Da una ricerca condotta dall’Helmholtz Zentrum München in collaborazione con l’INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione), i cui risultati sono stati pubblicati sul “International Journal of Food Sciences and Nutrition” emerge che i bambini allattati con latte in polvere potrebbero assumere troppe calorie rispetto al proprio fabbisogno nutrizionale e quindi essere a rischio obesità. Causa: le dosi indicate in etichetta.

Emerge dall’analisi condotta su 22 formulazioni di latte in polvere tra cui prodotti vaccini, ipoallergenici e di soia, liquidi e in polvere, che un neonato potrebbe assumere ogni giorno fino al 24% di calorie in più rispetto alle raccomandazioni nutrizionali con il rischio di assumere troppo latte in quanto le quantità di prodotto da utilizzare e indicate in etichetta per le diverse età sono superiori alle raccomandazioni.

Altra sorpresa è stata che il misurino ha in realtà una capacità maggiore di quella dichiarata di circa 0,5 g/misurino. Avviene così che una combinazione di dosi “consigliate” in etichetta più l’aumento di prodotto contenuto nel misurino il bimbo al 4° mese riceve un surplus calorico giornaliero di circa il 7% rispetto al reale fabbisogno.

In un comunicato dell’INRAN la dr.ssa Raffaela Piccinelli, nutrizionista che ha realizzato il campionamento dei prodotti nei vari Paesi europei suggerisce, per ovviare a questa situazione, di aggiungere in etichetta il consiglio, ai “preparatori” dei biberon, di verificare, almeno una volta per pesata, che l’insieme dei misurini utilizzati corrisponda effettivamente alla quantità di formula lattea prescritta dal pediatra. Inoltre, nelle istruzioni dovrebbe sempre essere indicato che il misurino va riempito “raso” e comunque non “pigiato”, come alcuni familiari e/o assistenti inesperti fanno nell’intenzione di nutrire meglio il bambino.

Va ricordato che è noto che un’assunzione eccessiva di calorie nei primi mesi di vita può essere causa di obesità nei bambini e poi negli adulti e che le raccomandazioni dei pediatri e dell’OMS sottolineano l’importanza di privilegiare sempre l’allattamento esclusivo al seno.

Immagini:
images.com by Image Source
babble.com
images.com by Design Pics