Medicina estetica e gravidanza: quando ci si può rifare il seno?

Medicina_estetica

Sappiamo che il corpo delle donne durante una gravidanza si modifica. E seppure con diete e sport alcune donne dopo il parto non riescono a tornare in forma come erano o come vorrebbero.

Altre invece scoprono che il seno dopo l’allattamento si è modificato, svuotato e allora…

Qualunque sia il motivo che spinge ad andare da un chirurgo estetico noi vi suggeriamo di farlo affidandovi a degli specialisti ma soprattutto dopo aver partorito. Non prima. Come confermano proprio gli stessi medici.

Medicina estetica post partum

Infatti in gravidanza è sconsigliato ogni tipo di intervento chirurgico. Quindi anche quelli di tipo estetico. È sempre meglio non sottoporre donna e feto allo stress e alle “incognite” di una anestesia. Nonché allo stress di un intervento  che potrebbe provocare complicazioni e controindicazioni per la salute di entrambi.

Dopo il parto invece i trattamenti di chirurgia plastica e di medicina estetica possono essere effettuati senza particolari problemi.

Medicina Estetica

Alessia Glenda Buscarini, chirurgo plastico

I principali difetti estetici

Tra i principali difetti che si riscontrano nel post-partum sul corpo delle donne, i più comuni sono:

  • seno cadente, svuotato e precocemente invecchiato;
  • eccesso di grasso e di pelle concentrato sull’addome;
  • cicatrici e smagliature causate dall’aumento e dalla repentina perdita di peso;
  • cellulite favorita dalla ritenzione idrica tipica della gravidanza;
  • teleangectasie degli arti inferiori, dilatazioni di piccoli vasi ematici venule, arteriole, ben visibili oltre la pelle.

Tutti questi problemi sono risolvibili grazie a trattamenti di chirurgia plastica e medicina estetica.

Abbiamo intervistato Alessia Glenda Buscarini, chirurgo plastico e cofondatrice di theClinic a Milano. La dottoressa è esperta di laserterapia e ultrasuoni microfocalizzati e a lei abbiamo chiesto un pò di informazioni su quali interventi possono essere fatti in sicurezza dopo il parto e anche quando una mamma sta allattando.

Rifarsi il seno prima o dopo una gravidanza?

E’ sempre meglio sottoporsi ad una mastoplastica additiva (per aumentare il seno) od una mastopessi (per sollevarlo) dopo una gravidanza poiché non si corre il rischio che il risultato possa modificarsi in seguito ai fisiologici cambiamenti del seno che si hanno durante la gravidanze e l’allattamento.
Medicina_estetica

Allattare con il seno rifatto

Sempre più donne hanno il primo figlio dopo i quarant’anni e alcune di loro si sono sottoposte ad interventi al seno. Quindi alcune di queste future mamme si preoccupano sulla sicurezza dell’allattamento al seno per i loro bambini.

La dottoressa Buscarini le ha rassicurate:

Non esiste alcuna controindicazione ad allattare poiché la protesi non è a contatto con i dotti che producono il latte.

E’ consigliabile però verificare che le protesi mammarie siano integre; se sono di ultima generazione è sufficiente un controllo presso il proprio chirurgo plastico, altrimenti è consigliabile controllare meglio, facendo una risonanza magnetica.

Medicina_estetica

Trattamenti estetici sicuri in allattamento

Durante l’allattamento è possibile effettuare trattamenti di medicina estetica poco invasivi.

Come suggerisce la dottoressa Buscarini una donna in allattamento può sottoporsi a filler (acido Ialuronico), laser, ultrasuoni e molti altri trattamenti puramente estetici.

Va evitato ed è fortemente sconsigliato l’utilizzo del botulino in quanto essendo un farmaco, potrebbe, anche se in minima parte, passare nel latte materno.

Articoli consigliati

Scrivi un commento

I dati che ti chiediamo di inserire nel form ci servono per identificarti e poter rispondere al tuo messaggio. Compilando i dati e inviando il form, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali che verranno trattati in modo conforme a quanto definisce il Regolamento UE 2016/679. Trovi l’indicazione del Titolare del trattamento e l’informativa completa a questo indirizzo: www.blogmamma.it/policy-sui-cookies/