Da 16 aprile 2015 Articolo con sponsor 0 commenti Leggi tutto →

Vincere la paura del dottore in 10 mosse

ADV

La paura del dottore è comune a tanti bambini, ma in realtà è abbastanza facile da superare: il giusto atteggiamento dei genitori nei confronti della malattia, qualche trucco condito con un pizzico di leggerezza e tutti i capricci e le ansie se andranno come per magia. Ricordate cosa diceva quella furbona di Mary Poppins no? Basta un poco di zucchero

Ecco le dieci mosse scaccia paura suggerite da un gruppo di mamme che abbiamo consultato:

  • L’ascolto. Anche nel campo delle malattia sapere ascoltare il proprio bambino è fondamentale. A un graffietto sul dito o a un mal di pancia passeggero va proposta prontamente una cura (ovviamente baci e massaggini sono benvenuti!). Attenzione: non si tratta di ingigantire piccoli malanni, ma di far sentire il malatino accolto e compreso. Solo così sarà possibile valutare la reale entità del disagio.
  • Sangue freddo. Anche davanti a qualcosa di grave la mamma deve SEMPRE riuscire a contenere l’ansia per non trasmetterla al bambino (non abbiamo detto che sia facile, ma il mestiere lo richiede). Il messaggio che deve passare è a tutto c’è rimedio!

tip-dottore

  • Dottore-alleato. Il dottore va presentato come un amico esperto, capace di far passare disturbi e malattie con le giuste medicine. Certo una pediatra bionda dai modi affettuosi, che tira fuori gli attrezzi del mestiere da un beauty rosa aiuta, ma anche il più burbero dei dottori può essere ben accettato dai piccoli, se la mamma fa bene il lavoro preparatorio.
  • La catarsi. Giocare al dottore è terapeutico, armateli di valigetta e stimolate i bambini a prendersi cura di bambole e peluche e quando occorre candidatevi a farvi fare da loro un check-up in piena regola.
  • Medaglia e gadget. Uno stratagemma che una mamma ci ha suggerito è inventarsi una sorta di medaglia al valore, da regalare al bambini ogni volta che si mostra coraggioso dopo una visita.
  • Il lecca-lecca. Un grande classico lo zuccherino post-visita adottato alla faccia di tutte le indicazioni salutiste da insospettabili studi pediatrici. E’ la legge costi-benefici, fatevene i una ragione (e poi al massimo tutti dal dentista per restare in tema!)
  • Il magico cerotto. Tenete sempre con voi, ovunque, una scatola di cerotti colorati e una cremina idratante. La bua è sempre in agguato e una cura lampo farà miracoli.
  • Peluche. Per i più fifoni portarsi dietro un pupazzetto dal dottore può servire. Se non ha paura l’orsetto a farsi fare la puntura, ce la farai anche tu!
  • Associazione positiva. Rendete la visita dal dottore un’occasione speciale (quando non si tratti di un’emergenza ovviamente!), una scusa per passare del tempo insieme e fare dopo qualcosa di eccezionale (una super-merenda, una seduta di shopping sfrenato, cinema).
  • Il libretto. A volte una storia vale più di mille parole, perché il bimbo riesce a immedesimarsi nel protagonista e superare i suoi timori. Una lettura che sembra fatta apposta è TOPO TIP- Dal Dottore non ci vado!, dove il mitico topino capirà, con l’aiuto della sua mamma, che il dottore è solo un amico che ti aiuta a stare meglio.

Dall’8 aprile trovate in libreria i nuovi libri di Topo Tip Cartoon in veste 2.0. che riprendono la serie televisiva in onda su Rai Yoyo. L’anno scorso erano usciti i primi titoli e ci avevano fin da subito conquistati!

Oltre a “Dal dottore non ci vado!” troverete in libreria altri 3 titoli: Cha paura il buio, La mia giornata, La mia famiglia, se volete più informazioni cliccate qui!

Buona lettura!

+Topo-Tip-210x210-300dpi-01

 

Scrivi un commento