Un po’ di stordimento è comune in gravidanza. Durante  primi mesi, le vertigini possono essere la conseguenza dell’adattamento del sistema circolatorio all’aumento di flusso sanguigno; nelle fasi successive, invece, la causa principale è la pressione dell’utero sui vasi sanguigni più grandi. Possono contribuire anche l’abbassamento di glucosio nel sangue e della pressione arteriosa, la rapidità dei movimenti e il surriscaldamento corporeo.

Gli episodi di svenimento in gravidanza sono più rari, ma se si verificano è perché il flusso del sangue al cervello è temporaneamente ridotto. .

Vediamo insieme cosa possiamo fare per poter evitare questi sintomi.

  • Alzatevi pian pianetto quando siete sedute o distese, in modo da dare al sangue il tempo per affluire al cervello.
  • Quando siete distese, giratevi su un fianco ogni volta che potete e cercate di non riposare supine.
  • Bevete molti liquidi, perché le vertigini possono essere sintomo di disidratazione, e non evitate il sale.
  • Assumete proteine ad ogni pasto e cercate di fare pasti leggeri e frequenti, per mantenere alto il tasso di glucosio.
  • Portate sempre in borsa dell’uva secca, un frutto o dei cracker er un rapido apporto di zuccheri in caso di necessità.
  • Se avete caldo, prendete una boccata di aria fresca e allentate gli indumenti, specie attorno alla vita e al collo.
  • Se vi sentite svenire, cercate di aumentare l’afflusso di sangue al cervello sedendo con il capo fra le ginocchia o sdraiandovi a terra con i piedi sollevati rispetto alla testa.

Qualcuna di voi ha sofferto di vertigini e svenimenti durante la gravidanza?

Immagini:
salute.it.msn.com