Da qualche tempo è uscito in commercio un test di gravidanza completamente diverso rispetto a quelli precedenti, niente più astine colorate da “decifrare” perché Clearblue digital semplifica tutto con un display digitale (il nome deriva proprio dal display) che segna inequivocabilmente se siete rimaste incinta oppure no, scritto a parole bello chiaro e leggibile ed ovviamente in italiano, ma le novità non finiscono qui.

Sullo stesso display, se la gravidanza è confermata appare un altro dato molto utile, la data del probabile concepimento non indicata con una data precisa ovviamente ma con il probabile numero di settimane passate dal momento del concepimento.

Tutto questo è possibile grazie ad una tecnologia all’avanguardia chiamata “Smart Dual Sensor” che ci consente di avere un sistema preciso e semplice per auto-diagnosticare la gravidanza prima della diagnosi del medico ed anche le settimane stimate dal concepimento per poter mettere in atto con maggiore responsabilità quei piccoli accorgimenti che possono essere molto importanti: l’assunzione di acido folico, i programmi lavorativi, la sospensione di farmaci potenzialmente dannosi e cose simili.

Tutti i test di gravidanza casalinghi, anche Clearblue digital, rilevano l’ormone gonadotropina corionica umana (hCG), che viene prodotta dall’organismo solo in caso di gravidanza, nel campione di urina già dal primo giorno in cui dovrebbero comparire le mestruazioni, è possibile avere dei risultati “falsi-negativi” se il test viene fatto troppo presto dopo il concepimento perché l’ormone è ancora in una concentrazione minima, non rilevabile dal test, proprio per questo motivo gli stick sono due in ogni confezione, è sempre bene riprovare dopo qualche tempo se nel frattempo non è comparso il ciclo.