Ebbene si, sono una scrapper e me ne vanto, questa frase “coniata” da un’amica mi calza a pennello e facendo un’analisi su tutte le persone che conosco e che fanno scrapbooking ho notato che almeno il 90% è anche una mamma. Spessissimo si comincia proprio quando si è in attesa del primo figlio, com’è successo a me. Ma cos’è lo scrapbooking è perché le mamme lo adorano?

La parola scrapbooking deriva da SCRAPBOOK che, letteralmente, significa album di ritagli ma dal 1826, quando il primo libro sugli  scrapbooks è stato pubblicato, ha fatto passi da gigante ed ha assunto una connotazione molto più complessa ed è diventato la definizione per album di ricordi creati in modo personale e ricchi di fotografie, ritagli, abbellimenti, ricordi scritti e “memorabilia” di tutti i generi.

In Italia siamo un po’ il fanalino di coda perché solo negli ultimi anni sta cominciando a diffondersi complice anche l’importazione e la creazione di prodotti e materiali appositi.

Le mamme lo adorano perché è una forma d’arte e, soprattutto, perché permette di fermare ricordi ed istanti che altrimenti rischierebbero di andare perduti per sempre e i ricordi dei nostri bambini sono quelli che vorremmo fermare, ricordare e rivedere all’infinito senza paura di dimenticarcene neppure un dettaglio, lo scrapbooking riesce a fare questo piccolo miracolo…

Per fortuna online si trovano moltissime risorse anche in Italiano, ci sono vere e proprie piccole comunità organizzate come mailing list come Scrapbooking Freedom, associazioni no-profit come Scrapbooking Club Cafè, shop con tutto l’occorrente per cominciare a “scrappare” come Scrap4all e Scrapalbum e centinaia di blog personali di mamme-artiste che creano piccole meraviglie colorate con i loro ricordi, basta fare una ricerca su google per trovarle.

Tutti questi gruppi sono diventati dei circoli di amiche che, anche se abitano lontane, si conoscono bene tramite i loro “layout” (così si chiamano in gergo le pagine di scrapbooking) e tramite le chiacchiere scambiate sul web e qualche volta si riuniscono offline per continuare a divertirsi e chiacchierare insieme e sostenersi se necessario.

[immagini dal mio blog Alessia, scrap&craft]