Quando si viaggia con i bambini, ancora più se sono ancora piccoli piccoli, mette sempre un bel po’ di ansia la possibilità del mal d’auto, delle code e dalla noia dei pargoli durante il tragitto e via così. Però c’è un mezzo di trasporto che può portarci comodamente fino all’agognato luogo di vacanza senza pianti e senza malesseri vari, questo miracolo dotato di ruote è il camper!

Il camper per i bambini è già vacanza da quando salgono, non è più necessario fare capricci di nessun genere visto che la vacanza comincia immediatamente e, di conseguenza, la stessa cosa vale anche per noi genitori.

Hanno a disposizione i loro giochi, il televisore con i dvd e tutte le comodità che ci sono a casa, con la differenza che sembra di stare in una casa di bambole e che si sta andando verso il mare o la montagna.

Niente più drammi quando scappa la pipì appena partiti o quasi perché sul camper il bagno completo è sempre a disposizione.

Se per caso arriva il mal di viaggio (anche se è più difficile perché i bambini sono distratti dalla novità, dai giochi e dalla televisione e c’è meno tempo per pensare a tutto il resto) il bagno è sempre a disposizione insieme al letto e ci si può sdraiare davvero.

Se viene sete o fame c’è il frigo pieno per le bibite fresche e la possibilità di preparare panini o altri spuntini, anche senza fermarsi, e nel caso in cui ci si debba fermare per forza per qualche coda sotto il sole la differenza con un viaggio in macchina diventa davvero evidente tanto quanto sarà drammatico per le famiglie in automobile!

Per capire la differenza l’unico modo è provare, basta noleggiarlo per un week-end o per una settimana e sarà difficile farne a meno e, per non andare alla cieca, ci sono dei libri specializzati, come la guida edita da Mondadori VIAGGIARE IN CAMPER IN ITALIA E IN EUROPA 2009, con tante dritte ed indirizzi utili.