Qualche volta riuscire ad avere un bambino è difficile, magari non ci sono ragioni di infertilità ma mese dopo mese non succede niente anche se seguite tutte le ovulazioni, calcolo dopo calcolo e cominciano ad arrivare l’ansia e la paura di non riuscire ad avere bambini. Ricette magiche non ce ne sono però alcuni consigli che possono aiutare si e sono suffragati, anche, da studi scientifici che ne dimostrano il fondamento.

Uno stile di vita regolare è una ricetta sempre valida, nessuna cosa nuova ma è importante mantenere il peso forma, evitare il fumo, fare una qualche attività fisica regolare, meglio se fatta poco tutti i giorni, questi consigli sono dell’Istituto Superiore di Sanità, in particolare evitare il fumo ed il sovrappeso è importante per scongiurare l’infertilità idiopatica, paroloni per identificare l’infertilità che non si riesce a spiegare, quella di cui non si riescono ad individuare delle cause certe.

Per evitare fraintendimenti aggiungo subito che queste regole valgono sia per la futura mamma che per il futuro papà, entrambi i componenti della coppia sono importantissimi per avere un bambino e devono seguire le stesse regole sane.

Vari altri studi hanno identificato qual è il momento migliore della giornata per un rapporto finalizzato al concepimento, l’ideale se volete avere un bambino sono le ore del mattino, in particolare fra le 6,30 e le 7,00, cioè prima di colazione!

I motivi sono molteplici, prima di tutto i livelli ormonali di testosterone sono al loro picco massimo sia per la donna che per l’uomo, questo significa che è facilitato l’incontro tra l’ovocita e gli spermatozoi.

Al mattino la quantità di seme maschile è maggiore e la quantità va di pari passo con la concentrazione di spermatozoi, è quindi più alta la probabilità che uno riesca a raggiungere l’ovulo.

Poi ci sono anche delle motivazioni meno “tecniche” ma non sto a raccontarvele perché potete scoprirle da sole e buona colazione 😉

Blogmmamma.it è un sito a carattere divulgativo. I punti di vista e le informazioni date non non intendono in nessun caso sostituirsi al parere del medico, che invitiamo sempre a consultare in caso di dubbio.