Quando l’estate coincide con la gravidanza e un bel pancione, magari di 7-8 mesi, gestire il caldo di luglio-agosto può diventare problematico. I disturbi tipici della gravidanza, come gambe pesanti e gonfie, stanchezza, insonnia e crampi, peggiorano decisamente con il caldo-umido. Ecco quindi alcuni semplici consigli per cercare di superare indenni questo periodo e… magari farsi una meritata vacanza di tutto riposo prima del parto!

  • Vestiti con vestiti ampi e in fibre naturali. Lino e cotone vanno meglio di tutte le altre, bandite le fibre sintetiche. Scegli colori chiari ed evita il nero, che potrebbe surriscaldare te e il bebè nelle ore diurne.
  • Bevi a volontà: acqua, ma anche tisane, centrifugati e spremute; evita invece bevande gassate e zuccherate, alcool e caffè. Per i cambiamenti ormonali in atto, nei 9 mesi dell’attesa si tende a sudare di più. E’ fondamentale quindi reintegrare i liquidi e i sali minerali persi attraverso il sudore, sia per il tuo organismo che per quello del bebè.
  • Limita il sale, che fa trattenere i liquidi e provoca ritenzione idrica. Attenzione anche agli alimenti conservati, che ne contengono sempre un bel po’. Da evitare: salumi e i formaggi stagionati, patatine, salatini e simili.
  • Mangia tanta frutta e verdura, anche fresca (lavale sempre con cura per prevenire la toxoplasmosi). Evita pasti abbondanti e calorici, meglio fare spuntini più numerosi e leggeri durante la giornata.
  • Fai frequenti docce tiepide, magari dirigendo il getto della doccia con acqua più fredda su piedi e caviglie e risalendo verso la parte alta della gamba. Non è il caso di usare ogni volta un detergente, per evitare di compromettere la normale barriera cutanea. Se sei in giro e ti senti molto accaldata, cerca un getto di acqua fresca e detergi caviglie, polsi e tempie, dove il sangue scorre più superficialmente: avrai subito una sensazione di benessere.
  • Per evitare o combattere i crampi (che affliggono soprattutto gli arti inferiori), reintegra continuamente i liquidi persi e inserisci nella tua alimentazione quotidiana cibi ricchi di magnesio: frutta secca (mandorle, albicocche, noci…), banane, ma anche verdure a foglia verde.
  • Ricorri (se puoi) all’aria condizionata. Utilizzala con tranquillità, ma non a una temperatura troppo bassa, per evitare sbalzi eccessivi rispetto al caldo esterno: sono sufficienti 5 gradi in meno rispetto alla temperatura all’esterno.
  • Se sei al mare fai bagni frequenti. Se sei in città tenta di frequentare una piscina, per nuotare o are un po’ di acqua gym: il benessere è assicurato.