Ovulazione tardiva: quali sono le cause e i rimedi

Ovulazione tardiva

Si parla di ovulazione tardiva quando le mestruazioni si presentano in ritardo rispetto al consueto. L’assenza della mestruazione in genere è dovuta alla gravidanza.

Come avviene l’ovulazione

Un ciclo mestruale regolare si compone di circa 28 giorni. Ogni donna ha il suo meccanismo personale e questo cambia e si evolve nel corso della vita di ciascuna.

Nel periodo dell’ovulazione, all’incirca tra l’undicesimo e il diciottesimo giorno, l’endometrio si ispessisce e avviene nell’ovaio la rottura del follicolo con l’espulsione dell’ovulo.
Quando non vi è concepimento i livelli di progesterone si abbassando e la mucosa uterina si sfalda.
In questo caso  avviene  il sanguinamento chiamato mestruazione.

Ovulazione tardiva

Le cause dell’ovulazione tardiva sono molteplici:

  • l’eccessiva perdita di peso, così come il suo contrario, ossia l’obesità. Entrambe le condizioni possono provocare squilibri ormonali e conseguentemente un ciclo irregolare o anovulatorio.
  • l’attività fisica troppo intensa.
  • lo stress. Infatti quando l’organismo è sottoposto a ritmi frenetici produce due ormoni, l’adrenalina e il cortisolo, che possono provocare irregolarità mestruali. In particolare, il cortisolo segnala al cervello di interrompere il rilascio di estrogeni e progesterone, fondamentali per regolare il ciclo mestruale.
  • l’età. Dopo i 45 anni, l’ovulazione tardiva è in genere un primo segnale della menopausa in arrivo. Con il tempo, l’ovulazione tende a presentarsi con un ritardo sempre maggiore, fino a scomparire del tutto. Altre probabili cause possono essere ricercate nella presenza di disturbi endocrini, di cisti ovariche o fibromi.

Come calcolare periodo fertile

L’ovulazione per ogni donna non avviene sempre lo stesso giorno. In particolare se si hanno mestruazioni irregolari diventa ancora più difficile calcolare il periodo con precisione.

Ci sono diversi metodi per capire quando avviene l’ovulazione. Ciascuna donna può scegliere quello che si adatta meglio alle proprie abitudini ed esigenze per capire esattamente quando avviene l’ovulazione e dunque stabilire il proprio periodo fertile.

 

Articoli consigliati

Scrivi un commento

I dati che ti chiediamo di inserire nel form ci servono per identificarti e poter rispondere al tuo messaggio. Compilando i dati e inviando il form, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali che verranno trattati in modo conforme a quanto definisce il Regolamento UE 2016/679. Trovi l’indicazione del Titolare del trattamento e l’informativa completa a questo indirizzo: www.blogmamma.it/policy-sui-cookies/