Notizia che mi ha lasciata un po’ sconcertata… e su cui ancora non riesco a farmi un’opinione o forse sì… intanto ve la racconto! Leggo su Vanityfair.it di una coppia di genitori, Kathy Witterick e David Stocker, di Toronto che ha deciso di crescere il proprio bambino o bambina senza rivelarne il sesso e lasciare il piccolo libero di crescere lontano da preconcetti! Insomma sarà il piccolo a “decidere” se essere un maschio o una femmina o qualcosa del genere!

Sì proprio così! Al piccolo praticamente non sarà “insegnato” il concetto di maschio o femmina e così crescerà assessuato con la possibilità di scoprirlo da solo! Storm, questo è il nome del bambino, ha quattro mesi, occhi blu e capelli biondi e il suo sesso è noto solo a chi lo ha fatto nascere, ai genitori e ai due fratellini maggiori, Jazz di 5 anni e Kio di 2!

Pare che, quando il piccolo o piccola sia nato gli stravaganti genitori abbiano avvisato parenti ed amici scrivendo una email con cui annunciavano la loro decisione: “Abbiamo deciso di non far sapere il sesso di Storm per il momento – un tributo alla libertà e alla scelta invece della limitazione”.

La notizia pare non sia stata presa bene da molti perché sostenitori del fatto che in questo modo il piccolo o piccola sarà, crescendo, oggetto delle angherie da parte di altri bambini! Ma naturalmente Katy e David restano fermamente convinti delle loro ideologie e punti di vista. Infatti ai fratelli maggiori è concesso scegliere come vestirsi (se da maschio o da femmina) e il più grande (un maschio) ad esempio adora andare in giro vestito da femminuccia con una treccia nei capelli! Naturalmente “conciato” così viene deriso, tanto che il ragazzo ha preferito essere seguito con gli studi a casa!

E Kay si domanda: “Quando vivremo in un mondo dove le persone possono scegliere di essere chi vogliono?”Io invece chiedo: “E’ giusto tutto questo secondo voi?”

Immagini:
noirisparmiamo.com