Ecco cosa può ​accadere​ durante un pomeriggio trascorso a preparare cake pops di biscotti insieme a 2 bambine.
100 menu a misura di bambino dall'antipasto a dolce scritti dalle mamme blogger: scarica l'e-book!

Ossiuri: cosa fare con i vermi intestinali

 Little boy with stomach pain

Gli ossiuri, “simpatici” vermi intestinali, sono un problema più diffuso e comune di quanto non si pensi. Quando si ha un figlio, soprattutto a partire dal momento in cui il bambino entra in comunità – iniziando a frequentare il nido o la scuola dell’infanzia – si ha la fortuna di entrare in contatto con una serie di virus, batteri e deliziosi parassiti di cui si ignorava pressoché l’esistenza. Sono i primi dolori della maternità, ma non dovete preoccuparvi: siete in buona compagnia, e troverete molte altre mamme con cui condividere questi problemi.

Gli ossiuri, dicevamo, sono vermi che hanno l’aspetto di piccoli filamenti bianchi, sono molto sottili, lunghi circa 1 cm, e si muovono parecchio. E’ facile identificarli se il bambino porta ancora il pannolino o usa il vasino, più difficile se usa già il water.

Vermi intestinali: i sintomi

Il problema interessa quasi il 10% dei bambini, con punte fino al 40 / 70%. Spesso i vermi intestinali sono asintomatici e quindi la loro presenza passa inosservata. Possono tuttavia far sospettare la presenza di vermi i seguenti sintomi:

  • prurito o bruciore persistente nella zona perianale (specialmente la notte, quando la femmina  del parassita migra dall’intestino verso l’esterno per depositare le uova)
  • irrequietezza
  • perdita di appetito, nausea e vomito
  • dolori addominali
  • frequente stimolo a defecare, stitichezza o dissenteria
  • insonnia, incubi notturni
  • prurito al naso
  • tosse secca

Vermi intestinali: come avviene il contagio

Il contagio avviene tramite l’ingestione di uova, disperse nell’ambiente da animali domestici o da persone infette, che sentono prurito e si grattano, trattenendo inavvertitamente le uova sotto le unghie e poi rilasciandole sugli oggetti che toccano.

Per prevenire il problema, è buona norma, quindi, fare in modo che il bambino si lavi regolarmente le mani, specie dopo avere toccato la terra nei giardini, dopo essere andato in bagno e prima di mangiare; è importante inoltre che le sue unghie siano corte e che eviti di toccarsi la zona dell’ano.

Lo scotch test, effettuato applicando sull’ano la mattina per un’ora una striscia di nastro adesivo trasparente e facendola esaminare in seguito al microscopio, può rivelare la presenza di uova.

Una volta accertata la presenza di vermi o uova la terapia farmacologica consiste in un’unica somministrazione di farmaco vermifugo, (sconsigliato a bambini sotto l’anno di età e donne in gravidanza), da ripetere dopo due settimane per prevenire le recidive.

Spesso tuttavia i vermi si ripresentano ciclicamente, anche per lunghi periodi, perché il vermifugo elimina i parassiti, ma non le uova.

LEGGI ANCHE: Vermi intestinali: sintomi, terapia e prevenzione

Vermi intestinali: come evitare il contagio in famiglia

Tutta la famiglia deve fare attenzione, quando un bambino ha i vermi. E’ probabile infatti che altri membri della famiglia li abbiano presi dal bambino e poi magari lo ricontagino successivamente. E’ importante inoltre lavare accuratamente le lenzuola, gli asciugamani, i pigiami e la biancheria intima di chi ha preso gli ossiuri.

Alcuni alimenti possono aiutare a prevenire il problema o a evitare recidive: la cipolla, e soprattutto l’aglio, svolgono la funzione di riequilibrare la flora intestinale. Anche finocchio, fragola, limone, succo di ananas e succo di carote fresco possono aiutare a prevenire le recidive.

La presenza di ossiuri in famiglia, come quella dei pidocchi, non è da collegarsi a scarse condizioni igieniche.

Secondo me sarebbe opportuno che nelle scuole si effettuasse prevenzione nei confronti degli ossiuri, oltre che dei pidocchi. Sarebbe sufficiente informare le maestre che il proprio figlio ha avuto i vermi, in maniera tale che gli altri genitori possano verificare che i loro bambini siano a posto. Ma purtroppo il fatto di avere vermi intestinali genera un imbarazzo persino maggiore rispetto a quello creato dai pidocchi, e così si è più reticenti nel parlarne.

Blogmamma.it è un sito a carattere divulgativo. I punti di vista e le informazioni date non intendono in nessun caso sostituirsi al parere del medico, che invitiamo sempre a consultare in caso di dubbio.

Articoli consigliati

110 Comments on "Ossiuri: cosa fare con i vermi intestinali"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. martina scrive:

    Ad un certo punto a mio figlio ( 6 anni)gli è venuta un’orticaria. Si è manifestata con la presenza di ponfi che gli davano prurito e anche dolore. Abbiamo pensato ad un’allergia alimentare e seguito una dieta alimentare povera di istamina. Finalmente dopo circa 8 mesi di antistaminico che teneva a bada questi arrossamenti, abbiamo fatto lo scotch test e abbiamo scoperto che mio figlio aveva gli ossiuri. dopo aver preso zentel e rifatto lo scotch test a mio figlio è scomparsa l’orticaria ed anche i vermi. I vermi si sono ripresentati (l’ho scoperto perchè ho rifatto lo scotch test), l’orticaria no e nel frattempo gli ho eliminato l’antistaminico. Mio figlio NON HA MAI AVUTO PRURITO ANALE, nè diurno, nè notturno: Possibile? Sta di fatto che ora sta meglio e penso che essendo passati tanti mesi senza fare nulla per debellarli si sono talmente moltiplicati tanto che a mio figlio hanno fatto venire l’orticaria. Spero che questa mia esperienza possa servire ad altri bambini. martina

    • laura scrive:

      ciao martina sono la mamma di una bambina che è affetta da questi piccoli mostri ben da 3 anni …tu sul blog hai scritto : – Mio figlio NON HA MAI AVUTO PRURITO ANALE, nè diurno, nè notturno- non ho capito bene me ti sei liberata di questi imbarazzatissimi parassiti ? e come hai fatto?

      • martina scrive:

        Per Laura:si, non ha mai avuto prurito anale nè diurno nè notturno sia prima di aver fatto la cura per eliminarli che dopo. Ad uno scotch test non ne aveva più. L’ho rifatto dopo due mesi e li aveva di nuovo; infatti ora gli ho rifatto la cura e tra un mese circa devo ripetere lo scotch test. Anch’io sto facendo di tutto per non farglieli riavere e giro su internet in cerca di una soluzione risolutiva…..speriamo.

  2. Luciana scrive:

    Ciao ho una bambina di 10 anni e lei sin da piccolina ha avuto sempre problemi nell’avere appunto questi vermi nelle feci. Non ha pruriti e bruciori ma ha questi parassiti. non so cosa devo fare qualcuno che mi aiuta o mi consiglia qualcosa? Grazie mille.

