Da 27 ottobre 2008 4 Commenti Leggi tutto →

Abbiamo visto… Wall-e

ADV

Che cosa potrebbe succedere tra 700 anni? Per esempio, noi uomini, costretti a lasciare la Terra, sommersa dall’immondizia, potremmo dimorare su una nave spaziale, trascinando una vita monotona in cui l’incomunicabilità regna sovrana. Soverchiati dalla tecnologia,  potremmo smettere di comunicare e parlarci soltanto attraverso uno schermo. Potremmo non muoverci più se non trasportati su ruote tanto da perdere la capacità di stare in piedi e vedere il nostro corpo trasformato dall’immobilità  perfino nella struttura ossea! Questo lo scenario apocalittico immaginato dai creativi della Disney Pixar per un nuovo successo annunciato e confermato al botteghino: Wall-e!

Wall-e, il piccolo robot spazzino che gli uomini hanno scordato sulla Terra ormai da tempo interminabile, cerca di portare a termine la sua mission impossibile: ripulire la Terra dalle montagne di rifiuti cui gli uomini l’hanno sommersa.

Nella monotonia della sua vita, interrotta soltanto dal fortuito ritrovamento di qualche antico reperto umano (il cubo di Rubik, un reggiseno rosa…) a fargli compagnia è solo uno scarafaggio addomesticato e la videocassetta di un vecchio musical con Meryl Streep. Ma ecco che un giorno nella sua vita irrompe l’amore: ha le sembianze di una robottina esploratrice di nome Eve.

Che tenerezza Wall-e che cerca di proteggerla dalle intemperie e si prende cura di lei! E che la segue letteralmente in capo alla galassia in un’avventura intergalattica per consentire agli uomini di ripopolare la Terra!

Nel film c’è spazio per momenti esilaranti come all’interno della clinica per robot che hanno “qualche rotella fuori posto” ma anche per la commozione e la riflessione. Si tratta più che altro di un cartoon per grandi, ma la sua leggerezza e il suo significato ne fanno un film bellissimo per tutti. Guardatelo, ve lo consiglio davvero!

La nostra scheda:

Titolo: Wall-e
Prodotto: Film nelle sale
Consigliato per: tutta la famiglia (bello anche per i piccolissimi)
Il nostro giudizio: molto bello (8/10)
I nostri tag: ecologico, fantascientifico

4 Comments on "Abbiamo visto… Wall-e"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Alex scrive:

    Non credo che avrei voluto una fine differente, molto probabilmente non avrei dato risalto alle scene bucoliche di ricostruzione della terra, ma avrei lasciato sospeso il messaggio del “Si può ricominciare”.
    Il dare la risposta a questa domande mi fa pensare a quella “pretesa” tipicamente americana del: “vabbè abbiamo fatto casino sulla terra, ma ora rimediamo tutti assime e vi facciamo vedere come”.
    La favola di Wall-E e della terra sarebbe stata splendida ugualmente con il solo gesto dell’interrare la pianta e della stressa di mano tra EVE e Wall-E.
    Forse sono troppo romantico oppure troppo cinico verso l’umanità, chissà!

  2. Marianna scrive:

    Ciao Alex, perchè la fine di Wall-e ti ha lasciato l’amaro in bocca? Avresti preferito un’altra conclusione? Per esempio che gli umani NON tornassero a vivere sulla Terra? Quale “The end” ti sarebbe piaciuto? Anche voi la pensate come Alex? Qual’è la conclusione che avreste scelto per Wall’e?

  3. Alex scrive:

    UN cartone animato per grandi e piccini, ma che per certi versi fa riflettere tantissimo, criticando neanche troppo velatamente la società americana e al suo stile di vita poco propenso alla salute personale ed ambientale.
    Alcune scene si fanno davvero apprezzare per la tenerezza di Wall-E, anche se devo ammettere che la fine mi ha lasciato un po’ l’amaro in bocca.
    Tutto sommato è un bel film che è sempre piacevole vedere e rivedere.

  4. agentsmith scrive:

    Concordo… un altro film piacevole della premiata ditta Disney Pixar…. e quanta acqua è passata sotto i ponti da Toy Story 🙂

Scrivi un commento