Si è sempre detto che le donne in gravidanza siano piuttosto smemorate e di questo, diciamolo pure, i nostri partner molto spesso hanno approfittato 😉 Sembra a volte di andare in tilt, abbiamo difficoltà di concentrazione, dimenticanze, ma in realtà di questo non c’è mai stato un riscontro effettivo fino ad oggi quando uno studio dell’Australian National University ha dimostrato che la perdita di memoria in gravidanza è normale!

La realtà è che le donne sono decisamente più concentrate sulla gravidanza, sulla nascita del bambino, sul suo futuro e sulle esigenze di cui il piccolo avrà bisogno, piuttosto che pensare ad altre tematiche quali il lavoro, la casa, il partner e così via. Una nuova condizione e allo stesso tempo novità che coinvolge la donna totalmente e di conseguenza comporta nella futura mamma a pensieri che le portano ad un calo della concentrazione, che si manifesta nelle tipiche distrazione caratteristiche delle donne incinte ma che non rappresentano niente di cui preoccuparsi, perché fanno praticamente parte di un sistema del tutto fisiologico.

Lo studio ha coinvolto 1.241 donne tra i 20 e i 24 anni di età, sottoposte a test mentali sulla memoria. Le donne sono state seguite per 4 anni e sono state sottoposte a questi test a intervalli regolari, 76 mentre erano incinte e 188 dopo il parto. Naturalmente, non sono state registrate differenze significative nei punteggi dei test delle donne in procinto di diventare mamme e nelle altre donne non incinte.

Conclusione: né la gravidanza, né la maternità hanno effetti negativi sul cervello delle donne. E voi avete mai sofferto di dimenticanze e vuoti di memoria durante la gravidanza?!?!

Immagini:
pde.state.pa.us