Da 19 ottobre 2009 0 commenti Leggi tutto →

Voglio un bambino: come programmare la gravidanza

ADV

E’ arrivato il momento giusto per cercare una gravidanza, per farlo al meglio la cosa migliore è “programmarla” senza lasciare al caso nessun aspetto grande o piccolo? Oppure è meglio non pensare troppo ai dettagli? Come spesso succede una via di mezzo è la soluzione migliore. Programmare tutto non è possibile e diventerebbe anche molto stressante per la coppia, lasciare tutto al caso senza pensare potrebbe essere troppo semplicistico. andiamo a vedere cosa è meglio preparare prima e cosa possiamo tralasciare.

Al giorno d’oggi è molto frequente che le donne che diventano mamme siano donne già adulte e consapevoli che scelgono la maternità coscientemente in un preciso periodo della vita, magari perché finalmente quasi tutti i “tasselli” cominciano ad andare a posto, sia lavorativamente che affettivamente.

Quando si comincia a pensare ad un concepimento le prime cose da segnare in agenda sono una visita ed un chek-up ginecologico per controllare che non ci siano piccoli o grandi problemi, che possono passare inosservati nella vita di tutti i giorni ma che possono ritardare l’impianto della gravidanza, in questa fase il ginecologo può anche indagare la storia familiare della vostra coppia per analizzare gli eventuali fattori di rischio che potrebbero rendere problematica la gravidanza se non corretti per tempo come ipertensione, diabete, predisposizione alla trombosi, ecc.

In concomitanza con la visita ginecologica di controllo si deve sospendere la pillola anticoncezionale, oppure gli altri metodi anticoncezionali di cui si faceva uso prima. Nel caso degli anticoncezionali ormonali non ci sono problemi se il concepimento avviene poco dopo la sospensione quindi non è necessario rispettare tempi particolari tra la sospensione e la ricerca della gravidanza.

Altra cosa da cominciare subito è l’assunzione dell’acido folico, se volete cominciare immediatamente potete rivolgervi al farmacista, tutte le confezioni di acido folico per le donne in attesa si equivalgono e sono di libera vendita senza la ricetta, in alternativa potete aspettare la visita per farvi consigliare la marca preferita dal vostro ginecologo di fiducia.

Se soffrite di particolari patologie croniche, come il diabete o problemi di tiroide, per decidere se potete diventare mamme senza rischi rivolgetevi sia al ginecologo sia allo specialista che vi segue per la patologia cronica, questi due professionisti insieme sapranno sicuramente chiarirvi tutti i pro ed i contro e consigliarvi i rimedi giusti per ridurre al minimo gli eventuali rischi anche per il vostro bimbo.

E’ il momento giusto anche per rivedere le vostre abitudini di vita, in gravidanza si devono limitare anzi, possibilmente eliminare le abitudini dannose come il consumo di alcool, il fumo, le diete sbilanciate, ecc. ecc.

Scrivi un commento