se stesse.

A fianco di questi accorgimenti di carattere pratico, possono essere utili anche i medicinali omeopatici, che per le loro caratteristiche risultano particolarmente adatti in questi frangenti.
I vantaggi di questo tipo di farmaci sono molteplici: sono adatti a pazienti di tutte le età, sono solitamente privi di effetti collaterali e possono essere assunti in concomitanza con altre terapie farmacologiche, laddove necessario.

L’omeopatia si rivela una scelta consigliabile e apprezzata da un crescente numero di pazienti di ogni età, proprio perché gli stati di stress possono interessare non solo gli adulti, ma anche i bambini, con segnali molto simili tra loro.
Le cause? Conflitti familiari, la nascita di un fratellino, oppure uno stato di disagio legato all’andare all’asilo, oppure a scuola. “Lo stress è la somma delle reazioni che l’organismo mette in atto in risposta ad uno stimolo, sia esso fisico, mentale o emozionale – afferma il dottor Ruggero Cappello- si diventa facilmente irritabili, ansiosi, ci si sente inadeguati e si ha l’impressione di non riuscire a portare a termine tutti i compiti che ci competono. Secondo la mia esperienza, ritengo che i medicinali omeopatici siano un’adeguata scelta terapeutica per il trattamento dei disturbi legati all’ansia e allo stress”.

I vantaggi sono diversi: questi farmaci non provocano dipendenza, e, a differenza dei medicinali tradizionali generalmente utilizzati in queste condizioni, non interferiscono con l’attività quotidiana. I medicinali omeopatici, infatti, non inducono sedazione, calo dell’attenzione o della concentrazione”.

I prodotti omeopatici utili per lo stress

Con l’aiuto del dottor Cappello abbiamo preparato un mini prontuario, utile in linea

  • BI-OPTIMUM S-Stress: integratore alimentare adatto per coloro che si trovano in una situazione di stress, sia acuto che cronico (sono consigliabili 2 compresse al mattino e 2 la sera).
  • Argentum nitricum 7 CH: in caso di ansia da anticipazione, che non permette di terminare ciò che si inizia, manifestata da apprensione, attività frenetica ed eventualmente vertigini e crampi (5 granuli 3 volte al giorno).
  • Ignatia 9 CH: in caso di ansia dovuta a un senso di frustrazione che somatizza con forte irritabilità, palpitazioni, insonnia e sensazione di avere un “nodo alla gola” (5 granuli, 1-3 volte al giorno).
  • Phosphorus 7 CH: per chi presenti manifestazioni d’ansia che si accentuano verso sera (5 granuli 3 volte al giorno).
  • Kalium phosphoricum 9 CH: per stanchezza psicofisica con irritabilità e insofferenza ( 5 granuli prima di colazione e pranzo).
  • Gelsemium 5 CH : senso di inquietudine costante ( 5 granuli 3 volte al giorno).
  • Silicea 9 CH : per la donna perfezionista che vuol far tutto bene e ha l’impressione di non riuscire a farlo. 5 granuli prima di colazione e pranzo.

Articoli consigliati

Scrivi un commento