Week end coi bambini: Bruxelles e il fumetto

ADV

Bruxelles la città del fumetto

Dove andare con i bambini per un week end? Dove portarli di modo che si riesca a divertire sia grandi che piccoli? Un’idea potrebbe essere quella di organizzare un piccolo viaggio a Bruxelles, la città conosciuta non solo perchè sede dell’Unione Europea, per la fontana con il puttino e per il cioccolato,  ma anche per il fumetto d’autore. Cosa possiamo vedere a Bruxelles con i bambini che piaccia anche a noi adulti? Come organizzare il nostro viaggio? Ecco qualche suggerimento.

Fumetti a Bruxelles

Il fumetto d’autore, conosciuto e amato più dagli adulti che dai piccoli, è di casa a Bruxelles. Qui troverete librerie e negozi dedicati ai personaggi disegnati. Anche la manifestazione d’arte BRAFA, che si terrà dal 25 gennaio al 2 febbraio quest’anno darà largo spazio al fumetto.

Quello che certamente interesserà i bambini e i grandi è la via dei Fumetti, un percorso che si snoda tra le vie cittadine alla ricerca delle case decorate con murales che vedono ritratti i protagonisti di fumetti come Tin Tin, Rich Hocet, Asterix e Obelix, Billy the Cat e molti altri. Sono una trentina le facciate delle case dipinte e girare per Bruxelles con i bimbi alla loro ricerca è sicuramente molto divertente.

Nella capitale del fumetto, inoltre, non potrà mancare il museo dedicato. Ecco quindi il  Musée de la Bande Dessinée e il villaggio del fumetto (Place du Grand Sablon, 8 – lun-dom 11-24),  dove troverete la più grande libreria di fumetti d’Europa, una galleria e museo del fumetto e una simpaticissima brasserie a tema.

Bruxelles però non è solo fumetto. Vediamo qualche altro suggerimento riguardo a cosa vedere e cosa fare.

Bruxelles: cosa vedere.

Vi segnaliamo, oltre ai bellissimi palazzi e ai parchi cittadini anche qualche altra attrazione come:

  • L’Atomium: i l’attrazione turistica più popolare di Bruxelles. Offre un bellissimo panorama sulla città ed è molto divertente passeggiare attraverso tubi e sfere.
  • Il museo dedicato a Magritte, interattivo e coinvolgente anche per i più piccoli
  • Il MIM, museo degli strumenti musicali, un luogo da vivere a suon di musica

E dulcis in fundo, prendetevi una bella pausa di tanto in tanto: entrate in una delle tante pasticcerie e cioccolaterie e lasciatevi tentare per una dolcissima merenda… Buon viaggio!

Articoli consigliati

Scrivi un commento