  3. Gianluca scrive:

    Salve a tutti!É mai possibile che non ci sia il verso di sviluppare un farmaco che colpisca anche le uova?Perché come abbiamo capito è un grosso problema individuare la fonte del contagio!Da quello che ho capito questi vermi depongono le uova all’orifizio anale ma si é completamente sicuri che non vengano deposte anche all’interno?perché comincio ad avere dei dubbi che le recidive siano dovute a auto reinfestazione!Mi sembra che sull’argomento ci sia poco approfondimento scientifico! Su internet girano i soliti tre articoli sull’argomento e come è stato già detto i dottori sminuiscono la cosa ma questo é un grosso problema perché condiziona fortemente la vita quotidiana.Diciamo le cose come stanno!poi esisteranno anche cose peggiori chi lo nega!!comunque l’aglio fa bene ma non é risolutivo secondo me.sempre meglio però di avvelenarsi con quelle pasticche dal sapore nauseante di combatrin!non esiste nulla di più commestibile che faccia il solito effetto che vorrei ritentare di fare la terapia trattando anche la mia ragazza? Grazie un saluto!!

  4. Lara scrive:

    Salve il mio bimbo di 7 anni ha preso purtroppo i vermi ed ora sta facendo la cura con vermox sciroppo. Io sono incinta ma, avverto un forte e fastidioso prurito . Il mio gine mi ha consigliato di attendere nel frattemp faro lo scoch test . Qualcuno cortesemente Sto arrivando! Dirmi se essendo incinta posso prendere qualcosa di naturale? Grazie

    • Livia scrive:

      Sciroppo e crema vermint della GSE, consigliati in uno di questi commenti. Ma chiedi conferma in farmacia!

      • Marta scrive:

        Posso garantire che i prodotti GSE NON FUNZIONANO! Alla larga spenderete solo un mucchio di soldi e perderete tempo continuando a spargere uova dappertutto!

  5. Sarah scrive:

    Ciao sono mamma di due bambine di 7 e 4 anni e da tre anni la grande e poi di seguito anch’io soffriamo per questi malefici vermetti …come di norma lavaggi accurati della biancheria e di tutto il bagno , conbrattin per tre cicli ogni due settimane ,cura con tanaceto e mallo di noce in gocce ma, niente da fare ogni tre mesi siamo da capo.ora anche la piccola ha manifestato il classico fastidio e come prevedevo ieri sera erano presenti nelle feci ….. Si chiede di disinfettare più’ possibile ma con due bimbe piccole che hanno giocattoli di tutte le forme e di tutti materiali come e’ possibile farlo? …..credo che sia una battaglia persa in partenza……aiuto!!!!!

    • Paola scrive:

      ho avuto questo problema nel 2011 potete leggere la mia lettera 9/04/11 noi per diversi mesi dopo ave ftto il trattamento per 3 cicli a TUTTA LA FAMIGLIA ANCHE GLI ASINTOMATICI.tuti ci siamo lavati con i guanti usa e gette aschiugati con carta cambiato biancheria MATTINA E SERA, lenzuola spessissimo,non ricordo precisamente, il bide e il water lo lavavo con disinfettante ogni volta che si usava specie le manigli ho pulito e lavato io i bambini con i guanti . Ne siamo usciti ma per i giocattoli non ricordo di aver avuto particolari accorgimenti, comunque secondo me va foatto tutto per parecchio tempo.

  6. Andrea scrive:

    Ciao sono Andrea e ormai ho 16 anni….. Ho i vermi quasi da sempre perché nei miei più antichi ricordi rimembro ancora che mi bruciava spesso il sedere, ora però basta non so come fare, io non faccio niente… Ogni mese per 3/4 giorni mi brucia il sedere in una maniera incredibile e dopo passa senza motivo e dopo ancora un morsetto ritorna e io vivo così da sempre, vi prego aiutate i

    • Livia scrive:

      Se hai effettivamente gli ossiuri, è probabile che si facciano sentire quando c’è la luna piena, se è vero quello che dice la mia omeopata, che con il plenilunio aumentano la loro attività ed è più facile individuarli. Segui i consigli dati in questo post e nei suoi commenti, intervieni con aglio e crema, per un mese intero e non solo quando avverti il fastidio. E / o prendi il farmaco per 2 o 3 volte ogni due settimane, come indicato nella posologia. Se non l’hai mai preso è probabile che sia più efficace su di te.

  7. Delfo Esposito scrive:

    Salve
    E grazie per i contributi
    Nessuno ha esperienza con il rimedio omeopatico gunementil???
    Lo stiamo usando per ‘disinfestare’ mia figlia e mi piacerebbe sapere un po di statistiche sui risultati volendo ad ogni costo evitarle il vermox visto che ha un anno e mezzo.

    Inoltre due domande specifiche al caso:
    - cosa fsre per alleviare il fastidio notturno?
    - il pannolino andrebbe cambiato spesso di notte o in quakche modo costituisce una barriera contro la contaminazione esterna?

    Grazie ed in bocca al lupo

    • Livia scrive:

      Non conosco Gunementil.
      Per quanto riguarda il pannolino, direi di seguire gli stessi consigli dati per gli slip: va cambiato la mattina, dopo un’accurata igiene.
      Per il fastidio, siete sicuri che ne abbia davvero molto? Secondo me viene comunque alleviato dall’aglio. Potete prvare anche con la crema GSE che si chiama Vermint.

  8. Roberta scrive:

    Scusa ma non ti permetto di sminuire questo problema. Io ho combattuto con gli ossiuri da bambina, fino a 15 anni poi stop fino a25 dopodiché ho riniziato a fasi alterne fino ad ora che ho 39 anni. Ora poi ce li hanno anche i miei figli. Abbiamo preso quantità industriali di veleni, perché tali sono, vanquin, combantin, vermox, io ho provato anche zentel che è una vera bomba…….MA NIENTE….dopo un po si ripresentano……usiamo gli asciugamani unasola volta li lavo con varecchina a60 gradi, cambio lenzuola spessissimo……ora ho deciso di non prendere più questi veleni che distruggono la flora batterica intestinale e non risolvono
    definitivamente il problema…….sto provando ad ingerire uno spicchio di aglio al giorno (diviso in due se troppogrande) e ho iniziato una cura con GSE (prodotto erboristico che c’è sia per adulti che per bimbi), accompagnato da gocce di pompelmo gse………devo dire che già ingerendo l’aglio non si sentono più gli da veramente fastidio…..da evitare assolutamente zuccheri e latticini che li fanno proliferare…..già subito dopo aver mangiato un gelato li senti svegliarsi….che schifo sono il mio incubo da sempre……in genere non sono gravi per la salute ma se si impossessano seriamente dell’intestino creano problemi di appetito e irritabilità perciò pensateci bene prima di sminuire il problema….non occorre farne un dramma ma occorre combatterli. Per ora vi consiglio l’uso dell’aglio che non fa male e vi assicuro che è veramente efficace soprattutto per i sintomi………..vi farò sapere per la cura GSE……..

    • Erica scrive:

      La mia storia e identica alla tua!! Ma nessuno da peso al problema!! Io praticamente prendo zentel ogni 15 giorni e ho l’intestino devastato! Proverò con l’aglio! Ma le pastiglie di aglio vanno bene lo stesso??

