10 cose assurde che gli adulti dicono ai bambini

ADV

Pinocchio

1. Non correre che sudi. I bambini dovrebbero sapere che le cose più belle si fanno sudando: la partita di pallavolo con quella che ti piace, il fuoco sulla spiaggia, l’amore la mattina di agosto (magari l’ultima cosa aspettiamo un po’ a dirgliela).

2. Non si giura. Questa a casa mia andava fortissima. Probabilmente i miei avevano visto troppe puntate di Perry Mason e temevano una mia falsa testimonianza di fronte al tribunale dei peluches.

3. Se Pierino si butta nel burrone, tu lo segui? Ecco, bravi genitori, date anche un nuovo suggerimento a Pierino.

4. Non dire bugie che ti si allunga il naso. Io ci ho creduto e il mio profilo mi ricorda ogni giorno quanto una onorata carriera di bimba sincera sia stato un investimento buttato nel cesso.

5. Mangia i pomodori altrimenti Gesù piange. Io ho fatto catechismo, ho letto i Vangeli. Si parlava di pesci, di pani… ma questi pomodori? Forse erano negli Apocrifi.

6. … Ma non dirlo a nessuno. Le cose belle vanno dette, gridate, incollate al sorriso. Quelle brutte invece devono essere spiegate senza segreti.

7. Se incroci gli occhi resti strabico. E se faccio il verso del cavallo divento un minotauro?

8. Se non stai bravo, ti mando in collegio in Svizzera. Capirai che paura… ogni bambino vorrebbe andare in Svizzera: là c’è Heidi, è il Paese che ha il copyright sulle caprette che fanno ciao.

9. Non si beve l’acqua dopo la banana. Non si beve l’acqua dopo il gelato. Non si beve l’acqua dopo il cioccolato. Insomma non si beve. Però guai a non fare la pipì ogni ora altrimenti ti esplode la vescica. Ma allora, genitori, decidetevi!

10. Non prendere il sole attraverso i vetri. Questa la lascio per ultima perché, nonostante ne abbia spesso parlato confrontandomi con amici, pare sia un’invenzione di mia madre. Lei sosteneva facesse venire il raffreddore, o forse temeva che i raggi solari sui vetri mi dessero fuoco (come sulla lente di ingrandimento), o forse siamo una famiglia di vampiri e non l’ho mai capito. Comunque, per sicurezza, io l’aglio non lo mangio.

Se vuoi leggere altri post di Enrica Tesio, segui il suo blog
tiasmo-enrica-tesio

Articoli consigliati

22 Comments on "10 cose assurde che gli adulti dicono ai bambini"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Erica scrive:

    oddio rotolo!!! pensa che io in collegio ci sono stata veramente e sono stati gli anni più belli della mia vita (e lo stesso lo dicono tutte quelle che erano in convitto con me)… quando lo racconto a qualcuno lo sguardo che ricevo è in genere pieno di compassione come dire “ohh poverina!!” XDDD

  2. Oh mamma che ridere!! Quella dell’acqua è fantastica, mia madre non mi faceva bere a stomaco vuoto, prima di mangiare, durante il pranzo…sta di fatto che io ora prima di mangiare mi scolo due bicchieri di acqua manco vivessi nel deserto!!!

  3. Smartmommy scrive:

    Ohioi che ridere!!! Grazie, troppo divertente 🙂

  4. Beatrice scrive:

    Bellissimo! Le ho sentite tutte anch’io….ovviamente adesso con mio figlio le evito accuratamente!!!!!!!!!!!!

  5. ahahaha, troppo vero. Da figlia mi ricordo chiaramente la minaccia del collegio con tanto di finta telefonata! Da mamma uso spesso Pinocchio!

  6. Cristina scrive:

    A me quella dei vetri la diceva la nonna mentre aggiungeva: non bere troppo che ti vengono le rane nella pancia. Che ridere!

  7. Elena scrive:

    Presente! nata nella famiglia dei paranoici! mamma, nonna, nonno, zie… le ho sentite tutte! Il sole del vetro e l’aria di fessura che porta alla sepoltura, non camminare scalza, non bere l’acqua fredda dopo il gelato, non incrociare gli occhi…ma questa le supera tutte: non mangiare la puntina nera della banana che ti viene il colera!!!!!

  8. Anna Pungitore scrive:

    😀 troppo troppo divertente questo decalogo, anche se purtroppo ha afflitto molti bambini, me compresa!

  9. roberta scrive:

    questo del sole dietro i vetri deve essere stato un trauma collettivo del dopo guerra come è che lo hanno propinato a tutti?

  10. Alessia scrive:

    Adoro i miei genitori… mai detto nulla di tutto ciò!
    Forse, occasionalmente, la numero 3.

    Grazie babbo e grazie mamma.

  11. Peaks scrive:

    Bah, da piccolo mi hanno detto solo la numero 4. Le altre mai sentite… Sarà mica che hai avuto un’infanzia difficile?

  12. Mirella scrive:

    Sulla 5… Al posto dei pomodori, mia madre sosteneva che se mettevo i miei spiccetti sul letto, Gesù piangeva. Adesso, va bene tutto, ma con tutto quello che succedeva e succede nel mondo, possibile Gesù piangesse per 100 lire messe sul mio letto?!?!?!

  13. patrik scrive:

    la 8 la 8 la 8!!!!!

    hahahahaah che terrore del collegioooooo!!!! ma potevo dire di si cavolo che me ne andavo fuori di casa senza rotture di marroni!!! hahahahah e quante collegiali!!! ;))) aaaah povero me…

  14. Sweet&Geek scrive:

    quella del vetro la spiegherei così:
    la luce passando attraverso i vetri si trasforma parzialmente in calore. Quindi uno può surriscaldarsi e giustamente poi soffrire di inutili sbalzi termici, anche se non prende fuoco. Inoltre l’illuminazione diretta non è la più consigliabile per la vista, molto meglio quella diffusa.

  15. beba scrive:

    Sulla 10 mia nonna sapeva pure un proverbio: sole di vetro ed aria di fessura conducono l’uomo alla sepoltura!!!!

    • claudia scrive:

      Nooooo….com’é che mia nonna, la donna dei preverbi, questo non lo sapeva?!?

      Mai riso tanto come oggi! Graaaaazie!!

    • sandra scrive:

      Questo proverbio e` noto dalle Alpi (mio suocero) alla Sicilia (mia nonna!). Anche io sono cresciuta col terrore delle correnti d’aria e del sole attraverso i vetri. Mio malgrado non sono mai riuscita a godermi quelle belle verande che a volte si trovano nei rifugi in montagna….

  16. natascia scrive:

    mi hai fatto morire dal ridere

  17. antonia scrive:

    Quella del sole attraverso il vetro l’hanno propinata anche a me… sedersi sulla punta della sedia faceva venire un qualcosa di non ben identificato ma terribile….

  18. Bellissimo. Viene da fare il “celomanca” delle psicosi.
    Sei bravissima (ma non giuro).

  19. zonerrogene scrive:

    Non guardare la televisione troppo da vicino che fa male. Si, se ti cade addosso.

    Non stare a piedi nudi che ti viene il raffreddore. Forse i microbi passano attraverso la pianta del piede.

    Non mangiare più di una banana al giorno. ‘Ste banane avevano qualcosa di particolare

    Se fai il cattivo vengono a prenderti i carabinieri. Manco i pregiudicati prendono…ma proprio da me dovevano venire?

    Alex

  20. Maurizia Torino Style scrive:

    Ahahah, anche la mia infanzia e’ stata priva di giuramenti e sole attraverso i vetri!

Scrivi un commento