Da 6 luglio 2015 Articolo con sponsor 0 commenti Leggi tutto →

Una giornata a Mirabilandia

ADV

una giormata a Mirabilandia

Mirabilandia è il sogno di tanti bambini, secondo voi può divertirsi anche una mamma? Scopritelo insieme a noi!

Quando si parte per una grande viaggio, anche l’attesa è già avventura! Così anche per noi l’entusiasmo è alle stelle ancora prima di partire: ci aspetta un weekend a Mirabilandia, il paese dei balocchi per tutta la famiglia, con il blogtour organizzato da FattoreMamma.

I bambini non stanno più nella pelle e forniscono informazioni dettagliate sulle “giostre” che vogliono sperimentare, dimostrando da subito che ne sanno più di me. Ne vedremo delle belle!

Mirabilandia: dove dormire

La prima tappa del nostro tour a Mirabilandia è presso il Grand Hotel Mattei a Ravenna, dove cominciamo a gustarci la deliziosa ospitalità romagnola e facciamo subito amicizia con i nostri compagni di avventura. Se scegliete di pernottare qui – è a soli dieci minuti in auto dal parco – verificate qui le tante offerte famiglia hotel+ingresso. Non vorrete mica perdervi una notte nelle camere a tema? Quando mai vi è capitato di dormire in mezzo ai dinosauri o su una nave pirata?

mirabilandia-gran-hotel-mattei-ravenna

 

Mirabilandia, la nostra giornata

Della giornata a Mirabilandia che dire: è stata uno spasso.

una giornata a Mirabilandia

Molti dei più coraggiosi hanno subito affrontato ISpeed (bisogna avere almeno 12 anni) il rollercoaster che ti porta da 0 a 100 km/h in 2,2 (sì avete letto bene: DUE) secondi, o il Katun con i suoi giri a testa in giù… GULP!
Io, che sono una codarda, ho solo osservato a debita distanza, ma non senza un pizzico di invidia…

mirabilandia

Il nostro tour invece è iniziato da Dinoland, l’area tematica dedicata ai dinosauri che sono sempre fonte di grande fascino per i bambini: qui non ci siamo fatti mancare niente.

mirabilandia

Dal giro sulle Brontocars con annessa scuola guida (aehm, temo che Davide dovrà ripetere l’esame per la patente considerando che è passato più volte col rosso) al Rexplorer che sfreccia tra le caverne, dal Bicisauro (più pedali e più sali, a bordo di uno pterodattilo) al giro panoramico in Monosauro, abbiamo esplorato Dinoland in lungo e in largo.

mirabilandia

 

Qualcuno ha osservato che io mi ci sia appassionata a causa della mia età giurassica… ma vi pare?!?

Ad ogni modo per fugare ogni dubbio ho trascinato i bambini alla volta delle attrazioni acquatiche, richiamo irresistibile soprattutto quando il sole picchia. La più divertente sperimentata? La discesa dalle rapide del Rio Bravo e dell’Autosplash!

mirabilandia

Improvvisi nuvoloni minacciosi ci hanno tenuti purtroppo lontani da Mirabeach, un parco nel parco con piscine, scivoli e spiagge sabbiose. Sarà una tappa imperdibile della prossima trasferta

mirabilandia

Il top delle emozioni però è stato assistere allo spettacolo Grosso guaio a Stunt City, lo stunt show realizzato in collaborazione con Mattel HotWheels. Avrete di fronte le mitiche macchinine a grandezza naturale pilotate da professionisti spericolati in un set degno di Hollywood. Corse di auto su due ruote, evoluzioni spettacolari, inseguimenti e dulcis in fundo, giro della morte sul loop – ovviamente arancione – alto più di 15 metri: una vera iniezione di adrenalina, e non solo per i piccoli! In una parola: PAZZESCO! Da non perdere, a costo di rinunciare a qualche “giostra” in più.

Mirabilandia

mirabilandia

Da luglio il palinsesto degli show a Mirabilandia si arricchirà anche del nuovo spettacolo ispirato alla favola Peter Pan realizzato dalla compagnia francese Les Farfadais. Si tratta di uno show serale che promette poesia ed emozioni, con gli artisti impegnati in acrobazie aeree mozzafiato. Noi non abbiamo avuto modo di vederlo e per questo stiamo già pianificando la prossima gita

Mirabilandia: consigli pratici

Per finire qualche consiglio pratico per la giornata a Mirabilandia con la famiglia:

  • Non abbiate timore di portare con voi anche i più piccoli. Ci sono attrazioni adatte a tutte le età
  • Se volete fare meno coda, acquistate all’ingresso il Flash Pass. Vi consentirà di accedere alle attrazioni da un ingresso riservato
  • Portate il costume e un cambio. Dalle attrazioni acquatiche si può uscire bagnati come pulcini!
  • Il parco ha molti punti di ristoro a prezzi accessibili. Non avrete difficoltà a trovare un luogo dove fare uno spuntino (sempre che tra un’attrazione e l’altra ve ne ricordiate!)
  • Il parco in questo periodo chiude alle 23. Vale la pena trattenersi fin dopo il tramonto per ammirare le attrazioni illuminate.
  • Il parco è ottimamente servito dal trasporto pubblico, con delle linee di bus che fermano esattamente davanti all’ingresso.

Un grazie particolare ai ragazzi e alle ragazze dello staff di Mirabilandia, che hanno reso ancor più bello il nostro tour con la loro gentilezza e simpatia.

Mirabilandia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scrivi un commento