      • Livia scrive:

        Immagino che l’aglio sia meglio. Ma se non lo tolleri e preferisci le pastiglie dovrebbero essere efficaci anche quelle!

        • erica scrive:

          Grazie! dsono disposta a tutto quindi proverò anche l’aglio fresco!! speriamo! la mia pancia è sempre gonfia e dura e immancabilmente dopo qualche giorno li “sento” ! un disastro!

      • Roberta scrive:

        Purtroppo non lo so in realta’ non sapevo neppure che ci fossero…….pero guarda se prendi solo gli spicchi più piccolini che sono al centro e ne mandi giù 2 a mo’ di pillola il sapore non si sente tanto e accompagnaci subito un frutto….magari una pesca in questo periodo per eliminare il sapore in bocca. Ho iniziato la cura con GSE che secondo me è efficace (anche se non del tutto innocua come vogliono far credere), infatti a me dopo 15 giorni è venuta la diarrea non in forma brutta ma abbastanza da correre in bagno in alcuni momenti ….un po l’ho sopportata perché comunque l’erborista mi ha detto che è fondamentale ripulire l’intesino e cercare di staccare le uova altrimenti siamo da capo a 12. La cosa strana invece è che ai miei figli la versione in sciroppo non ha fatto lo sresso effetto…..insomma torno a parlarci e vediamo se mi consiglia magari solo di diminuire la dose……….vi faccio sapere….chissa’ se unendo le nostre esperienze riusciremo a uscirne……..:-)

    • laura scrive:

      Ciao Roberta è pasato quasi un anno ce l’hai fatta a debellarli ?

  9. gina scrive:

    infettate piu persone potete : quando l ‘infestazione da ossiuri sarà endemica e anche i signori dottori saranno contagiati e sapranno di non poterne venire fuori coi soliti farmaci ai quali c’è resistenza da anni, cominceranno a preoccuparsi e forse le case farmaceutiche studieranno un nuovo farmaco..
    nel frattempo tieniteli , una volta nell’intestino non se ne escono piu’, i farmaci attualmente a disposizione non li debellano.
    le case farmaceutiche non si muovono per produrre un nuovo farmaco di poco costo..a meno non ci sia una richiesta su vastissima scala, perchè ovviamente allora ci potrebbe essere profitto.

    • Livia scrive:

      Pensare che possa esserci un farmaco che risolve tutto come una bacchetta magica, e che se non c’è è solo per colpa delle case farmaceutiche che non fanno ricerca adeguata, o meglio la fanno solo se c’è profitto, mi sembra un atteggiamento un po’ limitante. Nel senso che ovviamente non ci sono farmaci per curare tutto, e questo dipende non solo dalle case farmaceutiche e dai loro profitti, ma anche dal fatto che siamo esseri umani e che la cura per tutto ancora non esiste. Mi viene anche da pensare che forse è meglio investire su malattie potenzialmente mortali piuttosto che sugli ossiuri, e che comunque i farmaci tradizionali – per fortuna – non solo il solo modo che abbiamo per curarci.

    • Mammina scrive:

      Un consiglio di infettare tutti quelli attorno a te di ossiuri mi sembra un consiglio poco intelligente e pieno di odio e di gelisia. Puoi evitarlo.
      Avevo già scritto qui in precedenza, e ribadisco il trattamento funzionale:
      1. Non somministrare vermox o altri medicinali.
      2. Mangiare una volta al giorno, oppure per bambini schiacciare in un succo, uno spicco d’aglio vivo. Amazza gli ossiuri che ci sono dentro lo stomaco. Ripetere per 2 giorni consecutivi.
      3. Mettere a voi o al bambino uno spicco d’aglio vivo dentro l’ano prima di andare a dormire (come una supposta), per 2 notti.
      4. Durante la notte alzarsi ogni 2 ore e mezzo e, con una miscella precedentemente preparata di uno spicco d’aglio trittato e un po’ di olio, e, con un fazzoletto pulito andare nella zona dell’ano e fare una ‘strisciata’ li della miscella.
      Gli ossiuri che escono di notte moriranno, le uova depositate nella zona dell’ano moriranno, e gli ossiuri dentro l’intestino usciranno, per l’ultima volta, morti.
      Prova per credere. Good luck

      • gina scrive:

        io lavoro negli ospedali e so quello che dico.
        L’odio è per quelle persone per le quali l’unico scopo della vita è il profitto a danno della salute degli altri.
        Oggi ho lavorato come volantaria NON PAGATA per 6 ore e mezzo per aiutare e assistere malati terminali .
        Non mi sento nè poco intelligente,nè una persona piena di odio , solo con gli occhi ben aperti e le idee chiare!
        Moderi la sua arroganza e le sue parole offensive, se non è d’accordo con le mie idee non le condivida, ma non si permetta di sparare giudizi senza neppure conoscere la gente!!
        Se fosse così facile liberarsene come mai i post sono scritti da persone che hanno ossiuri da anni??????????????

      • lorena scrive:

        Ciao, il mio bimbo che ora ha 8 anni, ha gli ossiuri da 4 anni… Ho provato di tutto, nell’ultimo anno ha fatto anche una cura omeopatica (un ciclo x ogni stagione) ma gli ossiuri continuano ad esserci. Sperimenterò questo trattamento con l’aglio, ma volevo sapere se le supposte con lo spicchio d’aglio sono indispensabili. Ho sempre fatto fatica a mettergli le supposte, anche mentre dorme se ne accorge e gli escono subito! Grazie .

        • Livia scrive:

          Immagino che sia meglio, ma se spalmi il trito d’aglio il risultato divrebbe essere simile.

        • Mammina scrive:

          Ciao, la supposta di aglio è fondamentale. Dovresti attaccare il problema da tutti i lati. L’aglio arriva allo stomaco e lavora la prima parte dell’intestino.
          Con la supposta tu curi l’ultima parte dell’intestino e la parte più calda e quella responsabile alla riproduzione: il retto.
          Fallo per 2 notti consecutive, almeno 3 volte a notte, con l’olio e l’aglio trittato. quello a supposta, puoi spezzare lo spicchio in 2 e utilizzare solo la metà.
          In bocca al lupo.

      • Pappy scrive:

        Quello che dice mammina direi che è la bibbia. Aggiungerei per chi può di acquistare una vaporella o similare, ed ogni giorno sterilizzare il letto e le parti limitrofe. Dormire con 2 paia di boxer attillati e toglierli solo sotto la doccia con acqua calda, per poi lavarli a 60°. Il vero problema sono le uova. Prendere i fermenti per l’intestino, ed evitare latticini e zucchero. L’aglio per essere attivo deve essere tritato con l’apposito utensile.
        Brava Mammina.

      • mamma3 scrive:

        ciao,ma l’aglio messo come una supposta sicura che non crea bruciore o altro fastidio simile? la mia bimba di 4anni soffre molto di ossiuri e ieri che li abbiamo rivisti,ho fatto l amiscela e messa 3 volte stanotte,stamani a digiuno aglio tritato in un cucchiaio di succo di frutta e vorrei provare anche l’aglio a supposta se mi dite che nn brucia o crea altro fastidio…è cosi?
        ah ammazza anche le uova?

