Viaggi lunghi in auto: cosa mangiare

ADV

Agosto è il mese dei lunghi viaggi in auto, che a volte durano così tanto da prevedere anche una pausa per il pranzo.

Come vi organizzate di solito? Preparate accuratamente una borsa frigo con cibo e bevande, preferite fare una tappa all’autogrill oppure ne approfittate e fate una deviazione alla ricerca di ristorantini tipici?

Chi decide di diluire il viaggio per raggiungere la meta delle proprie vacanze fa bene ad abbandonare per qualche ora l’autostrada e associare un pranzetto alla visita di qualche luogo interessante: avrà in questo modo la possibilità di smaltire ciò che ha bevuto e digerire tutto.

Chi invece non vuole perdere un attimo di tempo, si fermerà in qualche area di sosta per un pranzo veloce. Come deve essere il questo caso il menù di chi ha intenzione di mettersi in viaggio poco dopo aver mangiato? Leggero, ovviamente. Vediamo insieme cosa è bene non scegliere e cosa privilegiare.

No quindi a:

  • bevande troppo gasate o acide se si soffre di mal d’auto 
  • alcoolici
  • bibite troppo fredde che bevute velocemente potrebbero creare dei seri problemi
  • fritti e alimenti troppo grassi
  • salse varie
a tutto ciò che è leggero e digeribile:
  • alimenti secchi come cracker e grissini e gallette ideali per combattere la nausea
  • insalate di pasta e riso condite con verdure e mozzarella
  • carote tagliate a listelle  da sgranocchiare
  • pollo alla griglia o in insalata (non fritto!)
  • hamburger ma senza salse
  • frutta (pesche, albicocche, banane, pere)
  • affettati leggeri come bresaola e  prosciutto
Non abbuffatevi a pranzo ma piuttosto mettete in conto diversi spuntini che andranno bene sia per chi guida che per i bimbi, per evitare il mal d’auto.
Non bevete troppa acqua tutta insieme ma privilegiate i piccoli sorsi.
Buon viaggio!

Scrivi un commento