Capodanno senza sprechi

capodanno_2017

Cerchiamo di risparmiare tutto l’anno perché non farlo anche a Capodanno?

Non si tratta solo di una questione economica ma proprio di una scelta di vita.

In sempre più famiglie si fa presente la necessità di favorire dei comportamenti che permettano di ridurre gli sprechi delle risorse disponibili. Dall’energia alle materie prime.

Ecco perché sia per alcuni adulti che per i bambini parole come riciclo e riutilizzo sono diventate azioni concrete. E rimangono valide anche a Capodanno.

La legge antispreco

Una tendenza alla riduzione degli sprechi che è stata accolta anche dalla legislazione italiana. Lo scorso 14 settembre è stata approvata la legge 166/2016 che pone come suo principio base la lotta allo spreco.

Chi non butta via il cibo verrà premiato.

L’Italia si è dotata di una legge organica sul recupero delle eccedenze e sulla loro donazione per solidarietà sociale. Consente la raccolta dei prodotti agricoli che rimangono nei campi e la loro cessione a titolo gratuito. Afferma il pane potrà essere donato nell’arco delle 24 ore dalla produzione. E, introduce l’asporto dei propri avanzi con l’adozione della “Family Bag” all’interno dei ristoranti.

Come ha dichiarato Marcello Fiore, direttore generale della Fipe – Federazione Italiana Pubblici Esercizi

Come Fipe ci siamo sempre battuti affinché si facesse di più a livello normativo per favorire la riduzione degli sprechi alimentari all’interno di ristoranti e pubblici esercizi  e abbiamo espresso tutta la nostra soddisfazione quando è entrata in vigore quella che è conosciuta come ‘Legge anti spreco’. 

Nonostante questo, però, riteniamo che in un periodo di picco dei consumi alimentari come quello natalizio, sia necessario ricordare a tutti l’importanza del cibo e di come vada scelto e preparato nelle giuste quantità”.

Alcuni consigli per Capodanno

Per ridurre gli sprechi a Capodanno bastano alcuni principi:

  1. scegliere prodotti di stagione;
  2. acquistare materie prime che potremo riutilizzare nei giorni successivi;
  3. riciclare gli “avanzi” in maniera sana e creativa. 

Quindi si alla spesa ragionata con un menù che segua non solo la tradizione e il gusto ma anche la presenza dei prodotti a seconda della stagione.

Scegliere di prepararsi da soli i cibi e le pietanze, permette di combinarli in più ricette.

Il salmone affumicato può essere utilizzato per le tartine ma anche per condire la pasta oppure diventare un secondo con dell’insalata.

E pensate al riciclo creativo di fette di pandoro e panettone? Scoprite le nostre ricette qui.

Anche perché a Capodanno non servono tante cose. Secondo noi non possono mancare queste 5.

Per sapere quali sono leggete il nostro post.

Articoli consigliati

Scrivi un commento

I dati che ti chiediamo di inserire nel form ci servono per identificarti e poter rispondere al tuo messaggio. Compilando i dati e inviando il form, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali che verranno trattati in modo conforme a quanto definisce il Regolamento UE 2016/679. Trovi l’indicazione del Titolare del trattamento e l’informativa completa a questo indirizzo: www.blogmamma.it/policy-sui-cookies/