  10. Susanna scrive:

    Salve,ho 13 anni ed ho i vermi da quando ho 8 anni.
    Io mi mangio le unghie,quindi penso il problema sia questo.
    Quando ero più piccola la notte,i vermi mi venivano alla vagina,ora mi vengono all’ano.C’è qualche motivo?Ho preso per qualche settimana il Vermox,ma questo molto tempo fa.
    Non so cosa fare per non averceli piu.
    Sinceramente leggere i commenti mi ha spaventata ancora di più. Aiutatemi.

    • Livia scrive:

      Innanzitutto non ti spaventare, e se i commenti di questo tipo i spaventano non ne leggere più!
      I vermi sono un fastidio, certamente, ma niente di preoccupante.
      Riguardo alle unghie, può darsi che tu abbia preso i vermi la prima volta mangiandotele, ma se ora continuano a ritornarti non credo che dipenda più dalle unghie, forse è perché si fa fatica ad eliminare le uova completamente. Mio figlio metteva (e mette tuttora) il dito in bocca, ma mia figlia no, e purtroppo sono tornati più volte anche a lei.
      Io ti direi di ripetere (quando vedi o senti di avere i vermi) a distanza di due settimane una dall’altra per tre volte in tutto la terapia con Vermox, accompagnandola da un’accurata igiene. Lava spesso anche le mani. Contemporaneamente usa l’aglio, tanto, per bocca (se non ti fai problemi per l’alito!) e in sede.

      Prima o poi se ne andranno, vedrai!

      Ciao
      Livia

  11. giammiz scrive:

    io ce li ho…mi fa troppo male il fegato e non riesco a mangiare..

    • Livia scrive:

      I sintomi evidentemente variano da persona a persona. Intervieni subito con il farmaco, se lo ritieni opportuno, ma io ti consiglio comunque di affiancare il farmaco con l’aglio, come spiega mammina nel suo commento.

    • lella scrive:

      Mia figlia 4 anni, ancora ce l’ha…dico ancora perchè ci sbatto da circa un anno e mezzo, penso che questi siano stati anche la causa di una peritonite che fortunatamente ce ne siamo subito accorti. Dopo l’operazione ha sempre la parte d’avanti rossa e penso che gli ossiuri siano la causa. Abbiamo fatto un sacco di analisi di feci e scotch test anche perchè non è neanche facile riuscire a beccarli. Abbiamo usato vermox,combantrin aglio sciroppo vermit da erboristeria , vanno via per un po e dopo qlc mese di nuovo da capo.Non so piu’ cosa fare, spero di trovare qlc Dottore competente visto che effettivamente non c’è una cura diretta che li elimini per sempre.

      • Livia scrive:

        Una mia amica dice di averle tentate tutte per la figlia, finché non ha trovato un pediatra omeopata “unicista”, di quelli che per curare una persona danno un unico rimedio. E secondo lei il problema si è risolto.

  12. GIULIA scrive:

    PURTROPPO NON TE NE LIBERI PIU FINCHE’ L’INDUSTRIA FARMACEUTICA NON SPERIMENTA QUALKE ALTRO NUOVO FARMACO.
    LA COSA PER ORA NON INTERESSA ALLE CASE FARMACEUTICHE XKE’ GLI ANTIPARASSITARI SONO FARMACI POCO COSTOSI E DUNQUE POCO REMUNERANTI. PREFERISCONO NON INVESTIRE STUDI E SOLDI IN FARMACI DI POCO COSTO CHE NON LE ARRICCHIREBBE..IL BUSINESS E’ ENORME..E NESSUNO TI CURA SE NON ARRICCHISCI QUALCUNO, QUESTA E’ LA TRISTISSIMA E SCHIFOSISSIMA VERITA’..FATEVI LE DOVUTE RICERCHE , PASSATE AI METODI NATURALI SENZA DOVER DIPENDERE DAI VERI PARASSITI: LE CASE FARMACEUTICHE E CHI LAVORA CON ESSE…..

  13. Alfio scrive:

    io li ho eliminati cosi facendo….la sera prima di andare a dormire mi facevo un clistere mangiate molto aglio e cipolla…cambiate le mutandine ogni giorno pure le lenzuola lavatevi sempre le mani fatevi il bidè cosi x un paio di mesi..ciao

  14. martina scrive:

    ciao a tutti mi chiamo Martina, ho 13 anni, e da quando avevo 5 anni soffro di questa “malattia”….davvero non cela faccio più!!! mi viene da prudere all’interno, ma cè un sistema che ti puo togliere anche le uova???…vi prego sn disperata nn cela faccio più!!! la notte non riesco a dormire!!!….

    • Mammina scrive:

      Ciao per i vermi vivi bisognerebbe mangiare un chicco di aglio crudo (sciogletevelo in un succo magari), puzzate ma arriva all’intestino e ne fa miracoli.
      Fate a parte un mix di un po di olio di oliva e aglio macinato, sempre crudo, questo serve per le uova: ne fate 3 di questi trattamenti durante la notte. Uno dopo che il bimbo si è addormentato, uno dopo qualche ora e uno prima che si svegli.
      Non bisogna inserire la sostanza, basta spalmarla con un panno di carta che buttate ogni volta.
      Se lo ripetete per 3 giorni non ci saranno mai più.
      In bocca al lupo!

      • cristina scrive:

        rispondo a Mammina:
        quel preparato con olio e aglio va ingerito o messo sulla zona interessata ai vermi ?

        • Mammina scrive:

          Il trattamento si divide in due: uno in via orale (succo con un chicco d’aglio), l’altro in maniera superficiale sull’ano. Di notte escono i vermi a depositare le uova, quindi 3 spalmate di miscela di olio di oliva con aglio tritatto ogni notte per 3 notti e via il problema.

  15. sara scrive:

    MA IO HO 15 ANNI MIKA SN UNA BAMBINA XD

  16. vivi scrive:

    ma nn è vero nulla nn passsa un cacchio di niente e ti intossichi fegato intestino e cervello che se ne va in ansia!nn si possono raccontare storielle a chi è malato!e magari ha speso una fortuna x medici che nn sanno curarti se nn con farmaci x i quali è nota una grande resistenza da parte di molti parassiti come vermox e combantrin!sminuire il problema non aiuta fa il gioco dei medici che se ne lavano le mani!e ti fa sentire un idiota perchè sei in ansia x un problema che nn è sottocontrollo!

    • Livia scrive:

      Sicuramente sono un fastidio, a volte un grosso fastidio, certo è però che le malattie vere sono altre.

      • erica scrive:

        Sì è vero, le malattie vere sono altre…e sì è vero parliamo di parassiti intestinali e non di un tumore al cervello però quando li hai, quando da anni ti fanno stare male, quando ti alterano il funzionamento dell’intestino, ti portano dermatite, allergie, apatia, nervosismo, quando ingrassi o persdi peso perchè il tuo intestino non assorbe i nutrimenti nel giusto modo,quando non sai più cosa fare e sei disperato anche questi piccoli insignificanti vermetti bianchi sono una malattia VERA!! credetemi!!

