Da 26 novembre 2010 0 commenti Leggi tutto →

Video: lochiazioni, pedite di sangue dopo il parto

ADV


Si dicono lochiazioni le perdite vaginali che si verificano dopo il parto. Le lochiazioni interessano alla stessa maniera le donne che hanno partorito per via naturale o tramite taglio cesareo. Normalmente, hanno una durata di 5-6 settimane dopo il parto.

Nella prima settimana, queste perdite (dette “lochi”) sono costituite sostanzialmente di sangue e si presentano come una mestruazione abbondante. E’ bene pertanto inserire nella valigia che preparerete per l’ospedale non solo i cambi per il bambino e per sé, ma anche assorbenti grandi: se possibile, scegliete quelli anallergici, in cotone.

La quantità di sangue espulsa dovrebbe tuttavia diminuire sensibilmente dopo le prime giornate, fino a diventare solo una traccia e sparire del tutto dopo il decimo giorno: l’utero infatti si contrae  e si forma naturalmente il cosiddetto “globo di sicurezza” per impedire l’emorragia. Pertanto, se le perdite rosse fossero più consistenti di una mestruazione abbondante, o perdurassero senza dare segno di ridursi, sarà bene consultarsi con il medico.

Le lochiazioni proseguono nelle settimane successive: esse rappresentano la fisiologica espulsione dal corpo dei vari residui della gravidanza. Tipicamente, le lochiazioni assumono un aspetto sieroso e giallastro tra il decimo ed il quindicesimo-ventesimo giorno dal parto, per poi diventare perdite di consistenza cremosa (di quantità sensibilmente inferiore).

La durata delle lochiazioni viene grossomodo  coincidere con la durata del puerperio, ovvero i 40 giorni dopo il parto, nel quale il corpo materno si libera da una serie di tessuti e sostanze che aveva creato ed accumulato in gravidanza. E’ un periodo alquanto delicato, durante il quale tutto l’organismo va incontro ad un processo di rinnovamento e rigenerazione.

Video a cura di Blogmamma in collaborazione con Openminds corsi pre-parto

Scrivi un commento