I primi sintomi di gravidanza in alcune donne sono davvero precoci in altre non vengono percepiti fino a gravidanza conclamata; a me è capitato: ero incinta di un mese e non avevo nessun sintomo, ho fatto le analisi per il controllo dell’hcg e non c’erano dubbi! Spesso, è non raro, i sintomi sembrano influenzati dallo stesso desiderio di maternità che la donna ha, e i sintomi premestruali possono essere confusi con una gravidanza.

Tuttavia, se è avvenuto il concepimento, all’inizio possono comparire nausea e vomito, un  fastidio marcato per alcuni odori, una  forte avversione per cibi che abbiamo sempre mangiato ed una incontrollabile attrazione per altri, soprattutto se non disponibili in casa 😉

Anche un profondo senso di stanchezza può essere il segno di una gravidanza in atto; inoltre si aggiungono irregolarità e stipsi, a volte tachicardia, ed un fastidioso aumento della salivazione: agli ormoni della gravidanza la responsabilità di questi disturbi. In particolare, l’astenia cioè la stanchezza è la conseguenza dall’aumento di concentrazione di progesterone in circolazione.

Ad ogni modo, quando si sospetta una gravidanza, meglio basarsi sul test di gravidanza.

che da una certezza quasi assoluta (99 per cento di attendibilità!) – See more at: https://www.blogmamma.it/primi-sintomi-di-gravidanza-sono-incinta/#sthash.p8RxZJvC.dpufaspettando di fare il test almeno almeno 20-22 giorni dopo il rapporto piuttosto che affidarsi ai sintomi che, essendo del tutto soggettivi, possono non indicare una gravidanza in atto.