        • ROBY scrive:

          SCUSA VOLEVO FARTI UNA DOMANDA?O NOTATO TEMPO FA VERMETTI BIANCHI ALL INTERNO DELLE FECI CHE AD UN CERTO PUNTO SN SPARITI…DATO CHE SN MAGRISSIMO DA SEMPRE PRATICAMENTE E HO 25 ANNI ADESSO POTREBBE DIPENDERE DA QUESTA COSA???GRAZIE MILLE

          • Livia scrive:

            Se erano corti e sottili probabilmente erano ossiuri. Può anche darsi che vadano e vengano da soli, pur senza prendere farmaci. Purtroppo i farmaci, come avrai letto, li eliminano al momento, ma non ne evitano la ricomparsa a distanza di qualche tempo. Il fatto che tu sia magro non c’entra nulla, gli ossiuri non hanno preferenze da questo punto di vista!

        • IRINA scrive:

          HAI TANTA RAGIONE…E UNA MALATIA VERA..E UN GRANDE FASTIDIO…MIO BIMBO SI SVEGLIA LA NOTTE PER IL PRURITO,IL GIORNO VOGLIE ESSERE GRATATO PERCHE DICE KE HA UNA ZANZARA DENTRO…NON MANGIA…E UNA MALATIA

    • Gianna scrive:

      Hai ragione carissima,non aiuta prr niente e anchio una volta ci ho provato d ho pensato di essere un idiota che poi spendi pure tanto per una schifezza

  17. Erica scrive:

    io ne soffro ciclicamente da 3 anni,. ogni 2 3 mesi ritornano e mi sta venendo un esaurimento!! vermox. combantrin zentel ho preso di tutto e poi sono passata ai rimedi omeopatici ma niente il problema si risolve al momento ma poi si ripresenta! ho speso un sacco di soldi da professoroni che mi sghignazzavano in faccia dicendomi di lavare le mani e cambiare le lenzuola e di non grattarmi il sedere. di fatto per loro non è un problema!! non ne posso più quando stanno per manifestrasi sono esausta, senza forza, isterica e con un gonfiore addominale abnorme. (aumento anche 2 chili!). ho eliminato latticini e zucchero da 3 mesi ma in questi giorni di luna piena sento che stanno per tornare. un incubo vero.

    • sissi scrive:

      ciao anche io sono stanca di sentire pulisci fai attenzione alla carne cruda ….. ti fanno sentire a disagio come se queste cose non si fanno… ormai mio figlio di 4 anni é da piu di 1 anno che li a .gli arrivano faccio la cura spariscono e dopo un mese o piu ricompaiono non ne posso piu .lui mette sempre le mani in bocca .

    • Gianna scrive:

      I miei figli ci vuole un ora per convincerli dopo un ore iniziano a pisngere devo combattere ogni mese per farglielo e poi me lo attaccano a me

  18. Mattia scrive:

    Io ha 15 anni li ho avuti e i sintomi sono propio quelli!

    • Livia scrive:

      I sintomi sono subdoli, non per tutti uguali, digrignare i denti e avere prurito al naso possono anche non avere nulla a che vedere con la presenza di vermi. L’unica certezza viene ovviamente dal fatto di vederli nelle feci o dal test.

  19. Vale scrive:

    Buona sera, sn un pò preoccupata in quanto mio figlio da un pò di tempo digrigna i denti sia di notte che di giorno e a volte ha prurito al naso. Ha solo questi 2 sintomi potrebbero essere i vermi? Domani cmq farò esami delle feci.
    Grazie.

  20. ste scrive:

    ciao anche mia figlia piu grande li ha avuti abbiamo fatto tutti la prevenzione e dopo qualche mese mi sono accorta che anche la bimba piu piccola ne aveva qualcuno….. sono proprio orribili e fanno senso.Mi scervello perchè cerco di tenerle sempre belle pulite,uso in continuazione i disinfettanti per gli indumenti…ma evidentemente è quello che toccano al di fuori della casa. Avvolte penso:è possibile che vengono trasmessi anche da cibo?se sapete qualcosa rispondetemi.

    • Livia scrive:

      Dal cibo no, non mi risulta. Ci sono alimenti che si dice ne favoriscano la proliferazione, come carne e latticini. Ma le uova arrivano principalmente dalla terra, i bambini ci giocano e magari poi portano le mani alla bocca, e così nell’intestino gli ossiuri si riproducono. Una corretta igiene (mani ben pulite, mai in bocca) aiuterebbe credo molto più che non la disinfezione dei vestiti. Ma con i bambini, si sa, è difficile.

      • Serena scrive:

        Io ho letto che talvolta le uova dei parassiti possono essere ingerite anche tramite il cibo, in particolare mangiando carne contaminata cruda o poco cotta, verdure crude ecc; si può entrare in contatto con le uova persino tramite animali che sono stati all’aperto. Per quanto riguarda i bambini l’importante non è come abbiano preso i vermi, ma come evitare la proliferazione. I vermifughi devono essere presi nuovamente dopo 2-3 settimane perchè uccidono solo i vermi e non le uova, ma spesso anche la seconda volta ci sono delle uova ingerite da poco e non ancora schiuse, quindi i vermi ricompaiono nel giro di un mese, o poco più. Con la mia bimba sono andata avanti a vermox e combantrin per settimane e settimane.
        Per evitare la reinfestazione (che il più delle volte avviene a causa delle uova deposte dai parassiti durante la notte, che poi si disperdono in casa), io la mattina, appena mia figlia si alza, le faccio fare pipì e poi le faccio un bel bidè e le metto l’intimo pulito, e ovviamente tengo l’asciugamano del bidè ben lontano da quello del viso. Questo rende molto più efficace l’azione dei vermifughi, e comunque non guasta farlo sempre, anche dopo aver debellato l’infestazione!

        • Livia scrive:

          Grazie delle indicazioni, Serena, il bidet e il cambio dell’intimo al mattino avevo letto anche io che erano due strumenti utili per prevenire la dispersione delle uova.

  21. marinadipuglia scrive:

    ciao a tutte! ho avuto il sospetto che il mio piccolo abbia i vermi. vi spiego: è da 4/5 notti che dorme molto male e da due giorni trovo dei pezzettini biancastri nelle feci, li ho guardati bene e non capisco proprio se sono vermi! la mia domanda è: si muovono?

    • Livia scrive:

      Di norma sono vivi e si muovono. Sono sottilissimi. Capita di vederli morti se si è fatto il trattamento con il vermifugo, ma in realtà sono così sottili che da morti non sono facilmente identificabili.

  22. imma scrive:

    ciao a tutte e un paio di settimani che la mia liccola si sveglia di notte che la sua patatina le brucia dentro, la mia pediatra mi a detto di controllare se ci sono i parassita ma io non ancora visto nulla come devo fare questa notte ancora povera si prende a schiaffi mi dice aiutami mamma troppo forte brucia , la pediatra mi a prescritto sciroppo di mirtillo rosso americano ma niente questa mattina sono ritornata, esami di laboratorio per parassita sono molto preoccupata ma e grave questa cosa.

