Oggi voglio elencarvi alcuni giochi semplici da proporre ai vostri bambini da fare con gli amici, durante una festa di compleanno, all’aria aperta, in giardino o al parco.

Giocare è essenziale per i bambini significa imparare e divertirsi allo stesso tempo, perché il gioco combina piacere e ricompensa. Giocando liberamente i bambini imparano a conoscere sé stessi e il mondo intorno a loro, accrescendo contemporaneamente le proprie capacità fisiche, emotive, sociali, cognitive e creative.

Ed eccone qui di seguito alcuni! Sono sicura che i vostri bambini si divertiranno da matti!

Lacci e lacciuoli
Giocatori: quanti si vuole, ognuno per sé;
Materiale di gioco: fili e nastro adesivo;
Regole del gioco:
– I giocatori si dividono in coppie. Ogni scontro sarà un duello;
– ciascun giocatore si fa fissare alle spalle, con un po’ di nastro adesivo, un laccetto o un piccolo spago e un filo;
– poi i giocatori si affrontano a due a due. Vince il Duello il giocatore che riesce a strappare per primo il laccetto dalle spalle dell’avversario;
– i vincitori degli scontri si affrontano poi fra loro, sempre a due a due;
– il giocatore che vince lo scontro finale è il supervincitore.

Leoni & Gazzelle
Giocatori
: quanti si vuole, suddivisi in due squadre.
Materiale di gioco: nessuno.
Regole del gioco:
– si formano due squadre, la squadra dei Leoni e quella delle Gazzelle. La squadra delle Gazzelle dev’essere numericamente superiore a quella dei Leoni: la metà dei giocatori più uno. Se per esempio si gioca in 10, ci saranno 6 Gazzelle e 4 Leoni;
– Al “Via!”, la squadra delle Gazzelle scappa. Dopo 3 secondi parte anche la squadra dei Leoni. I Leoni devono cercare di acchiappare le Gazzelle. Quando un Leone tocca una Gazzella, la Gazzella è resa, deve fermarsi sul posto e rimanere immobile.
– Una Gazzella può essere liberata da un’altra Gazzella che la tocchi: in questo caso la Gazzella liberata può ricominciare a correre e scappare.
– I Leoni vincono se riescono ad acchiappare tutte le Gazzelle, in modo che in un dato istante tutte le Gazzelle siano immobilizzate (se infatti durante la partita le Gazzelle vengono tutte prese, in momenti diversi, e via via liberate, i Leoni non hanno vinto). Le Gazzelle vincono se riescono a sfuggire ai Leoni, rendendo inutile il loro inseguimento (in questo caso i Leoni, vista l’impossibilita di vincere, dovrebbero arrendersi).

Palla-Scherma
Giocatori: quanti si vuole, suddivisi in due squadre.
Materiale di gioco: foglietti di carta di uguali dimensioni appallottolati
Regole del gioco:
– le due squadre devono essere formate da un numero uguale di giocatori. Se uno rimane spaiato, deve rassegnarsi a fare l’arbitro (mestiere, tra l’altro dignitosissimo).
– le due squadre procedono quindi agli abbinamenti. Ogni giocatore di una squadra deve scontrarsi con un giocatore della squadra avversaria;
– ciascun giocatore deve munirsi di 3 pallottole di carta, delle dimensioni suppergiù simili a quelle di una palla da tennis;
– una alla volta, ogni coppia di giocatori si dispone come per un duello: i due, di spalle, contano dieci passi, poi si voltano e…. sparano le pallottole di carta contro l’avversario;
– ciascun giocatore sceglie l’attimo più adatto per lanciare le pallottole. E’ permesso avvicinarsi all’avversario per meglio bersagliarlo;
– il giocatore che colpisce per primo l’avversario, lo elimina. Se nessun giocatore colpisce l’altro, vengono ambedue eliminati;
– si scontrano poi le altre coppie e i vincitori dei duelli procedono poi ad affrontarsi in successivi scontri.
– vince la squadra che elimina per prima tutti i giocatori della squadra avversaria.

Fionda
Giocatori: quanti si vuole, suddivisi in due squadre.
Materiale di gioco: un oggetto qualsiasi.
Regole del gioco:
– si elegge un Guidagioco, il quale si procura un oggetto qualsiasi: una palla, un barattolo, una penna ecc..
– le due squadre si piazzano sulla stessa linea di partenza. I giocatori di ciascuna squadra si danno la mano (vedremo che dovranno cercare di stare sempre uniti);
– il Guidagioco va a piazzare l’oggetto a una cera distanza dalle due squadre, diciamo a 20 o a 30 passi, in modo da permettere la corsa;
– al “Via!”, le due squadre decidono quale estremità fare partire, quale cioè dei due giocatori che si trovano all’estremità della propria catena. Il giocatore parte e gli altri tutti dietro, saldamente attaccati per le mani. Se parte il giocatore che sta all’inizio, quello che sta alla fine deve rimanere fermo finchè l’elastico della propria squadra si fermerà, partirà allora quello di coda, tirandosi dietro gli altri compagni, senza mai lasciarsi le mani.
– scopo della corsa “a elastico”, è arrivare a prendere l’oggetto del Guidagioco prima della squadra avversaria. A quel punto il Guidagioco ne piazza un altro a una distanza a scelta.
– Vince, alla fine, la squadra che prende più oggetti.

Doppia palla
Giocatori: quanti si vuole, suddivisi in due squadre.
Materiale di gioco: una palla di spugna per ciascuna squadra.
Regole di gioco:
– i giocatori delle due squadre si distribuiscono casualmente nello spazio di gioco;
– ciascuna squadra ha una palla. Viene sorteggiato all’inizio il giocatore di ciascuna squadra che tiene la palla;
– al “Via!”, il giocatore che ha il pallone deve cercare di colpire un giocatore della squadra avversaria. Se il giocatore viene colpito, si immobilizza sul posto. E’ eliminato;
– sia che il lancio della palla vada a segno oppure no, la palla caduta in terra può essere raccolta da un giocatore qualsiasi, purchè non eliminato. Quindi sarà frequente il caso in cui una squadra giochi con due pallini contemporaneamente;
– vince la squadra che riesce per prima a eliminare tutti i giocatori della squadra avversaria.

Cayenna
Giocatori: quanti si vuole, suddivisi in squadre di un ugual numero di giocatori.
Materiale di gioco: fazzoletti o corda o asciugamani.
Regole di gioco:
– si fissa una linea di partenza e una linea di arrivo;
– i componenti di ciascuna squadra si legano i piedi l’un l’altro, in modo da formare una sorta di millepiedi: ogni giocatore lega la propria caviglia a quella del compagno (i due giocatori all’estremità a un solo compagno, quelli in mezzo ai due compagni a destra e a sinistra);
– al “Via!” si comincia a correre, cercando di cadere il meno possibile e di trovare il ritmo giusto evitando che uno o più giocatori corrano in controtempo;
– vince la squadra che arriva per prima al traguardo con i propri componenti ancora tutti legati tra loro (perciò se qualche fazzoletto o corda o asciugamano si scioglie, bisogna fermarsi a riannodarlo).

Immagine:
wallpaperez.info