Da 4 aprile 2016 Articolo con sponsor 0 commenti Leggi tutto →

Vecchiaia del cane, come gestirla

ADV

vecchiaia cane come gestirla

Come gestire la vecchiaia del cane? Quando il nostro fedele amico a quattro zampe comincia a mostrare i segni del tempo che passa cominciamo a preoccuparci. Quali abitudini dobbiamo cambiare? Quali attenzioni maggiori bisogna avere per il nostro amato cane?

Oggi, nell’ambito del progetto #ascuoladipetcare di Purina vediamo come affrontare il momento più malinconico del rapporto con gli amici a quattro zampe.

Vecchiaia del cane: cosa accade?

Come per gli uomini, anche per i cani la vecchiaia è un lento declino delle capacità funzionali degli organi. Cambia il metabolismo, diminuiscono le capacità olfattive e gustative. Si abbassano vista e udito. Subentrano a volte problemi renali, cardiaci e all’apparato digerente. Anche i cani possono soffrire di artrosi e di problemi dentali.

Tutti questi problemi diminuiscono la vitalità del cane. Un cane anziano riduce di molto la propria attività fisica: si muove più lentamente, perde il gusto di giocare e di uscire a fare la passeggiata.

Muovendosi di meno, i cani anziani possono andare incontro a una progressiva diminuzione della massa muscolare e a un aumento di quella grassa. Non sono rari i casi di cani che in vecchiaia diventano obesi.

Altro problema che può subentrare con la vecchiaia è il cambio di umore. A volte i nostri amici cani diventano più tristi, più depressi o più facili alle arrabbiature. Anche in questo caso ci somigliano…

Vecchiaia del cane: cosa fare?

Come affrontare, quindi, la vecchiaia di Fido? Ecco in punti cosa bisognerebbe fare.

  • non lasciate che il cane smetta di fare attività fisica: proponetegli ogni giorno un po’ di movimento, commisurato all’età. Il movimento fisico deve essere costante, anche se ridotto rispetto a prima.
  • cercate di tenere alto il suo umore con coccole, giochi e interazioni
  • fategli fare delle visite di controllo regolari 
  • curate la dieta, chiedendo consiglio al veterinario su cosa sia meglio
  • prestate molta attenzione all’igiene orale
  • i cani di una certa età, così come i nostri anziani, non amano i cambi di routine. Mantenete nei limiti del possibile la routine quotidiana sempre uguale e cercate di non proporre troppi cambiamenti drastici
  • una bella spazzolata quotidiana permette non solo di coccolarlo e renderlo più bello, ma anche di scoprire se ci sono problemi. Anche la cute dei cani invecchia e a volte potrebbero esserci perdite di pelo causate da alopecia
  • rendete più comoda e calda la sua cuccia
  • se la sua vista diminuisce, cercate di rendere la casa meno pericolosa possibile, per evitare che vada a sbattere contro mobili spostati all’improvviso

E poi tanta, tanta pazienza. La vecchiaia di chi ha corso, gioito, riposato con noi deve essere piena di attenzioni e di gratitudine.

a scuola di petcare purina

Scrivi un commento