  23. veronica scrive:

    da circa 2 anni la mia bimba ha dolori addominali,nn ha tanta voglia di mangiare,molto magra,e ho fatto tanti esami tutti con esito negativo,e 3 giorni fa parlando con la mia mamma dei sintomi mi dice di provare a vedere se ha degli ossuri,proviamo un metodo della nonna e cosi mi accorgo della loro presenza,ma molto preoccupata dell altro bimbo di 4 anni piuttardi vado dal pediatra a chied.come mai in 2 anni nn mi ha mai fatto fare il test di questo genere,e immaggino dopo 2 anni cosa avrà la mia bimba,sarà impestata grazie al mio pediatra.

    • Marianna scrive:

      Povera bambina… però, l’importante è aver scoperto qual era il problema, vedrai che si risolve tutto abbastanza facilmente!

    • cinzia scrive:

      mia figlia è da quando ha 2 mesi che ha i vermi.ora ha quasi 2 anni e ieri sera li ha vomitati.la mia pediatra non ci crede dice che i vermi non esistono.spesso li trovo nelle feci.l’unico modo per farli passare è farli segnare(metodi delle nonne)e appendere al collo l’aglio e metterlo sotto il cuscino ciao

      • rita scrive:

        proprio oggi ho visto la pediatra di mia figlia, che ha 3anni,e da un pò è raffreddata e nonostante la cura non le passa.le è venuto il dubbio che potesse essere un parassita intestinale perchè il muco nn è nei bronchi e con la cura fatta avremmo dovuto risolvere facilmente, al che mi ha fatto delle domande:la notte riposa bene? in effetti no;si gratta spesso l’ano o il pube? in effetti si;mi ha detto di controllarle l’ano nelle ore serali perchè questi vermi vanno verso l’orefizio per fare le uova,e mi sono ricordaa di averla pulita diverse volte da pallini piccolissimi bianchi!!!!così mi ha prescritto uno sciroppo vermifugo “VERMOX” un misurino alla sera per 3 sere e 1 dopo 15 giorni dalla prima sera per richiamo perchè lo sciroppo agisce sul verme non sulle uova.inoltre bisogna lavare con disinfettante tutto l’intimo,le lenzuola e le cose venute a contatto con le parti intime,quindi gli asciugamani o altro.inoltre anche il resto della famiglia dovrà fare la cura per evitare in caso di contagio anche nostro, di re-contagiarla!! SEMBRA UN’ODISSEA ma almeno sappiamo cosè

      • Davide scrive:

        Probabilmente anche nostro figlio di 4 anni ha i vermi da qualche mese. Comunque non serve mettere l’aglio sotto al cuscino piuttosto serve mangiarlo! L’aglio è un buon “farmaco” di prevenzione che evita il ritorno delle bestiacce. Per eliminare l’infestazione però consiglio un farmaco vemifugo (es. vermox) e la setrilizzazione della casa, dei giochi e della biancheria intima.

    • Livia scrive:

      Anche io sono molto favorevole ai metodi delle nonne, e ho trovato una pediatra che molto spesso li suggerisce. Non posso però credere che un medico posso ignorare l’esistenza degli ossiuri, a me ne hanno sempre parlato i dottori con cui ho avuto a che fare: cambia pediatra!

    • Serena scrive:

      Ciao Veronica, ho avuto più o meno la tua esperienza: la mia bimba ha quasi tre anni e da qualche mese lamentava mal di pancia, mangiava poco, continuava ad avere lo stimolo di defecare ed era pallida. All’inizio pensavo che fosse una “reazione” all’asilo, ma una sera ha iniziato a tossire incessantemente ed infine ha vomitato. In quel periodo era anche stitica, così sono andata dalla mia pediatra e ha detto che è normale. Sciroppo per la tosse e microclismi. Dopo due settimane, identica storia: tosse e vomito, ma invece che stitica ha quasi la diarrea. Ancora “Tutto normale” per la pediatra, le dico allora che la bimba ha sempre il mal di pancia, “Certo, è per la tosse (?)”. Negli ultimi tempi peggiora, ha sbalzi d’umore, la notte è agitatissima, inizia ad avere dolori forti quando fa la cacca, poi smette di farla del tutto e devo ricorrere ai clisteri. Mia nonna continua a dirmi: “Guarda che questa bambina ha i vermi!”. Io, scettica (non sapevo neppure della loro esistenza), all’inizio non le ho do retta… Poi ho iniziato a documentarmi su internet, e ho dovuto ricredermi. I sintomi che la mia bimba presenta sono proprio quelli di un’ossiurasi. Quindi sono andata dalla pediatra, che si è fidata della mia diagnosi e senza neppure mi ha dato il Vermox, senza prescrivermi gli esami.
      A questo punto mi chiedo: a cosa servono i pediatri? Leggo addirittura che alcuni di loro negano l’esistenza dei vermi. Io praticamente ho scoperto da sola, anzi grazie a mia nonna e a siti come questo, della loro esistenza, a spese ovviamente della mia piccola. La pediatra diceva che mia figlia non aveva niente, e intanto il tempo passava e la parassitosi peggiorava. Ora temo che anche l’altro figlio, di 5 mesi, abbia i vermi, e con ogni probabilità li avrò anch’io, ma per noi niente Vermox: lui è troppo piccolo, io sto allattando. Quindi rimedio della nonna: aglio a volontà…
      Altro che pediatra, la prossima volta andrò da mia nonna!

      • Paola scrive:

        Ciao a tutti anche io ho 3 bambini uno di 8 anni una di 4 e mezzo e una di 4 mesi. Ha cominciato il più grande prima di Natale gli ho scoperto gli ossiuri ho fatto la terapia con vermox ai due grandi ora a fine marzo li ho scoperti alla media e ho ripetuto la terapia a entrambi, oggi li scopro su di me ma sto allattando la piccola che posso fare? premetto che abbiamo adottato tutte le precauzioni:guanti usa e getta quando lavo i bambini li ascigo con la carta metto la biancheria intima da parte e la tratto prima versandoci acqua bollente e varichina ora vengo a sapere che devo cambiarli e lavarli la mattina io lo facevo la sera!

        • Serena scrive:

          Eh sì, conviene fare la pulizia alla mattina perchè i vermi depositano le uova fuori dall’ano durante la notte (ed è per quello che spesso i bambini hanno un sonno molto agitato). Per lo stesso motivo è buona abitudine lavare frequentemente le lenzuola e i pigiami (secondo me è sufficiente lavarli in lavatrice a 60°, aggiungendo magari il napisan o simili).
          Paola, anch’io avrei dovuto prendere il vermox mentre allattavo ma ovviamente la pediatra mi ha detto che non potevo. Ho iniziato a introdurre l’aglio in tutte le pietanze, a mangiarlo crudo, fare decotti… ma ti dirò che per essere tranquilla ho preso anche il vermifugo, il farmacista mi ha detto che agisce solo a livello intestinale e quindi non dovrebbe interferire col latte materno. E’ naturale che, come per il 99% dei medicinali, nel foglietto illustrativo si dica che non va preso in gravidanza e allattamento e non va dato ai bambini al di sotto di un anno d’età per “mancanza di studi, poche informazioni disponibili ecc.” (e li capisco, chi si prende la responsabilità se succede qualcosa ad un feto o ad un neonato??). Esasperata io il vermox l’ho dato anche al figlio più piccolo, quando aveva più o meno 6 mesi (solo una somministrazione però), e non è successo niente (nel senso che non ha avuto ripercussioni). Poi sta ad ognuno valutare… Ps. Ho letto che esistono anche medicinali omeopatici per i parassiti intestinali, forse quelli non hanno controindicazioni!
          Buona fortuna

          • alessandra scrive:

            Ciao sono alessandra ho 11 anni e ho i vermi.grazie a te, ho saputo tante cose e mi sento meno spaventata. Grazie ciao

          • Livia scrive:

            Per Alessandra: grazie a te, ci fa piacere sapere che il nostro post con i suoi commenti ti ha in qualche modo rassicurato!

