Ho scoperto questo libro qualche mese fa e devo dire che continuo a trovare all’interno spunti sempre nuovi ed interessanti. Tanto per cominciare è di un‘autrice italiana che, nella prima pagina cita la frase di un capo indiano, Dan George, che dice “L’unica cosa necessaria per la serenità del mondo è che ogni bambino cresca felice” e già da questo prologo si capisce il tenore del libro.

Ovviamente, lo dice anche il titolo, è un libro che parla di yoga, ma non quello “serioso” a cui siamo abituati a pensare, uno yoga speciale in cui si gioca tanto e si resta seri per poco. Anzi, direi proprio che il titolo trae in inganno perché, oltre alla spiegazione degli “asana”principali, che sono le “posizioni” dello yoga, adattati ad uso dei piccoli, c’è tutta una serie di giochi divertentissimi e dai nomi che fanno venire voglia di “giocarli” subito, come il telegiornale delle buone notizie, il gioco del batterista rock, il gioco degli squali ballerini, lo zanzarone e l’antidoto dell’abbraccio e via di questo passo!

Nella seconda parte, insieme ai vari “asana”, a misura di bimbo, ci sono anche delle storie per favorire la crescita spirituale, oltre a quella fisica, e per capire tante cose del mondo che ci circonda.

Questo libro è adatto sia per le mamme sia per gli insegnanti, l’autrice è Lorena Valentina Pajalunga che si è diplomata come maestra di yoga due volte, una nel 1989 in India ed una nel 1996 presso la Federazione Italiana Yoga, nel 1992 ha aperto il suo primo centro di Yoga ad Arcore, dove tiene corsi di Giocayoga per i bambini dai 3 ai 13 anni, se abitate in zona andate a fare un giro e raccontateci com’è partecipare dal vero!

Se volete saperne di più o contattarla si trova su www.yogadarsanapath.it.