Da 12 settembre 2013 Leggi tutto →

Zucca e svezzamento: proprietà e ricette

ADV

Siamo a settembre, l'autunno si avvicina e cominceremo a vedere nei banchi di mercato le prime zucche. Ortaggio ricco di vitamina A e C, di betacarotene, di potassio, calcio e fosforo, la zucca ben si presta ad essere utilizzata in cucina ed è anche l'ideale per le pappe dei bebè.

La zucca va bene per lo svezzamento? Da quale età? Sebbene le ultime tendenze abbiano quasi del tutto eliminato quei calendari di svezzamento che i pediatri compilavano per le neomamme fino a qualche anno fa, c'è ancora chi si chiede se un alimento possa andare bene per i bimbi o no e da quando. La zucca è uno degli ortaggi che si possono inserire fin da subito nella pappa dei bebè e il suo gusto leggermente dolce potrebbe rendere il piatto più gradito ai piccoli.

Come utilizzare la zucca? Solitamente insieme a patate, zucchine, carote, finocchi viene bollita per ottenere brodo e passato di verdura con i quali preparare le pappe.

Potremmo anche trasformarla in una saporita vellutata. Il procedimento è molto semplice: tagliate la zucca a cubetti, sciacquatela e mettetela a cuocere con un po' di acqua. Quando i cubetti saranno morbidi, scolateli (tenete l'acqua di cottura) e frullateli. Aggiungete del parmigiano e un filo d'olio e stemperate con un po' di brodo.

La vellutata base si può arricchire con del riso, della pastina, del miglio bolliti nell'acqua di cottura. Volendo potrete anche aggiungere un po' di formaggio cremoso come lo stracchino o degli omogeneizzati. La versione per gli adulti prevede, oltre all'aggiunta di sale, anche quella di qualche spezia ed erba aromatica come ad esempio zenzero, erba cipollina, rosmarino, alloro.

I commenti sono chiusi