  24. nadia scrive:

    ciau tiziana come va con la bambina

  25. tiziana scrive:

    vorrei sapere come comportarmi la mia bamina e stata svegliata dal prurito e bruciore alla vagina mentre la stavo controllando ho visto un piccolo vermicello tra le labbra della vagina cosa posso fare

    • Marianna scrive:

      Ciao Tiziana, non preoccupatti, con un trattamento vermicida (per esempio Vermox o Combactrin) il problema si risolve facilmente, ma ti consiglio comunque di chiedere il parere del tuo pediatra, ok?

      Facci sapere!

  26. maribetta scrive:

    eccoci qua’ sono anche io una delle tante mamme che ha scoperto che la propria figlia ha degli ospiti nel sederino,li ho anche visti,e come tanti sto svuotando flaconcini di vermox e ora abbiamo iniziato il combatrin comunque che dire chi la dura lA VINCE SO’ CHE E’ LUNGA LA TERAPIA MOLTI MI HANNO DETTO CHE NN BISOGNA SCORAGGIARSI ,DI SOLITO TE NE ACCORGI QUANDO SEI INFESTATO ED ECCO CHE IL CICLO DIVENTA LUNGO

    • Livia scrive:

      Hai ragione, non bisogna scoraggiarsi. Sarebbe bello riuscire a prevenire l’infestazione, ma non sempre è facile…

  27. tritty scrive:

    ciao a tutti a me è successa la stessa cosa inizialmente avevo comprato in farmacia un farmaco per combatterli ma invano nn ce l’avevo fatta parlando con la mia professoressa di biologia mi aveva consigliato di usare il farmaco solo quando mi rendevo conto della presenza del parassito vivo perche il farmaco non combatte le uova quindi l’unico consiglio che posso aggiungere è quello di prenderlo quando si vede il verme perchè vuol dire che in quel periodo non è in fase di riproduzione

  28. Livia scrive:

    Visto che ai miei figli sono tornati tre volte nel corso dell’ultimo anno, se dovesse capitare ancora tenterò anche io di eliminare i derivati del latte. Avevo letto che gli ossiuri sono più frequenti nell’intestino di chi mangia molte proteine animali, in particolare molta carne, ma noi siamo vegetariani. Chissà mai che l’eliminazione dei derivati del latte non aiuti.
    Intanto sto cercando di prevenire la ricomparsa con una tisana a base di alga corallina grigia, consigliata dall’erborista. Vi farò sapere.

  29. mafalda scrive:

    sono una persona adulta che in passato ha avuto il problema degli ossuri e che appurato con certezza che la presenza dei vermiciattoli nelle feci era dovuta all’uso dellatte di vaccina e dei suoi derivati. eliminando dalla dieta questo alimento si risolve il problema. con me ha funzionato . il latte di mucca l’ho sostituito con quello di soia ed ho evitato di usare cioccolato al latte, creme,panna e tutti gli altri derivati del latte di vaccina

  30. livia scrive:

    Ciao, per quanto riguarda il prurito può darsi che dipenda dalla quantità di ossiuri che c’erano, oppure che la percezione sia soggettiva. Mio figlio ha avuto un forte prurito solo la prima volta che ha avuto gli ossiuri, ma gli è passato la mattina dopo avere preso lo sciroppo. La seconda volta non si è mai neanche lamentato di niente.
    Per quanto riguarda invece la bollitura di indumenti e asciugamani, io al dire il vero non l’ho mai fatta. Ho lavato tutto a 60°, se era possibile, ma un’unica volta, due al massimo. E mi è andata bene così, pare. Valuta tu cosa fare, credo però che sia sufficiente, ormai, lavare a 60°.

  31. Myriam scrive:

    Ultime domande e poi ti lascio in pace!! Ma possibile che ancora ci sia prurito? Siamo domani all’ultimo giorno della seconda scatola. Per quanto ancora si dovrà far bollire ogni indumento ed asciugamani?Grazie di tutti i preziosi consigli!!! Incrocio le dita!!!!!

  32. Livia scrive:

    Riguardo ai vermi di colore marrone non ti so dire niente. Quelli di mio figlio, anche morti, mi sembravano bianchi, anche se era molto più difficile identificarli. Magari quelli che hai visto tu sono solo scarti alimentari e non vermi.
    Per quanto riguarda invece il contagio, può essere che sia avvenuto due mesi fa e che i vermi si siano lentamente riprodotti; quando li hai visti tu i bambini erano ormai infestati. Finché i vermi sono pochi, all’inizio, causano poco disturbo e passano inosservati.
    Per quanto riguarda infine le recidive, si fanno 2/3 cicli di sciroppo a distanza di 2 settimane uno dall’altro proprio per essere certi che le uova vengano eliminate tutte.

  33. Myriam scrive:

    Grazie per i consigli. Abbiamo quasi finito la seconda scatola di Vermox ed io non faccio che controllare le mie e quelle dei bambini che,incrociando le dita sembrano andar meglio. Stamattina pero’ dopo essere stata io in bagno ed averle controllato bene,ho notato due vermetto più grandi del solito,morti (almeno così sembrava)e di colore marrone. Mi sono spaventata. Ma cosa sono ora questi?Mio marito la spiegazione che gli ha attribuito sta nel fatto che gli ossiuri essendosi svuotati di acqua,prendono il colore delle feci. Sara’ vero?Ma perché erano più grandi degli altri? E poi ho un paio di domande cui spero qualcuno sappia rispondermi. La pediatra mi ha detto che forse i bambini li abbiano presi a scuola. Ma se il ciclo di in uovo e’di circa due settimane,come e’possibile prenderli a distanze di due mesi?e poi si sa di preciso dopo quanto effettivamente si schiude un uovo?Perché a quanto pare si possono avere recidive solo qualora ci sia un uovo ancora..

  34. Livia scrive:

    Noi abbiamo preso Vermox in un’unica dose e poi la seconda dose dopo 2 settimane. Viene eventualmente consigliata una terza dose dopo altre due settimane, ma non di più.
    Gli ossiuri di mio figlio effettivamente erano ancora vivi a 4 giorni dalla prima dose di sciroppo. Una dottoressa mi ha detto che secondo lei era normale, perché doveva estinguersi l’intero ciclo e ci voleva un po’. Quindi ho aspettato due settimane prima di dare la seconda dose, e ho preferito evitare la terza.
    I vermi sembrano effettivamente scomparsi, per ora (ormai saranno passati almeno tre mesi dalla seconda volta che glieli ho trovati); lo tengo ancora d’occhio ogni tanto, perché ama toccare la terra e ha spesso il dito in bocca, quindi temo che sia un soggetto a rischio…

  35. Myriam scrive:

    Buongiorno a tutti,ho scoperto circa una settimana fa di avere gli ossiuri ed ha seguito ho visto che sia mio figlio che mia figlia li hanno presi contagiandoci tutti compreso mio marito.La pediatra mi ha prescritto il vermox,premetto che non faccio altro che bollire asciugamani,lenzuola,vestiario ed ovviamente intimo.L’igiene intima ed ovviamente quella per le mani è scrupolosa.Disinfetto ogni giorno tutto,persino le maniglie delle porte!Seguiamo una dieta rigorosa a base di verdure,carne bianca,aglio,frutta,succhi di ananas e prendiamo ogni giorno fermenti lattici.Eppure siamo al quarto giorno di Vermox ,ma ai miei bambini escono ancora vivi i vermetti.Sono esausta,schifata e preoccupata.Ho letto di tutto su internet,ma credo che non siano i medici i migliori a consigliare,bensì gente comune con bagagli di esperienze.Come è possibile che non muoiano?Perchè il vermox non ha effetto?Vi prego rispondetemi…una mamma veramente angosciata..

  36. marzia scrive:

    donne rilassiamoci!!!!!!!!!!!!!!!!!! sono mamma di due bimbi che collezionano……… alternandosi, pidocchi e ossiuri, ma credetemi sono una donna che ci tiene molto all igiene, ma ci tengo anche a far vivere i miei bimbi all aperto, insieme ad altri bimbi, abbiamo anche 2 cani e condividiamo il bello e il brutto…..ora la mia bimba ha gli ossiuri,niente di male una bella pastiglia di COMBANTRIN e tutto passa!!!!!!!!!!!!! fossero tutti questi i mali!!!!!!!!!!!! ciao a tutte le mamme ansiose.
    MARZIA

  37. Livia scrive:

    Ciao, io non sono medico, e la mia unica esperienza diretta, attraverso i figli, si limita agli ossiuri. So che esistono altri tipi di vermi e parassiti intestinali, però non saprei dirti se è questo il tuo caso. Dovresti parlarne con un medico, se si tratta di un problema di vermi con lo sciroppo vermifugo e qualche attenzione in più si dovrebbe risolvere tutto.
    Livia

  38. Diana scrive:

    Buongiorno sono Diana e ho 24 anni. Da qualche mese soffro di emorroidi, senza perdita di sangue, ma che mi provocano prurito. La cosa che mi preoccupa di più è la fuoriuscita 3 o 4 volte al giorno ma non tutti i giorni, di un “filamento” giallo che guardandolo si muove da solo come se fosse una cosa “viva”, una sorta di “verme”. Volevo sapere cosa potrebbero essere, e a cosa potrebbe essere legato e se necessito di una visita specialistica.
    Un dottore mi ha detto che potrebbe non essere legato alla presenza di emorroidi.
    Il fatto è che non ho nessuno dei sintomi tipici della verminosi intestinale, l’unica cosa è che alcune notte ho una sorta di prurito incontrolllabile che si placa leggermente con acqua fredda.
    Sono molto preoccupata.
    La ringrazio in anticipo della Sua cordiale risposta. Distinti saluti

  39. leo scrive:

    anche il mio bimbo si è preso gli ossiuri 5 giorni fa, una sera aveva un forte prurito al sedere ho controllato ed ho visto il vermetto che fuori usciva. il medico ci ha prescritto il Vermox ancora ieri nelle feci erano presenti molti vermi morti ma tre vivi. Forse non è così efficace questo prodotto.

    • AURORA scrive:

      la mia figlia aveva prurito pazesco e la pediatra ha prescritto Vermox 1 misurino a 3 giorni, 3 volte (es: lunedi-giovedi-domenica), poi dopo 14 gg un altro misurino.

  40. cinzia scrive:

    Grazie!
    infatti sono andata oggi dal dottore, devo fare la “raccolta” e martedi insieme ad altri esami porterò anche quei “campioni”.
    Spero di non averli! ma non so i “sintomi” diciamo li ho.
    Comunque grazie in questi 4 giorni userò l’aglio!
    ciao

  41. Livia scrive:

    E’ vero, non sempre si vedono; comunque non serve proccuparsi, non è niente di grave. Usa tanto aglio, che serve anche come prevenzione, e lava sempre bene le mani, per evitare eventuali possibilità di contagio.

  42. Larisa scrive:

    penso che non sempre sono visibili,certe volte sono cosi rari che anche l’analisi non gli puo evidentare….Ciao.

  43. cinzia scrive:

    Ciao a tutti!
    io soffro di dolori addominali.. e sento prurito sporadicamente, nei prossimi giorni andrò dal dottore ma sono comunque abbastanza preoccupata, ma ci sono dei sintomi precisi? dei modi per inviduarli? sicuramente mi farà fare l’analisi delle feci (ma non so se è sicuro) e comunque a occhio nudo non vedo niente( scusate…ma documentandomi su internet ho letto e quindi penso siano ben visibili!).Spero di non contagiare il resto della mia famiglia.

    ciao
    scusate

  44. Larisa scrive:

    Grazie Livia!provero con questi metodi che mi hai racomandato….

  45. Livia scrive:

    Può darsi che i vermi non li abbia effettivamente più. In ogni caso l’aglio è estremamente efficace contro i vermi, mi dice la mia omeopata, fa bene e non ha alcun effetto collaterale: puoi usarlo nei piatti che cucini, metterne un po’ nell’acqua che beve la tua bambina, usare un piccolo spicchio ammorbidito nell’olio come se fosse una supposta, la sera, non sempre ma ciclicamente (per esempio una settimana al mese). Se per caso ci fossero ancora delle uova, i vermi verrebbero eliminati nell’arco di qualche mese.

  46. Larisa scrive:

    un anno fa ho fattol’analisi della fece e abbiamo contatato che mia figlia aveva i vermi.o ripetuto l’annalisi ma sembrava che non esitesvano piu.Normalmente l’ho curata con il medicinale che mi ha prescritto il medico ma vedo che qualche volta lei si arrosisce nella zona anale e davanti,non soporta le mutandine anche se sono comodissime.qualche volta piange di notte senza motivo,non so che fare.Anche se ha ripetutto le analisi non esce niente.Nel mio paese non ho sentito del scotch-test e mi sento veramente in difficolta non so che fare…..se e’ possibile datemi qualche sugerimento.

  47. Livia scrive:

    io al tuo posto sarei stata molto tentata di cambiare medico curante!

  48. Terry scrive:

    Ciao, come giustamente dici, il problema degli ossiuri è alcuanto fastidioso, io l’ho provato anke con il proprio medico curante che al momentio di parlargliene si è ritirato evidentemente schifato e come solitamente è d’uso ci si dà la mano al termine della visita lui ha ritratto la mano……. mi sono sentita io un verme.
    Grazie a voi per averne parlato.

  49. ITmom scrive:

    brava, hai fatto bene a parlarne, questo è un argomento poco trattato e molto diffuso. e se noti anche sui siti di mamme non se ne parla molto.

Scrivi un commento